Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Filosofia

Fenomenologia dell'estraneo

di Bernhard Waldenfels

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 182

Con questo testo, Bernhard Waldenfels intende offrire al pubblico una via d’accesso facilitata a quello che può essere considerato il suo monumentale sforzo rivolto, nel corso dell’ultimo ventennio, all’indagine del fenomeno dell’estraneo. Questa sorta di introduzione al suo pensiero può rivelarsi, pertanto, utile soprattutto al lettore italiano, il quale troverà in essa un agevole strumento per avvicinarsi e familiarizzare con l’avvincente prospettiva di una filosofia che considera l’estraneità non un momento meramente accessorio dell’esperienza, bensì il suo carattere costitutivo. L'autore Bernhard Waldenfels, professore emerito all’Università di Bochum, è uno dei maggiori esponenti dell’attuale panorama filosofico tedesco e ha pubblicato opere tradotte in diverse lingue.

L'energia spirituale

di Henri Bergson

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 182

L’energia spirituale raccoglie i più importanti saggi bergsoniani riguardanti “problemi di filosofia e di psicologia”. In queste pagine Bergson mette soprattutto alla prova le sue invenzioni concettuali (durata, slancio vitale) nello studio di particolari fenomeni psichici, parte dei quali era stato oggetto degli studi di Freud in quegli stessi anni. Nelle folgoranti pagine sul sogno, l’oblio e il sonnambulismo, ritroviamo inoltre l’asse portante dei celebri studi di Deleuze sul tempo nell’immagine cinematografica. L'autore Henri Bergson (1859-1941) è uno degli autori classici del Novecento filosofico. Nella collana “Saggi” sono stati pubblicati Saggio sui dati immediati della coscienza (2002), L’evoluzione creatrice (2002) e Durata e simultaneità (2004).

L'università del disastro

di Paul Virilio

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 156

Inquinamento ambientale, riscaldamento climatico, minaccia nucleare: in un mondo ormai sull’orlo della catastrofe, la scienza è una malattia che deve fare i conti con gli incidenti di cui è responsabile. E con il paradosso di un disastro dovuto allo spettacolare successo della tecnoscienza e non al suo fallimento. Diventa allora necessaria, ci suggerisce Virilio, la creazione di un’Università del disastro, che possa misurare ma anche prevenire gli incidenti prodotti dal successo scientifico. Una specie di ospedale per la scienza e le sue tecniche, dove ripensare la portata devastatrice di un Progresso che si rivela disastrosamente suicida. L'autore Paul Virilio è tra gli autori più originali del panorama filosofico contemporaneo. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, L’arte dell’accecamento (2007).

Antropologia dei sensi

di Helmuth Plessner

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 124

Helmuth Plessner, uno dei fondatori dell’antropologia filosofica, indaga sulla dimensione corporea della nostra esistenza. Qual è il “senso dei sensi”? Perché la vista risulta più legata alla conoscenza scientifica rispetto agli altri sensi? Cosa succede quando qualcosa viene tradotto da un senso a un altro, da un gesto a un suono, da una parola a un grafico? La principale novità, che rende quest’opera quasi un unicum, sta nel fatto che si conduce un esame specifico delle diverse modalità sensoriali e delle prestazioni culturali a esse legate, dal rappresentare al danzare, dal parlare al calcolare, facendo chiarezza sui vari modi in cui facciamo esperienza del mondo. L'autore Helmuth Plessner (1889-1985) è stato uno dei maggiori filosofi tedeschi. Tra i suoi testi tradotti in italiano ricordiamo I gradi dell’inorganico e l’uomo (Bollati Boringhieri, 2006) e Il riso e il pianto (Bompiani, 2007).

Il furore di Dio

Sul conflitto dei tre monoteismi

di Peter Sloterdijk

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Che tipo di conflitto è concepibile tra le tre maggiori forme di monoteismo, cioè l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam? Le conseguenze di una lotta che dura da secoli sono diverse: l’ebraismo ha preso forma in un separatismo di carattere difensivo, il cristianesimo si è adoperato per diffondersi attraverso i missionari, mentre l’Islam ha optato per la guerra santa. Peter Sloterdijk, una delle grandi figure del pensiero contemporaneo, mostra come attualmente queste tre religioni debbano superare la prova del dialogo e convivere in un’unica società civile. L'autore Peter Sloterdijk è professore di Filosofia e Teoria dei media presso la Hochschule für Gestaltung di Karlsruhe.

I filosofi e l'amore

L'eros da Socrate a Simone de Beauvoir

di Aude Lancelin, Marie Lemonnier

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 214

Nessun libro finora aveva riunito i differenti sguardi dei filosofi sull’amore. Intermediario tra l’umano e il divino per Platone, in Lucrezio l’amore è una lusinga mortale. Sfida di tutta una vita per Kierkegaard, in Schopenhauer è una semplice astuzia dell’istinto sessuale. Ma Aude Lancelin e Marie Lemonnier svelano anche alcuni aspetti poco noti della vita amorosa dei grandi pensatori. Il dongiovannismo frenetico di Sartre, la leggendaria assenza di ogni pulsione erotica in Kant, i fiaschi di Nietzsche con le ragazzine, episodi tragici o divertenti da cui ciascuno potrà trarre lezioni per la propria vita. Le autrici Aude Lancelin e Marie Lemonnier, di formazione filosofica, sono entrambe giornaliste al “Nouvel Observateur”.

