Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Antonino Ferro

Antonino Ferro
autore
Raffaello Cortina Editore
Antonino Ferro, full member dell’International Psychoanalytic Association, è stato presidente della Società psicoanalitica italiana (SPI). Nel 2007 ha ricevuto il prestigioso premio internazionale “Mary Sigourney”. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, fra gli altri, Tecnica e creatività (2006), Evitare le emozioni, vivere le emozioni (2007), Le viscere della mente (2014) e Pensieri di uno psicoanalista irriverente (a cura di Luca Nicoli, 2017), tutti tradotti in varie lingue.
Condividi

Scritti dell'autore

Pensieri di uno psicoanalista irriverente

Guida per analisti e pazienti curiosi

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 180

Con il suo stile informale e provocatorio, Antonino Ferro ribadisce qui la vitalità della disciplina elaborata da Freud.

Tecnica e creatività

Il lavoro analitico

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 162

I temi più attuali nel campo della tecnica psicoanalitica, come quello delle modalità interpretative, della fine dell’analisi, del contributo dato dal paziente nella stanza d’analisi, sono approfonditi attraverso l’uso del materiale clinico, lo strumento di comunicazione più chiaro e capace di evitare ogni fraintendimento. L’onirico è considerato il momento fondante del lavoro analitico, un onirico che va al di là del sogno, è presente come continua attività delle menti e consente di trasformare in pensieri ed emozioni gli stimoli che provengono dall’interno e dall’esterno.   L’autore Antonino Ferro è membro della Società psicoanalitica italiana e dell’International Psychoanalytical Association. Nella collana di Psicologia clinica e psicoterapia ha pubblicato “La tecnica nella psicoanalisi infantile” (1992), “Nella stanza d’analisi” (1996), “La psicoanalisi come letteratura e terapia” (1999), “Teoria e tecnica nella supervisione psicoanalitica” (2000), “Fattori di malattia, fattori di guarigione” (2002), “Il lavoro clinico” (2003).

La tecnica nella psicoanalisi infantile

Il bambino e l'analista: dalla relazione al campo emotivo

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

Fattori di malattia, fattori di guarigione

Genesi della sofferenza e cura psicoanalitica

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 176

Viene indagata la genesi della sofferenza psichica, evidenziando il lavoro "a quattro mani" che costantemente analista e paziente fanno insieme. In particolare, attraverso continue esemplificazioni cliniche, si focalizza l'attenzione sul funzionamento/disfunzionamento mentale dell'analista in relazione con il paziente e sui rimedi che la cura psicoanalitica offre al dolore psichico. Con questo libro l'autore continua il percorso intrapreso nei precedenti volumi, che sono oggetto di studio in molti Istituti di psicoanalisi nel mondo.   L'autore Antonino Ferro è membro ordinario con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. Da anni tiene seminari e supervisioni presso molte società di psicoanalisi in Europa, Nordamerica e Sudamerica. Nella stessa collana ha già pubblicato "La tecnica nella psicoanalisi infantile" (1992), "Nella stanza d'analisi" (1996), "La psicoanalisi come letteratura e terapia" (1999) e "Teoria e tecnica nella supervisione psicoanalitica" (2000).

Il campo analitico e le sue trasformazioni

di Antonino Ferro, Giuseppe Civitarese

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 182

Il volume illustra il modello post-bioniano del campo analitico, che sta emergendo internazionalmente come un nuovo paradigma in psicoanalisi. Fra i temi trattati, la metafora, la confrontazione, l’influsso di Merleau-Ponty sulla psicoanalisi, la figura di Grotstein, la componente artistica del lavoro dell’analista. Il modello del campo analitico rifiuta di immobilizzare rigidamente i fatti dell’analisi all’interno di un quadro storico o di una visione esclusivamente intrapsichica del soggetto. L’intenzione è invece far emergere la storicità del presente, il modo in cui il campo emotivo inconscio determinato dall’incontro fra analista e paziente prende forma istante per istante. A partire da un sottile gioco di identità e di differenza, analista e paziente sono visti come impegnati in una sorta di “sognare assieme”, che dà un senso all’esperienza e fa crescere la mente di entrambi. Gli autori Antonino Ferro, full member dell’International Psychoanalytic Association, è dal marzo 2013 presidente della Società psicoanalitica italiana (SPI). Nelle nostre edizioni ha pubblicato, fra gli altri, Tecnica e creatività (2006), Evitare le emozioni, vivere le emozioni (2007) e Le viscere della mente (2014), tutti tradotti in varie lingue. Giuseppe Civitarese, psichiatra e psicoanalista, è membro della SPI e dell’International Psychoanalytic Association. Nelle nostre edizioni ha pubblicato La violenza delle emozioni (2011).

