Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Gian Piero Quaglino

Scritti dell'autore

Scene di leadership

Come il cinema insegna a essere leader

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 256

La leadership è l’arte di guidare verso il raggiungimento di risultati eccellenti ma è anche la capacità di far crescere individui e gruppi in modo da consentire a ciascuno di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Insegnare a essere un leader è dunque una delle principali sfide della formazione. Questo libro si propone di mostrare in che modo il cinema, mettendo in scena stili di leadership di varia natura, positivi e negativi, può insegnare a essere un leader, una delle capacità più importanti oggi in ogni contesto organizzativo e istituzionale.   I curatori Claudia Piccardo insegna Psicologia delle organizzazioni all’Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, ‘Il profitto dell’empowerment’ (con D. Converso, 2003). Gian Piero Quaglino è ordinario di Psicologia della formazione e preside della facoltà di Psicologia dell’Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha recentemente pubblicato ’La vita organizzativa’ (2004).

Modello del sogno

di Gian Piero Quaglino, Silvio Stella

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 206

Formazione

I metodi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 1022

Formazione degli adulti. Formazione professionale. Formazione manageriale. Formazione continua. Formazione a distanza. Autoformazione.Negli ultimi trent’anni la formazione non solo ha moltiplicato la sua presenza nei più differenti contesti organizzativi e istituzionali, ma ha anche ampliato notevolmente il suo orizzonte di disciplina e di attività destinata allo sviluppo di conoscenze, competenze, capacità. Lungo questo cammino la formazione ha saputo essere un luogo e un laboratorio per certi aspetti unico e privilegiato di sperimentazione e innovazione di metodologie didattiche, così da mutare profondamente e arricchire significativamente i nostri modi di pensare e costruire l’apprendimento. Questo volume si propone di presentare, per la prima volta nel nostro Paese, un ampio panorama di metodi formativi: da quelli più “classici” come la lezione e il role play a quelli più specificamente centrati sul gruppo e il lavoro di gruppo; da quelli ispirati dalle nuove tecnologie a quelli focalizzati sul cambiamento e lo sviluppo organizzativo; da quelli più personalizzati come il coaching e il counselling a quelli che coltivano l’ambizione di favorire e sostenere “la conoscenza e la cura di sé”. È dunque uno strumento indispensabile per tutti coloro che, a vario titolo, operano nel mondo della formazione: che la utilizzano e la offrono, la progettano e la realizzano. Il curatore Gian Piero Quaglino, professore ordinario di Psicologia della formazione, ha insegnato presso l’Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra l’altro, Autoformazione (2004), Fare formazione (2005, nuova edizione) e La scuola della vita. Manifesto della terza formazione (2011). Contributi di C. Aprea, M. Barioglio, L. Bausch, M. Bellotto, R. Bernardini, G.Biggio, F. Bochicchio, E. Boldrini, M. Castagna, A. Cattaneo, L. Colombo, C.G. Cortese, D. Demetrio, G. Foresti, D. Forti, S. Garbellano, C. Ghiringhelli, G. Ghisla, C. Ghislieri, F. Grassi, D. Lipari, C. Loss, R. Màdera, P. Magatti, S. Maioli, M. Mander, P. Martello, M. Montanari, R.C.D. Nacamulli, A.T. Nguyen, E. Papalia, F. Pellicoro, P. Peretti Griva, M. Perini, L. Pezzoli, C. Piccardo, M. Poggi, G.P. Quaglino, P.C. Rivoltella, A. Romano, A. Rossi, A. Samà, G. Scaratti, E. Schmidt, L. Spadarotto, L. Tesio, G. Varchetta, R. Vardisio, F. Vigna.

A spasso con Jung

di Gian Piero Quaglino, Augusto Romano

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 162

Spesso con grande preveggenza, Carl Gustav Jung ha delineato idoli, falsi miti, tic, derive dell’uomo alle prese con la modernità. Gli autori di questo volume hanno così scelto quaranta “massime” tratte dall’opera junghiana, presentandole con brevi commenti che ne mettono in evidenza il carattere aforistico e paradossale. I commenti non hanno intonazione rigorosamente teorica o filologica ma, chiamando magari a testimoni filosofi, scrittori, poeti, mettono in evidenza aspirazioni, fantasie, timori che si aggirano nel mondo contemporaneo. Gli autori Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino. Augusto Romano è un analista junghiano dell'ARPA.

Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo

Un modello di lettura della dinamica di gruppo. Una proposta di intervento nelle organizzazioni

di Gian Piero Quaglino, Sandra Casagrande

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 206

A colazione da Jung

di Gian Piero Quaglino, Augusto Romano

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 176

Com'è che “ognuno può essere felice solo a modo suo”? Perché “non tutto si può né si deve guarire”? E davvero “chi fa sempre tutto bene finisce con l'annoiarsi”? Da questi e altri interrogativi, suscitati da esemplari citazioni junghiane, gli autori, come già nel precedente A spasso con Jung, prendono spunto per divagazioni non accademiche suggerite non solo dalla psicologia ma anche da filosofia, letteratura, poesia, nonché dalla quotidianità. Obiettivo: invogliare il lettore a contrastare la banalità e il chiacchiericcio del nostro tempo. Gli autori Gian Piero Quaglino è professore di Psicologia della formazione all’Università di Torino. Augusto Romano è analista junghiano e socio dell’International Association for Analytical Psychology.

La vita organizzativa

Difese, collusioni e ostilità nelle relazioni di lavoro

di Gian Piero Quaglino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 486

In ogni contesto organizzativo, la vita di lavoro espone a crescenti fatiche soggettive. La collaborazione incontra difficoltà, gratificazione e motivazione sono messe alla corda, incerte diventano le ragioni per impegnarsi e sempre minore appare la possibilità di condividere temi come l’orgoglio e la fiducia. Il volume va oltre lo sguardo di superficie sull’organizzazione che parla di efficienza, positività e successo nella competizione, approfondendo le ragioni di ciascuno per tentare percorsi di sopravvivenza nei contesti di lavoro e analizzando i più evidenti “nodi” relazionali a cui essi espongono e che alimentano.   L’autore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino. Nella collana Individuo Gruppo Organizzazione ha già pubblicato Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), Gioco di squadra (con C.G. Cortese, 2003) e ha curato Leadership (2000).

Avere leadership

di Gian Piero Quaglino, Chiara Ghislieri

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 138

• I differenti stili di leadership. • Dal carisma all'empowerment. • Gestire il potere nella relazione. • Costruire la fiducia dei follower. • Essere leader di un team. Gli autori Gian Piero Quaglino è professore ordinario di Psicologia della formazione all'Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha recentemente pubblicato “Gioco di squadra” (con C.G. Cortese, 2003) e “La vita organizzativa” (2004). Chiara Ghislieri è dottore di ricerca in Psicologia applicata e insegna Psicologia dell'organizzazione all'Università del Studi di Torino.

Leadership

Nuovi profili di leader per nuovi scenari organizzativi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 440

Il libro raccoglie i contributi più attuali in tema di leadership dei maggiori autori contemporanei. Essi forniscono un quadro delle profonde e molteplici trasformazioni che ha subito nel corso del decennio la riflessione su questo tema, individuando i principali percorsi di sviluppo attesi per il futuro. In particolare sono affrontati i temi della leadership carismatica, della dinamica del potere sotteso alla leadership, del profilo di qualità e doti richieste al leader, della formazione alla leadership, del legame tra leadership e cambiamento, delle condizioni di efficacia per l’esercizio della leadership. -   Il curatore Gian Piero Quaglino è professore di Psicologia della formazione all’Università di Torino.

Gioco di squadra

Come un gruppo di lavoro può diventare una squadra eccellente

di Gian Piero Quaglino, Claudio G. Cortese

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

Quando un gruppo di lavoro riesce a esprimere accordo e collaborazione, avendo successo nei risultati che si prefigge, mostra di possedere la competenza del gioco di squadra. Ma benché i gruppi di lavoro nei diversi ambiti siano una realtà diffusa, non si può dire che tale competenza sia radicata e consolidata. Il volume si propone di offrire una riflessione su questo tema che da un lato focalizzi gli elementi in causa nelle situazioni in cui si tratta di costruire condivisione e consenso e dall’altro suggerisca regole e principi che rappresentino un riferimento di metodo nell’analisi dei problemi così come nella ricerca di soluzioni e nella presa di decisioni. Gli autori Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione presso l’Università di Torino. Nella collana Individuo Gruppo Organizzazione ha pubblicato "Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo" (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), "Psicodinamica della vita organizzativa" (1996) e ha curato "Leadership" (2000). Claudio G. Cortese insegna presso il dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.

