Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Neuroscienze e Neuropsicologia

Perché non siamo il nostro cervello

Una teoria radicale della coscienza

di Alva Noë

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 234

Alva Noë affronta il problema della coscienza proponendo una soluzione sorprendente: abbandonare il paradigma che da duecento anni confina la mente all’interno del cervello. Noë difende l’idea per cui, piuttosto che qualcosa che accade dentro di noi, la coscienza è qualcosa che noi facciamo, è definita dal nostro interagire con il mondo che ci circonda. Un testo provocatorio, che costringerà a riconsiderare la natura della coscienza e, più in generale, la natura della relazione mente-mondo. L'autore Alva Noë è professore di Filosofia all’Università della California a Berkeley, dove è anche membro dell’Institute of Cognitive and Brain Science.

Il pallino della matematica

Scoprire il genio dei numeri che è in noi - Nuova edizione

di Stanislas Dehaene

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 398

Alcuni esperimenti hanno mostrato che i neonati sanno che 1+ 1 fa 2. Tutti noi, negati per la matematica o dotati di straordinarie capacità di calcolo, veniamo al mondo con una vera e propria intuizione dei numeri, dunque le capacità aritmetiche sono in parte innate. Quanto alle competenze più complesse, l’autore, analizzando il talento matematico in scienziati come Einstein, mostra che è infondata l’ipotesi di un legame tra la misura del cervello e l’intelligenza, che il cervello si modella con l’apprendimento: dunque è la passione che genera il genio matematico. L'autore Stanislas Dehaene, brillante scienziato cognitivo, insegna Psicologia cognitiva sperimentale al Collège de France. Nella collana Scienza e idee è stato pubblicato I neuroni della lettura (2009).

Da mente a mente

Infant research, neuroscienze e psicoanalisi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 454

Prefazione all’edizione italiana di Nino Dazzi Autori di primo piano, tra cui Peter Fonagy, Mary Target, Anthony Bateman, Glen Gabbard, Otto Kernberg, John Clarkin, Philip Bromberg, offrono al lettore una sintesi dettagliata delle più importanti e recenti teorie psicoanalitiche e ricerche sullo sviluppo. Psicoanalisi, psicologia e psicopatologia dello sviluppo, psicologia cognitiva e neuroscienze sono prese in esame con l’obiettivo di estendere i confini del concetto di mentalizzazione. Tra i temi trattati, l’impatto del trauma sulla mentalizzazione e il rapporto tra mentalizzazione e attaccamento. I curatori Elliott L. Jurist dirige il dottorato in Psicologia clinica alla City University di New York. Arietta Slade insegna Psicologia clinica al City College di New York. Sharone Bergner insegna Psicologia clinica alla City University di New York.

I neuroni della lettura

di Stanislas Dehaene

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 468

Prefazione di Jean-Pierre Changeux Come fa un cervello da primate come il nostro a imparare a leggere? Che cos’è la dislessia? Ci sono metodi di insegnamento della lettura migliori di altri? A queste domande risponde Dehaene guidandoci con la consueta maestria nelle conquiste più recenti delle neuroscienze e mostrandoci che nel corso dell’evoluzione l’acquisizione della lettura è stata lenta, parziale e non priva di difficoltà, come indicano i ripetuti scacchi cui vanno incontro i bambini. Tutto questo ha un valore non solo teorico ma anche pratico, soprattutto in vista di una nuova pedagogia. L'autore Stanislas Dehaene, uno dei più brillanti scienziati cognitivi, è titolare della cattedra di Psicologia cognitiva sperimentale al Collège de France. È l’autore del famoso Il pallino della matematica (Mondadori, 2001).

Human

Quel che ci rende unici

di Michael S. Gazzaniga

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 580

“Un testo pieno di brillanti intuizioni.” Vilayanur S. Ramachandran Tra i testi scientifici più venduti su Amazon (Best Books of 2008), l’ultimo libro di Michael Gazzaniga, un pioniere delle neuroscienze, piacerà a molti generi di lettori. Anche chi non ha una raffinata cultura scientifica seguirà facilmente le sue argomentazioni che spiegano che cosa distingue gli esseri umani dagli altri animali. Affrontando questo tema, Gazzaniga analizza in particolare cosa rende unico il nostro cervello, quale importanza hanno nel definire la condizione umana il linguaggio e l’arte, quale sia la natura della coscienza umana e come vada intesa l’intelligenza artificiale. L'autore Michael S. Gazzaniga è direttore del SAGE Center for the Study of the Mind presso l’University of California-Santa Barbara. Tra i suoi testi pubblicati in Italia, La mente della natura (Garzanti, 1997) e La mente etica (Codice, 2006).

La psicoanalisi nelle terre di confine

Tra psiche e cervello

di Silvio A. Merciai, Beatrice Cannella

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 320

Prefazione di Alessandro Zennaro Con un intervento di Paolo Migone Le “terre di confine” nelle quali ci conducono gli autori sono le neuroscienze: si esaminano le prospettive dell’incontro che si è andato delineando tra psicoanalisi e scoperte neuroscientifiche. I capitoli sono dedicati ai temi fondamentali in questo ambito, dal decision-making della neuroeconomia alla neurobiologia dell’innamoramento, dai dilemmi morali della neuroetica alla teoria della mente, in una prospettiva che supera ogni arroccamento disciplinare per promuovere la rifondazione scientifica della psicoanalisi.   Per approfondire i contenuti del libro puoi cliccare qui per accedere al blog di Silvio Merciai Gli autori Silvio A. Merciai insegna Neurobiologia dell’esperienza relazionale all’Università della Valle d’Aosta. Beatrice Cannella insegna Modelli psicodinamici e loro applicazioni all’Università della Valle d’Aosta.

