Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Ivano Gamelli

Scritti dell'autore

I laboratori del corpo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 252

Il piacere di conoscere del bambino non può essere sganciato dal corpo. Il gesto e la postura, il movimento e la voce, il disegno e il colore, l’azione e la narrazione, la predisposizione e la cura degli spazi e dei materiali sono alcuni degli ingredienti dei laboratori del corpo cui è dedicato questo libro. Con “laboratorio del corpo” si intende un luogo partecipato e attivo di pratica della conoscenza, che implica sempre un’acquisizione di saperi quale conseguenza di azione e riflessione. Come si realizza e si conduce una simile proposta formativa? Diversi affermati professionisti dell’educazione a mediazione corporea (dalla psicomotricità al teatro, dalla danza allo yoga, dal canto alle pratiche di consapevolezza corporea) si misurano qui con una scrittura breve e diretta, in grado di accompagnare il lettore nelle aule dove lavorano con bambini, ragazzi e insegnanti, per consentire di vedere che cosa e in che modo si fa. Un testo dedicato ai bambini ma rivolto a educatori, insegnanti, formatori, animatori in cerca di idee e di stimoli per una relazione educativa meno astratta e verbosa, più integrata e coinvolgente. Il curatore Ivano Gamelli insegna Pedagogia del corpo e della psicomotricità presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e gestisce il sito www.pedagogiadelcorpo.it. Autore di Pedagogia del corpo (Roma 2001) e Sensibili al corpo (Roma 2005), nelle nostre edizioni ha pubblicato Quella volta che ho imparato (con L. Formenti, 1998).

Pedagogia del corpo

di Ivano Gamelli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Originale incontro tra discipline differenti, questo libro di Ivano Gamelli contribuisce a delineare un modo nuovo di intendere il processo educativo, quella “pedagogia del corpo” che integra saperi tradizionalmente separati: quelli della parola con quelli del movimento, del gesto, dello sguardo, dei sensi. Questa nuova edizione aggiornata e ampliata trasferisce nei vari ambiti formativi strumenti che stanno alla base dell’educazione corporea, come la danza e le tecniche di rilassamento e di utilizzo della voce, proponendo scenari e strategie spesso trascurati o dati per scontati. L'autore Ivano Gamelli insegna Pedagogia del corpo all’Università di Milano Bicocca. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Quella volta che ho imparato (con L. Formenti, 1998).

Quella volta che ho imparato

La conoscenza di sé nei luoghi dell’educazione

di Laura Formenti, Ivano Gamelli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 168

Famiglia, scuola, formazione, ricerca - i luoghi della crescita e della costruzione di sé - si presentano spesso come mondi separati ed estranei. Il libro tenta invece un'operazione unificante, mettendo al centro del processo educativo il percorso di autocoscienza che si genera nella memoria e nell'intersoggettività, nell'integrazione di linguaggi e codici diversi, nella rielaborazione riflessiva sui ruoli, le funzioni, le relazioni educative. Ne emerge uno stile formativo fondato sulla comunicazione, l'ascolto, lo sforzo di tradurre in esperienza didattica attiva le suggestioni della ricerca autobiografica e introspettiva in educazione. Scritto in forma quasi narrativa, corredato di molti esempi, aneddoti, suggerimenti operativi, il libro propone a insegnanti, formatori, genitori, operatori educativi in genere, un invito alla sperimentazione e alla riflessione. –   Gli autori Laura Formenti, psicologa psicoterapeuta e dottore di ricerca in Pedagogia, ha lavorato presso l'Università di Ginevra e collabora con l'Istituto di Pedagogia dell'Università degli Studi di Milano. Tra le pubblicazioni segnaliamo Carte d'identità (con D. Fabbri, Milano, 1991), Adultità femminile e storie di vita (a cura di, Milano 1997), La formazione autobiografica (Milano, 1998). Ivano Gamelli, pedagogista e insegnante, si occupa di formazione sulle tematiche dell'apprendimento e della relazione nella scuola e nei diversi contesti del lavoro educativo. Collabora all'attività didattica e di ricerca dell'Istituto di Pedagogia dell'Università di Milano e fa parte della redazione della rivista Adultità. Suoi contributi sono apparsi su diverse riviste di

Sensibili al corpo

I gesti della formazione e della cura

di Ivano Gamelli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 134

Il corpo di cui oggi molto si parla è un corpo che poco si ascolta. è un corpo costretto da una visione che disgiunge parola e movimento, percezione e azione, ragione ed emozione. Avvalendosi delle ricerche e delle suggestioni più innovative - nelle scienze, nelle arti, nel teatro, nella letteratura - questo testo suggerisce un differente modo di pensare e vivere il corpo, attraverso il recupero di sensibilità e gesti conosciuti ma sovente dimenticati. Qualità espressive e comunicative che qui si propongono per l’universo simbolico al quale attingono e a cui aprono: per rivitalizzare la nostra quotidianità stordita dai discorsi come pure per rianimare le nostre disincarnate pratiche di formazione e di cura. Con uno sviluppo narrativo che attraversa momenti del nostro imparare dall’esperienza, il libro si offre quale via d’accesso al riconoscimento della complessità che noi siamo; la proposta di una nuova consapevolezza capace di riconnettere la relazione e la conoscenza alla presenza corporea. L'autore Ivano Gamelli insegna Pedagogia del corpo all’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Quella volta che ho imparato (con L. Formenti, 1998), I laboratori del corpo (2009), Pedagogia del corpo (2011).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.