Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Paul K. Feyerabend

Libri dell’autore

Sull'orlo della scienza

Pro e contro il metodo

di Paul K. Feyerabend, Imre Lakatos

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 392

"imre e io eravamo diversi nell'aspetto, nel carattere e nelle aspirazioni, tuttavia eravamo veramente grandi amici. Mi sentii devastato e furioso quando seppi che Imre era morto". Così Paul Feyerabend, dadaista, anarchico e libertario appassionato, ha ricordato Lakatos:"quest'individuo eccessivo, sensibile, implacabile, autoironico e così umano". Le lezioni e le lettere qui riportate rappresentano la testimonianza di un confronto intellettuale tra i più significativi della Filosofia della scienza del Novecento. Schierati apparentemente su fronti opposti, Lakatos e Feyerabend - uno per il metodo e l'altro contro - potrebbero persino formare, al cospetto del loro Creatore, "una sola persona", come capita nel finale dei "Teologi" di Borges. Del resto, l'origine teologica dei criteri di razionalità scientifica è il punto di partenza che porta Lakatos e Feyerabend dalle questioni dell'impresa scientifica agli interrogativi filosofici di fondo, passando attraverso politica e diritto, società libera e tolleranza, individualismo e antiautoritarismo. Le lezioni di Lakatos costituiscono anche un'introduzione ai problemi della filosofia della scienza perfettamente accessibile al non specialista; mentre le tesi di Feyerabend e lo scambio epistolare rivelano come il gusto per l'indagine spregiudicata rappresenti il miglior antidoto al conformismo degli accademici e dei politici di professione. Gli autori Imre Lakatos è il creatore di almeno due idee fondamentali della filosofia del Novecento: la mutante logica della scoperta matematica e la metodologia dei programmi di ricerca scientifici. In italiano si segnalano Dimostrazioni e confutazioni (Milano 1979) e Scritti filosofici (Milano 1985). Paul K. Feyerabend ha sfidato i razionalisti di tutto il mondo con il suo Contro il metodo (Milano 1979). Tra le altre opere: La scienza in una società libera (Milano 1981) e Addio alla ragione (Roma 1990).

Conquista dell'abbondanza

Storia dello scontro tra l’astrazione e la ricchezza dell’Essere

di Paul K. Feyerabend

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 368

“Il libro serve a mostrare come gli specialisti e le persone comuni riducono l’abbondanza che li circonda e li confonde”. Così Paul Feyerabend, figura che ha segnato la filosofia del Novecento, presenta La conquista dell’abbondanza, il suo ultimo libro, “di lettura gradevole e facile da capire”, dedicato a un tema fondamentale nella cultura occidentale. Dagli dei di Omero all’avvento della scienza moderna, Feyerabend guida il lettore per “sentieri particolari”, mostrando come noi astraiamo dall’esperienza, spieghiamo le anomalie e riduciamo il mondo “pieno di meraviglie” a formule ed equazioni che danno forma al nostro senso della realtà. L’autore Paul Feyerabend è l’autore di “Contro il metodo” (Feltrinelli 1970), un classico della filosofia della scienza contemporanea, tradotto in 17 lingue. Nella collana Scienza e idee è stato pubblicato il suo carteggio con Imre Lakatos, “Sull’orlo della scienza” (1995).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.