Teoria e tecnica nella supervisione psicoanalitica

Seminari di San Paolo

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

Questo libro prende spunto dai seminari di supervisione che Antonino Ferro ha tenuto a San Paolo del Brasile nel 1996. La caratteristica principale è che le sedute psicoanalitiche presentate alla supervisione e i commenti dell'autore sono riportati nella loro integrità: vi è dunque la possibilità di vedere in presa diretta gli stili diversi degli analisti che presentano i loro casi. La supervisione fatta sul materiale clinico e l'esplicitazione del modello teorico attraverso cui l'autore guarda alla seduta d'analisi mettono in evidenza come, da un particolare vertice d'ascolto, le sedute psicoanalitiche possano essere intese come una continua narrazione onirica della seduta stessa. Questo libro si pone in una continuità teorico-clinica con i precedenti libri dell'autore pubblicati sempre presso Cortina.-   L'autore   Antonino Ferro è membro ordinario della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. In questa collana ha già pubblicato. La tecnica nella psicoanalisi infantile (1992), Nella stanza di analisi (1996) e La psicoanalisi come letteratura e terapia (1999).

Nella stanza d'analisi

Emozioni, racconti, trasformazioni

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 226

Evitare le emozioni, vivere le emozioni

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 224

L’attenzione è rivolta alle modalità in cui si formano le emozioni, a come vengono vissute sia da parte del paziente sia da parte dell’analista. Com’è nello stile dell’autore, la teorizzazione viene “narrata” attraverso materiale clinico di pazienti adulti e bambini e si evidenziano gli strumenti che rendono possibili tali narrazioni. Di grande utilità è il capitolo dedicato alle esercitazioni cliniche, incluso per la prima volta in un testo di psicoanalisi. Viene posto un problema con differenti soluzioni possibili: sta al lettore, sulla base del contenuto del volume, cimentarsi con i quesiti proposti, che mettono alla prova la capacità di moltiplicare i punti di vista. L'autore Antonino Ferro è membro della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato, tra gli altri, Il lavoro clinico (2003) e Tecnica e creatività (2006).

Tormenti di anime

Passioni, sintomi, sogni

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 222

L’autore riprende qui uno dei suoi temi fondamentali, l’indagine sull’onirico anche nello stato di veglia e sulle caratteristiche della narrazione psicoanalitica. In particolare i fattori di guarigione sono riconosciuti non più nel ritrovamento dei contenuti ma nello sviluppo degli strumenti per pensare e per sognare. Come sempre, concetti a volte complessi vengono “narrati”, e dunque resi facilmente comprensibili, attraverso materiale clinico di pazienti adulti e bambini. L'autore Antonino Ferro è membro della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato, tra gli altri, Il lavoro clinico (2003), Tecnica e creatività (2006), Evitare le emozioni, vivere le emozioni (2007).

La psicoanalisi come letteratura e terapia

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 192

L’autore considera la psicoanalisi sotto due aspetti: come una forma di letteratura, cioè come un racconto messo in atto da paziente e analista, e come una terapia, cioè come una cura della sofferenza psichica che utilizza come strumento il rendere narrabile e condivisibile quanto prima poteva essere espresso solo attraverso il malessere, i sintomi, la sofferenza. Vengono trattati argomenti come i nessi tra narrazione e interpretazione all’interno della seduta analitica e lo sviluppo che il concetto di personaggio ha avuto in letteratura e nei diversi modelli psicoanalitici. Caratteristica del testo è comunque una grande semplicità di lettura, perché la teorizzazione è sempre “messa in scena” attraverso narrazioni cliniche chiare e avvincenti. -   L'autore   Antonino Ferro è membro ordinario, con funzioni di training, della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. In questa collana ha già pubblicato La tecnica della psicoanalisi infantile e Nella stanza d’analisi.

