Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Jean-Pierre Changeux

Scritti dell'autore

Ragione e piacere

Dalla scienza all’arte

di Jean-Pierre Changeux

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 182

Il modello dell'uomo neuronale viene esteso in questo libro fino a comprendere la figura più elusiva per ogni filosofia della scienza e per ogni dottrina psicologica: l'artista. Che cosa capita nel cervello di un musicista o di un grande pittore quando lavorano alla loro creazione? Quali meccanismi consentono l'attività cerebrale che ci permette di valutare un quadro o una sinfonia? Qual è l'origine del piacere estetico, questa emozione così strana e così travolgente? Per lungo tempo domande siffatte sono rimaste senza risposta e la creazione artistica è stata considerata uno dei più grandi misteri concernenti l'animale uomo. Possono oggi la neurofisiologia e le scienze cognitive sciogliere questo affascinante enigma? Jean-Pierre Changeux ci invita a esplorare con lui l'universo del piacere estetico e della creazione dell'opera d'arte, rovesciando secolari luoghi comuni e non avendo paura di spiegare ciò che filosofi e poeti, epistemologi e artisti hanno considerato troppo spesso inesplicabile. Forse quella che sbrigativamente chiamiamo "creazione" è una complessa attività di anticipazione, di produzione di ipotesi, soluzione di problemi connotata da un profondo valore affettivo. Qualunque sia l'esito dell'indagine, una conseguenza innegabile sarà l'avvicinamento tra la sfera della scienza e quella dell'arte: due diverse facce della medesima "poesia", intesa come formazione di strutture nuove e inaspettate nel nostro rapporto con l'ambiente. Professore al Collège de France e membro dell'Académie des sciences, nonché appassionato collezionista, Jean-Pierre Changeux dirige il Laboratorio di neurobiologia molecolare dell'Institut Pasteur. Della sua vasta produzione segnaliamo L'uomo neuronale (Milano 1990) e Pensiero e materia (con Alanin Connes, Torino 1991)

La natura e la regola

Alle radici del pensiero

di Jean-Pierre Changeux, Paul Ricoeur

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 328

Dio e il mondo, spirito e materia, mente e corpo, natura e cultura: un grande scienziato, Jean-Pierre Changeux, maestro nelle neuroscienze, si confronta con uno dei massimi filosofi viventi, Paul Ricoeur, sull'ambigua eredità di Cartesio. Io penso, dunque sono. Ma esiste qualcosa come una "mente" in qualche modo diversa dal cervello che ne è supporto? E se tutto il materiale si riduce a un insieme di processi neurofisiologici, che ne è delle nostre costruzioni culturali, dalla memoria alla poesia, dalla matematica all'etica? Changeux e Ricoeur pongono le basi di una filosofia della "natura" che pone in nuova luce i grandi temi della creatività, del dissenso civile, della tolleranza e di un'"etica universale" all'altezza delle sfide del mondo contemporaneo. Questo dialogo di idee mette a confronto la conoscenza scientifica e la filosofia e rinnova la domanda che concerne tutti noi: che cos'è l'uomo?. Gli autori Jean-Pierre Changeux è professore al Collège de France e membro dell'Académie des Sciences. È l'autore di L'uomo neuronale (Feltrinelli, 1990) e Ragione e piacere, pubblicato nella collana "Scienza e idee" nel 1995. Paul Ricoeur è professore onorario all'Università Paris-X e professore emerito all'Università di Chicago. Tra le sue molte opere La metafora viva (Jaca Book, 1981) e Dell'interpretazione (Il Melangolo, 1991)

Il bello, il buono, il vero

Un nuovo approccio neuronale

di Jean-Pierre Changeux

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 385

Che cosa significa “percepire”? In che modo siamo consapevoli della nostra esistenza? Che cosa impareremmo sulla nostra specie se integrassimo davvero neuroscienze, biologia e scienze umane con la storia della cultura? In questa discussione affascinante e audace, Jean-Pierre Changeux ci guida nei meandri dell’oggetto fisico più complesso del mondo vivente: il cervello umano. Prendendo in considerazione le più recenti ricerche morfologiche, fisiologiche, chimiche e genetiche e collocandone le scoperte nel contesto dell’indagine psicologica, filosofica, artistica e letteraria, Changeux si avventura in modo illuminante nei nuovi territori in cui si incontrano queste differenti discipline. Con acutezza e immaginazione, spiega l’evoluzione del cervello e rivela quali possono essere i nuovi sviluppi neuroscientifici che si preannunciano per il futuro dell’umanità. L'autore Jean-Pierre Changeux è professore onorario al Collège de France e all’Institut Pasteur, membro dell’Académie des Sciences e della U.S. National Academy of Sciences. In questa collana ha pubblicato Ragione e piacere (1995) e La natura e la regola (con P. Ricoeur, 1999).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.