Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Filosofia

Filosofia-schermi

Dal cinema alla rivoluzione digitale

di Mauro Carbone

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 162

La filosofia può aiutarci a capire come la rivoluzione digitale ci sta cambiando la vita.

Siamo così intelligenti da capire l’intelligenza degli animali?

di Frans de Waal

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 398

Frans de Waal riporta qui ricerche condotte sulle più varie specie per mostrare quanto sia vasta l’intelligenza degli animali.

Scienza e mimesi

Ricerche empiriche sull’imitazione e sulla teoria mimetica della cultura e della religione

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 336

Che cos’è l’imitazione e fino a che punto estende il suo potere nella formazione dei processi individuali, sociali e culturali che costituiscono ciò che riteniamo specificamente umano?

Per una teoria dell’imitazione

di Gianfranco Mormino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 96

Non esiste ancora un’ipotesi capace di comprendere in modo unificato l’elementare copia di un gesto o di un suono e la potente tendenza mimetica manifesta in tutte le forme della vita sociale.

Vedere le cose come sono

Una teoria della percezione

di John R. Searle

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 278

Molti hanno pensato e continuano a pensare che possiamo percepire direttamente soltanto le nostre esperienze soggettive e mai oggetti e stati di cose del mondo.

Distruggere il passato

L’iconoclastia dall’Islam all’Isis

di Maria Bettetini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 134

Non si accontentano di bruciare le bandiere, annientare i simboli di chi considerano nemico: i seguaci del nuovo “Califfato dello Stato Islamico” distruggono dalle fondamenta tutto ciò che non sia stato creato da loro.

Il cinema o l'uomo immaginario

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 268

Morin riflette qui sul rapporto del cinema con il reale e l’immaginario, e ne evidenzia le relazioni con i processi profondi della psiche e della conoscenza.

La vera Seconda Repubblica

L’ideologia e la macchina

di Nadia Urbinati, David Ragazzoni

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 202

La “Seconda Repubblica”, più che una realtà, è stata finora un’ideologia. Trasversale a tutte le forze politiche, che l’hanno impugnata ciascuna per scopi diversi, è avanzata come una macchina che ha preso velocità nel corso dei decenni.

Il volto raccontato

Ritratto e autoritratto in letteratura

di Patrizia Magli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 270

Ciascuno di noi sa come la ricchezza dei volti che ci circondano tenda a scivolare tra le maglie del linguaggio.

L'odio online

Violenza verbale e ossessioni in rete

di Giovanni Ziccardi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 264

La diffusione di Internet ha reso possibile un dialogo ininterrotto, che si alimenta sui blog, sui forum, nelle chat, sui display degli smartphone. All’interno di questo dialogo globale, sono approdate le espressioni di odio razziale e politico, le offese, i comportamenti ossessivi nei confronti di altre persone, le molestie, il bullismo e altre forme di violenza che sollevano la curiosità del giurista. Come è nato il concetto di hate speech? Anche odiare è un diritto e quali sono i limiti che pongono gli ordinamenti giuridici? È mutato il livello di tolleranza e sono cambiati irreversibilmente i toni della discussione? A queste domande risponde l’autore, affrontando da un punto di vista giuridico, filosofico e politico il tema della violenza verbale e della sua diffusione nell’era tecnologica. L'autore Giovanni Ziccardi è professore di Informatica giuridica all’Università di Milano. Nella collana Saggi ha pubblicato Internet, controllo e libertà (2015).

Farsi piacere

La costruzione del gusto

di Emanuele Arielli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

È possibile cambiare i propri gusti? Farsi piacere una persona, un quadro, un cibo, uno stile di vita che non amiamo o che ci lasciano indifferenti? Piegare le proprie preferenze e i propri desideri sembra un atto ipocrita e votato al fallimento. Emanuele Arielli mostra che la capacità di manipolare volutamente i propri gusti è in realtà un impulso caratteristico dell’epoca contemporanea. Descrivendo alcune tipiche strategie, l’autore indica che saper sovvertire se stessi e costruire il gusto è una capacità ambigua, ma anche una fondamentale manifestazione di autonomia individuale. L'autore Emanuele Arielli insegna Estetica e Teorie della percezione all’Università Iuav di Venezia. Tra le sue pubblicazioni Cognizione e comunicazione. Le basi psicologiche dell’interazione umana (Il Mulino, 2006).

Psicoanalisi e fenomenologia

Dialettica dell'umano ed epistemologia

di Aurelio Molaro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 202

“Ja, Geistigkeit ist (hier) alles!” – “Sì, lo spirito (qui) è tutto!” – è la fugace e sorprendente battuta che nel settembre 1927 Sigmund Freud rivolse a Ludwig Binswanger quando, di fronte alla constatazione di un sostanziale fallimento del trattamento analitico di una paziente comune, dovette di fatto convenire sulla necessità di pensare l’azione di una componente “spirituale” (nel senso di una possibile soggettività trascendentale) nelle dinamiche dell’insight psicoanalitico. Sullo sfondo di questa osservazione, il presente lavoro intende porsi come una corposa indagine storico-epistemologica intorno ai rapporti tra psicoanalisi classica e fenomenologia psichiatrica (Daseins­analyse) in ordine ai rispettivi spazi fondazionali e alle rispettive visioni dell’uomo (e della malattia mentale in particolare).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.