Il lavoro clinico

Seminari di San Paolo e Ribeirão Preto

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 144

Questo libro prende spunto da seminari tenuti da Antonino Ferro in Brasile. I commenti dell’autore alle sedute psicoanalitiche presentate alla supervisione sono riportati nella loro integrità e freschezza. Quando, come in questi seminari, il materiale clinico viene letto al momento, il supervisore “recita a soggetto”: tale dimensione quasi teatrale consente di vedere all’opera il modello clinico dell’autore e come esso si perfezioni nell’interazione con il pubblico. Ai seminari clinici si aggiungono due seminari che evidenziano il modello teorico dell’autore, definitosi anche attraverso le numerose occasioni di lavoro con colleghi di tutto il mondo. L’autore Antonino Ferro è membro ordinario con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. Nella collana di Psicologia clinica e psicoterapia ha pubblicato "La tecnica nella psicoanalisi infantile" (1992), "Nella stanza d’analisi" (1996), "La psicoanalisi come letteratura e terapia" (1999), "Teoria e tecnica nella supervisione psicoanalitica" (2000), "Fattori di malattia, fattori di guarigione" (2002), tradotti in varie lingue.

Le viscere della mente

Sillabario emotivo e narrazioni

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

Questo volume, se da un lato continua a sviluppare temi cari all’autore, come il concetto di campo analitico, dall’altro allarga i confini dell’onirico. Secondo Antonino Ferro, l’onirico, oltre a essere presente nella vita da svegli, permea di sé tutta la seduta analitica, sino a diventarne il punto focale. La seduta è sogno, ovvero analista e paziente accantonano ogni statuto realistico di quanto prende forma durante la seduta a favore di un sogno condiviso, che trasforma i nodi sintomatici in nodi di una rete narrativa. I fattori di guarigione vengono descritti come lo sviluppo di nuove capacità di contenere una sensorialità che viene via via trasformata in immagini e capacità di narrazione. Sono presi in considerazione temi abitualmente trascurati, come le rotture di setting, i disfunzionamenti della mente dell’analista e le ripercussioni che possono avere sulla cura. Altri temi vengono affrontati: la verità emotiva tollerabile da parte di paziente e analista, la menzogna come via di salvezza a volte necessaria, le supervisioni. Ma, come sempre, concetti e teorie vengono chiariti attraverso l’uso di materiale clinico e il lettore prende parte in prima persona a quanto avviene nella stanza di analisi, senza paraventi che spesso assumono le sembianze di astruse teorizzazioni. L'autore Antonino Ferro, full member dell’Associazione psicoanalitica americana e dell’Associazione psicoanalitica internazionale, è dal marzo 2013 presidente della Società psicoanalitica italiana (SPI). In questa collana ha pubblicato, tra gli altri, Tecnica e creatività (2006), Evitare le emozioni, vivere le emozioni (2007) e Tormenti di anime (2010), tutti tradotti in varie lingue.

Psicoanalisi in giallo

L’analista come detective

di Antonino Ferro, Giuseppe Civitarese

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 206

In fondo, la domanda di base della psicoanalisi è la stessa del romanzo poliziesco: di chi è la colpa? Dunque, i meccanismi dell'indagine poliziesca possono essere a pieno titolo accostati ai metodi dell'indagine psicoanalitica, come fanno in modo brillante gli autori di questo libro.Se il commissario Montalbano o il tenente Colombo procedono guidati da ragione e scienza, sicuri del trionfo della verità, da parte sua l'analista, attento osservatore delle vicende del paziente, è mosso dalla convinzione che il suo intervento interpretativo porterà alla soluzione migliore. Insomma, un testo a più voci che porterà il lettore in un mondo speciale, degno di essere conosciuto.Gli autori:Antonino Ferro, psichiatra e psicoanalista, è membro con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana.Giuseppe Civitarese, psichiatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.Maurizio Collovà, psichiatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.Giovanni Foresti, psichiatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.Fulvio Mazzacane, psichiatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.Elena Molinari, pediatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.Pierluigi Politi, psichiatra e psicoanalista, è membro della Società psicoanalitica italiana.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.