Contro la bioetica

di Jonathan Baron

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 322

Ci sono molte carenze, secondo Baron, nel modo in cui la bioetica viene oggi applicata. Manca, in particolare, una teoria che spinga nella giusta direzione una disciplina basata per ora su giudizi intuitivi. In alternativa, Baron chiede ai bioeticisti di fondare i loro giudizi etici su principi utilitaristici. Stando all’utilitarismo, l’opzione migliore è quella che procura il massimo bene atteso. Provvista di una tale teoria, la bioetica non porterebbe mai a decisioni che danneggiano coloro che sono coinvolti nelle scelte, come talvolta accade oggi. L'autore Jonathan Baron insegna Psicologia alla University of Pennsylvania ed è uno dei più autorevoli innovatori della teoria delle decisioni razionali.

Il metodo 4. Le idee: habitat, vita, organizzazione, usi e costumi

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

Che rapporti abbiamo con le idee? Non siamo forse capaci di vivere, uccidere o morire per un’idea? Le nostre menti sono totalmente asservite alle idee consolidate? Non possiamo permettere alle idee di ridurci in schiavitù, ma possiamo resistere alle idee solo mediante altre idee. Nel quarto volume del suo Metodo, Morin considera la conoscenza dal punto di vista delle condizioni sociali e culturali che presiedono alla sua formazione, fornendo un’agile introduzione al mondo delle credenze e delle idee. L'autore Edgar Morin, sociologo, è tra le figure più prestigiose della cultura contemporanea. Nella collana “Saggi” sono già stati pubblicati il primo, il secondo, il terzo, il quinto e il sesto volume del Metodo: La natura della natura (2001), La vita della vita (2004), La conoscenza della conoscenza (2007), L’identità umana (2002), Etica (2005).

Wittgenstein

Musica, parola, gesto

di Aldo G. Gargani

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 204

Aldo Giorgio Gargani, uno dei massimi studiosi del pensiero contemporaneo, traccia qui un ritratto di Wittgenstein che diventa una chiave per interpretare in modo nuovo il suo pensiero. Non è solo una ricostruzione della vicenda del tormentato filosofo austriaco, ma un invito per i lettori a riappropriarsi dei concetti e dei sentimenti che hanno perduto: persino nelle elaborazioni più sofisticate della scienza o dell’arte, noi comprendiamo davvero un simbolo o un discorso con l’immediatezza con cui riconosciamo un tema musicale, una parola, un gesto. L'autore Aldo Giorgio Gargani ha svolto ricerche e pubblicato saggi su un vasto orizzonte di temi della cultura filosofica e scientifica moderna e contemporanea.

Filosofia della medicina

di Giovanni Federspil, Pierdaniele Giaretta

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 410

Pagine scelte di: Antiseri, Aristotele, Baldini, Bernard, Bieganski, Biernacki, Boissier de Sauvages, Bufalini, Canguilhem, Cohen, de La Mettrie, Eddy, Du Bois-Reymond, Festa, Fleck, Freud, Jaspers, Galeno, Ippocrate, Moleschott, Murri, Nordenfelt, Pellegrino, Platone, Shaffner, Stahl, Thagard, Tommasi, Virchow, Zimmermann. I curatori Giovanni Federspil è professore di Medicina interna all’Università di Padova. Pierdaniele Giaretta è professore di Logica e filosofia della scienza all’Università di Verona. Claudio Rugarli è professore di Medicina interna all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Cesare Scandellari è professore di Medicina interna all’Università di Padova. Pietro Serra è professore di Medicina interna all’università La Sapienza di Roma.

Wittgenstein

Musica, parola, gesto

di Aldo G. Gargani

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 204

Aldo Giorgio Gargani, uno dei massimi studiosi del pensiero contemporaneo, traccia qui un ritratto di Wittgenstein che diventa una chiave per interpretare in modo nuovo il suo pensiero. Non è solo una ricostruzione della vicenda del tormentato filosofo austriaco, ma un invito per i lettori a riappropriarsi dei concetti e dei sentimenti che hanno perduto: persino nelle elaborazioni più sofisticate della scienza o dell’arte, noi comprendiamo davvero un simbolo o un discorso con l’immediatezza con cui riconosciamo un tema musicale, una parola, un gesto. L'autore Aldo Giorgio Gargani ha svolto ricerche e pubblicato saggi su un vasto orizzonte di temi della cultura filosofica e scientifica moderna e contemporanea.

Mind Time

Il fattore temporale nella coscienza

di Benjamin Libet

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

Qualcuno vi chiede di alzare un braccio a vostro piacimento. Non c’è atto più libero di questo? Voi scegliete, per esempio, il braccio sinistro. Ma una frazione di secondo prima che siate coscienti della vostra scelta, è già partito dentro di voi il comando che farà alzare quell’arto e non l’altro! Autore di questa sensazionale scoperta, Libet ripropone qui, con le procedure dello scienziato sperimentale, l’antico problema del libero arbitrio. Siamo davvero capaci di scegliere? Anche la pietra lanciata da una torre che cade lungo la verticale “pensa”, magari, di essere libera, ma la sua è solo un’illusione. L’indagine di Libet comincia nella solida neurofisiologia per entrare nel campo più elusivo dell’etica. L’autore Benjamin Libet è professore emerito di Fisiologia all’University of California di San Francisco.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.