Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Giovanni Stanghellini

Giovanni Stanghellini
autore
Raffaello Cortina Editore
Giovanni Stanghellini, psichiatra e psicoterapeuta, insegna Psicologia dinamica all’Università di Chieti-Pescara e dirige la Scuola di Psicoterapia fenomenologico-dinamica di Firenze. Tra i suoi libri nelle nostre edizioni, Psicopatologia del senso comune (2008) e Psicologia del patologico. Una prospettiva fenomenologico-dinamica (con M. Rossi Monti, 2009).
Condividi

Scritti dell'autore

Noi siamo un dialogo

Antropologia, psicopatologia, cura

di Giovanni Stanghellini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 282

Il concetto di dialogo è il perno della sfida teorica da cui l’autore prende le mosse per definire una pratica di cura psicoterapeutica.

Psicopatologia della schizofrenia

Prospettive metodologiche e cliniche

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 278

La psicopatologia fenomenologica si propone di reintrodurre nella nozione di schizofrenia il mondo vissuto dei soggetti schizofrenici, superando una visione puramente descrittiva. Questo rende possibile riscoprire le articolazioni dinamiche tra fenomeni così disparati come il delirio e la perdita dell’evidenza naturale, la sindrome allucinatoria e l’autismo. Il volume raccoglie i contributi dei principali autori contemporanei in tema di psicopatologia fenomenologica della schizofrenia ed è rivolto a psichiatri, psicologi, operatori dei servizi, studiosi di scienze umane, studenti universitari e a tutti coloro che non si accontentano degli inventari di sintomi oggi di moda. -   I curatori Mario Rossi Monti è professore associato di Psicologia clinica presso l’Università di Urbino e membro della Società psicoanalitica italiana. Si è sempre interessato alla psicopatologia fenomenologica e psicoanalitica e ha pubblicato su questi temi molti contributi. Giovanni Stanghellini, psichiatra, lavora presso il dipartimento di Salute mentale di Firenze e insegna Psicopatologia sociale alla Scuola di specializzazione in psichiatria dell’Università di Firenze.

Psicopatologia del senso comune

Di grandi idee e problemi quotidiani

di Giovanni Stanghellini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

Coloro che chiamiamo schizofrenici ignorano, o talora rifiutano, il modo di conoscere mediato dal senso comune, mentre la vulnerabilità alle psicosi maniaco-depressive è contraddistinta da un'identificazione eccessiva con i ruoli, le norme e i valori sanciti dalla società. Attraverso la nozione di "perdita del senso comune", questo libro ci accompagna in un viaggio nel mondo delle psicosi gravi, da cui lo psichiatra, ma anche i pazienti e chi si prende cura di loro, hanno molto da imparare. L'autore Giovanni Stanghellini, psichiatra, insegna Psicologia dinamica all'Università di Chieti. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato ''Psicopatologia della schizofrenia'' (con M. Rossi Monti, 1999).

Psicologia del patologico

Una prospettiva fenomenologico-dinamica

di Giovanni Stanghellini, Monti Mario Rossi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 344

Primo dovere del clinico, davvero utile per delineare un percorso terapeutico, è ascoltare ciò che il paziente ha da dire, non lasciare senza risposta la domanda di senso implicita in ogni discorso del paziente, per quanto apparentemente insensato esso sia. Gli autori prendono le mosse dalla definizione della psicologia clinica, dei suoi ambiti applicativi, per mettere a fuoco alcuni fenomeni che fanno parte dell’esistenza umana – conflitto, trauma, umore, coscienza – e che ne rappresentano il fondamento. Gli autori Giovanni Stanghellini, psichiatra e psicoterapeuta, insegna Psicologia dinamica e Psicopatologia all’Università di Chieti-Pescara. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Psicopatologia della schizofrenia (con M. Rossi Monti, 1999) e Psicopatologia del senso comune (2008).  Mario Rossi Monti, psicoanalista della Società psicoanalitica italiana, insegna Psicologia clinica all’Università di Urbino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Psicopatologia della schizofrenia (con G. Stanghellini, 1999) e Forme del delirio e psicopatolgia (2008).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.