Autoformazione

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 230

Diventare responsabili del proprio apprendimento, capaci di orientarlo, determinati a farlo valere: sono questi gli obiettivi di un progetto di autoformazione. Tale progetto presuppone che ognuno sia maestro di se stesso e agisca in prima persona come protagonista della sfida per affinare le proprie conoscenze e competenze e, in generale, per garantirsi un’opportunità di crescita personale. Il volume raccoglie alcuni dei più rappresentativi contributi internazionali sul tema dell’autoformazione, che è oggetto di sempre maggiore interesse da parte degli studiosi e degli operatori nel mondo della formazione e dell’educazione.   Il curatore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino. Nella collana “Individuo Gruppo Organizzazione” ha già pubblicato “Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo” (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), “Gioco di squadra” (con C.G. Cortese, 2003), “La vita organizzativa” (2004) e ha curato “Leadership” (2000).

Fare formazione

I fondamenti della formazione e i nuovi traguardi

di Gian Piero Quaglino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 260

‘’Fare formazione’’ è da anni il principale testo di riferimento per tutti coloro che si sono avvicinati al campo delle attività formative, in un’ottica sia di studio sia di sviluppo professionale. Questa nuova edizione contiene una postfazione in forma di “manifesto per una nuova formazione” capace di reinterpretare bisogni e traguardi, in una prospettiva non solo di qualificazione professionale ma anche di sviluppo personale.   L’autore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino.

La scuola della vita

Manifesto della terza formazione

di Gian Piero Quaglino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

Gian Piero Quaglino sostiene l'idea di una nuova formazione, non più orientata esclusivamente alle mutevoli esigenze organizzative e al "mondo esteriore" ma capace anche di parlare di ciò che più ci sta a cuore: il corso della nostra stessa vita. Questo manifesto della terza formazione è dunque la proposta di un cammino di apprendimento per coltivare noi stessi attraverso un esercizio di riflessione e interpretazione, verso un traguardo sempre nuovo di formazione e trasformazione personale. L'autore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all'Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, La vita organizzativa (2004) e Fare formazione (2005).

Nel giardino di Jung

di Gian Piero Quaglino, Augusto Romano

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 178

È proprio vero che “l’amore è sempre un problema, in qualsiasi età della vita” e che “chiunque prende la strada sicura è come se fosse morto”? Dopo i precedenti A spasso con Jung (2005) e A colazione da Jung (2006), sono qui raccolte nuove divagazioni intorno a fulminanti citazioni junghiane, che catturano e danno da pensare. I commenti proposti dagli autori invitano comunque il lettore a interrogarsi e a cercare altre possibili risposte. Gli autori Gian Piero Quaglino è professore di Psicologia della formazione all’Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, La vita organizzativa (2004) e Fare formazione (2005). Augusto Romano è analista junghiano e socio della International Association for Analytical Psychology. Con Mario Trevi ha pubblicato, nelle nostre edizioni, Studi sull’Ombra (2009).

Meglio un cane

di Gian Piero Quaglino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 142

Si dice che il cane sia il migliore amico dell’uomo. Si potrebbe aggiungere che ci sono molte cose che un cane sa fare, per l’uomo, anche meglio di lui. Per esempio stargli vicino, volergli bene, consolarlo, essergli fedele. Parlargli no, ma certi sguardi del cane valgono a volte più di mille parole. Per questo non si è mai soli con un cane, non si è mai abbandonati al proprio destino. Ecco dunque un piccolo omaggio al cane attraverso una raccolta di storie che ci arrivano dal grande mondo dei miti, dei racconti e delle poesie. Un mosaico di voci che narrano del legame antichissimo tra l’uomo e il cane e che ci parlano di come quella storia sia cominciata e del perché non finirà mai. L'autore Gian Piero Quaglino ha pubblicato nelle nostre edizioni numerosi volumi, tra cui La scuola della vita. Manifesto della terza formazione (2011).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.