Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

René Girard

Condividi

Libri dell'autore

Il sacrificio

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 116

René Girard, forse il personaggio più eclettico della cultura contemporanea, prende per mano il lettore e affronta, da un nuovo punto di vista, il grande tema da sempre al centro della sua opera: il meccanismo della persecuzione e del sacrificio. Attraverso un’analisi straordinariamente illuminante, Girard interroga la più potente riflessione religiosa sul processo sacrificale, quella dell’India vedica, comparandola alla tradizione della Bibbia e del Vangelo e mostrando come i tratti comuni nelle due tradizioni consentano di far luce sulla pratica e sul rito del sacrificio. L’autore René Girard, filosofo e antropologo, è uno degli studiosi di maggior spicco nel panorama internazionale. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Il risentimento” (1999) e “Origine della cultura e fine della storia” (2003).

Origine della cultura e fine della storia

Dialoghi con Pierpaolo Antonello e Joao Cezar de Castro Rocha

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 240

René Girard, uno dei più importanti pensatori viventi, ripercorre qui il lungo filo della propria esperienza di pensiero partendo dalle sue origini personali e intellettuali e fornendo per la prima volta al lettore italiano la genealogia della propria ricerca, le esperienze di vita che lo hanno portato a costruire una delle teorie sul comportamento umano più feconde dell’ultimo secolo. La teoria girardiana viene ripensata come motore della storia umana a partire dalle origini stesse della cultura fino ai giorni nostri, segnati da fenomeni come il propagarsi della violenza collettiva e del risentimento su scala mondiale. L’autore René Girard è uno dei personaggi più eclettici della cultura contemporanea. I suoi libri sono stati tradotti in molte lingue e il suo pensiero è al centro di una profonda discussione a livello internazionale. Per le nostre edizioni ha pubblicato, nella collana Minima, "Il risentimento" (1999).

Il risentimento

Lo scacco del desiderio nell’uomo contemporaneo

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 204

René Girard affronta in questo libro temi sociologici e antropologici oggi molto attuali: il dilagare dell’anoressia e dei disordini alimentari, l’angoscia della solitudine, l’invidia, e in particolare il risentimento, la necessità umana di fondare l’ordine sociale, le appartenenze culturali e religiose attraverso l’esclusione di capri espiatori. Secondo l’autore, l’uomo agisce sempre desiderando di essere un altro, che è ad un tempo modello e rivale: ecco il fuoco dell’invidia e del risentimento, ecco le prime micce della violenza e dell’esclusione. Girard mette in luce lo specifico delle interazioni sociali della società contemporanea e, attraverso una rilettura critica del disagio esistenziale dell’individuo contemporaneo, ne mostra le forme perverse e spesso esasperate. L'autore René Girard si occupa di critica letteraria e di studi antropologici. Le sue opere sono state quasi tutte tradotte in Italia da Adelphi: La violenza e il sacro, Delle cose nascoste sin dalla fondazione del mondo e Il capro espiatorio.

Violenza e religione

Causa o effetto?

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 96

Il rapporto tra religione e violenza è un tema di grande rilevanza. Girard, uno degli intellettuali più autorevoli della nostra epoca, lo declina indagando tale relazione alle sue radici, nelle religioni arcaiche, e a partire da queste evidenzia la specificità della Bibbia e dei Vangeli, fino a risalire all’uso moderno della forza. Articolando tale riflessione, Girard presenta una panoramica delle sue teorie più importanti: il desiderio mimetico, la violenza contro le vittime, il meccanismo del capro espiatorio, l’apocalisse e le divergenze nelle pratiche rituali e nei dogmi religiosi. In modo sintetico e incisivo, introduce nel suo pensiero questioni di stringente attualità.   L'autore René Girard è l’autore di testi come Il capro espiatorio (Adelphi, 1999) e Vedo Satana cadere come la folgore (Adelphi, 2001). Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, Il risentimento (1999) e Il sacrificio (2004).

Geometrie del desiderio

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 138

Il percorso del desiderio non è affatto rettilineo: imbocca tangenti, disegna triangoli, si avvita in circoli viziosi. La coquette, il masochista, il seduttore, tutti si lasciano coinvolgere in un balletto affascinante la cui coreografia sfugge loro. René Girard rilegge alla luce di questa fondamentale intuizione i personaggi della letteratura, mostrando che i più grandi scrittori sono dei “geometri del desiderio”. In Dante (Paolo e Francesca), Shakespeare (Giulietta e Romeo) e altri, il gioco dell’amore ubbidisce alle leggi implacabili del desiderio mimetico, secondo le quali c’è un terzo termine nell’equazione amorosa: il modello che l’amante segue, che tenta di imitare e che rende desiderabile l’oggetto del suo desiderio. Un nuovo straordinario tassello che Girard aggiunge alla sua analisi dell’amore nella letteratura e nella storia dell’Occidente. LEGGI UN ESTRATTO DEL LIBRO L'autore René Girard è tra gli intellettuali più autorevoli del nostro tempo. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Il risentimento (1999), Origine della cultura e fine della storia (2003), Il sacrificio (2004) e Violenza e religione (2011).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.