Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Medicina

Radiologia e diagnostica per immagini

Guida per il medico di base

di Carlo Martinenghi, Cesare Martinenghi

editore: Raffaello Cortina Editore

Dizionario medico

Inglese-Italiano/Italiano-Inglese

di Mario Lucchesi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 1468

Il sonno e i suoi disturbi

Fisiologia, clinica e terapia

di Mauro Mancia, Salvatore Smirne

editore: Raffaello Cortina Editore

Il laboratorio di chimica clinica

di Luigi Spandrio

editore: Raffaello Cortina Editore

Le ulcere degli arti inferiori

Diagnosi e trattamento

di Ottavio Cancelli, GIovanni Mallamaci

editore: Raffaello Cortina Editore

Atlante di elettroencefalografia clinica

di Massimo Franceschi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 272

La medicina non è una scienza

Breve storia delle sue scienze di base

di Giorgio Cosmacini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 134

È un luogo comune dire che la medicina è una scienza. Così non è. La medicina non è una scienza, è una pratica basata su scienze – la fisica, la chimica, la biologia, l’ecologia, l’economia – che differisce dalle altre tecniche perché il suo oggetto è un soggetto: l’uomo. L’autore ricostruisce storicamente il patrimonio scientifico di cui la medicina oggi dispone e considera tale patrimonio come il mezzo necessario per conseguire il fine dell’essere medico, cioè un uomo che cura i suoi simili con competenza e disponibilità. L’autore Giorgio Cosmacini insegna Storia del pensiero medico all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Nella collana “Scienza e idee” ha pubblicato Ciarlataneria e medicina (1998) e Il mestiere di medico (2000).

I ricordi che curano

Pratiche di reminiscenza nella malattia di Alzheimer

di Errollyn Bruce, Sarah Hodgson

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 188

Come aiutare gli operatori socio-sanitari e i familiari a migliorare la relazione di cura con le persone anziane colpite da demenza? L’idea innovativa di questo manuale consiste nel far leva sulle capacità residue di tali persone, in particolare sulla capacità di conservare i ricordi più antichi, e sulla disponibilità a rispondere quando si trovano in un ambiente incoraggiante. Divertirsi insieme e valorizzare le abilità sociali che restano intatte sono le idee chiave che ispirano questo testo e ne fanno una lettura stimolante per tutti coloro che si occupano di persone affette da demenza. Gli autori Errollyn Bruce, Sarah Hodgson e Pam Schweitzer lavorano da molti anni nel campo della gerontologia sociale.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.