Neuroscienze per la psicologia clinica

Le basi del dialogo mente-cervello

di Emanuela Mundo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 166

A partire dalla descrizione dei metodi delle neuroscienze, vengono analizzati i principali punti di contatto tra queste ultime e la psicologia clinica. Obiettivo del volume è quello di fornire le basi per chiarire le modalità e i limiti di utilizzo delle neuroscienze da parte della psicologia clinica, al fine di ottenere una maggiore comprensione dei meccanismi psicologici e psicopatologici dell’individuo e di valutare gli effetti degli interventi psicoterapeutici. L'autrice Emanuela Mundo, psichiatra e psicoterapeuta, insegna Psicoterapia e Neuroscienze presso la II Scuola di specializzazione in Psicologia clinica dell’università “La Sapienza” di Roma.

Le origini della comunicazione umana

di Michael Tomasello

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 330

La comunicazione umana si fonda su intenzioni cooperative. In questo originale e stimolante saggio sulle origini evoluzionistiche della comunicazione, Michael Tomasello, scienziato di fama mondiale, sostiene che le motivazioni fondamentali sono il dare aiuto e il condividere: gli umani comunicano per rinsaldare i legami all’interno del gruppo culturale. La comunicazione cooperativa ha avuto inizio con i gesti naturali dell’additare e del mimare. La comunicazione vocale apparve solo dopo che gli umani furono in possesso di abilità di apprendimento culturale più sofisticate. “Tomasello traccia un’affascinante storia naturale della comunicazione umana, ponendo l’annosa questione dell’origine del linguaggio su una base completamente nuova.” L'autore Michael Tomasello è codirettore del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia. Tra le sue pubblicazioni Le origini culturali della cognizione umana (il Mulino, 2005).

Inventare la mente

Come il cervello crea la nostra vita mentale

di Chris Frith

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 304

Edizione italiana a cura di Eraldo Paulesu Un tempo i filosofi potevano solo congetturare cosa succedesse nella testa degli altri. Oggi neurofisiologi e psicologi dispongono di sofisticatissime tecniche per vedere quello che capita dentro la nostra scatola cranica. Inventare la mente di Chris Frith, neuroscienziato di fama internazionale, mostra in modo accessibile al largo pubblico come il cervello crei il nostro mondo mentale. “Una brillante introduzione alla biologia dei processi mentali.” (Eric Kandel) “Accessibile e coinvolgente.” (Oliver Sacks) L'autore Chris Frith insegna Neuropsicologia al Wellcome Trust Centre for Neuroimaging dell’University College di Londra.

Il cervello sociale

Neuroscienze delle relazioni umane

di Louis Cozolino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 474

Per comprendere a fondo gli esseri umani dobbiamo capire non solo in che modo noi, come persone, esistiamo in rapporto con gli altri ma anche come il nostro cervello esista in relazione con il cervello degli altri. In base all’idea che il cervello è un organo sociale modellato dall’esperienza, Cozolino esamina temi come i neuroni specchio e la biologia dell’attaccamento per affrontare problemi importanti: qual è il modo in cui i cervelli si regolano reciprocamente durante le interazioni, quali sono gli effetti di isolamento e stress sul cervello sociale, come possono genitori e terapeuti incoraggiare l’apprendimento. L'autore Louis Cozolino è professore di Psicologia alla Pepperdine University (Malibu, California) e psicologo clinico in uno studio privato.

Geografia della mente

Territori cerebrali e comportamenti umani

di Alberto Oliverio

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 186

Gran parte di ciò che oggi sappiamo sul cervello deriva dalla crescente capacità di tracciare delle mappe, vere e proprie carte topografiche, della corteccia cerebrale e delle strutture situate nella profondità dell’encefalo. Queste mappe ci permettono di conoscere dove ha inizio un’azione, quali nuclei sono alla base del linguaggio, quali sono le reti della memoria. Una geografia della mente che ci dischiude un mondo nuovo, diverso da come l’avevamo finora immaginato, in cui non è necessaria la presenza di un deus ex machina che faccia da interprete e tiri i fili del teatro mentale. L'autore Alberto Oliverio insegna Psicobiologia all’Università La Sapienza di Roma. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Esplorare la mente (1999).

Dalla mano alla bocca

Le origini del linguaggio

di Michael C. Corballis

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 348

Per la prima volta un autore elabora una teoria completa sul modo in cui il linguaggio si è evoluto da sistema gestuale a parola. Raccogliendo testimonianze da campi disparati come l’antropologia, la neurologia, la linguistica e la psicologia evolutiva, Corballis sostiene la tesi secondo cui il linguaggio si è sviluppato progredendo dalle gesticolazioni dei primati fino a un vero e proprio linguaggio dei gesti dotato di una grammatica e di una sintassi. Un linguaggio vocale compiuto apparve solo circa 50000 anni fa, molto più tardi di quanto generalmente si creda. L'autore Michael C. Corballis è professore di Psicologia e membro del Centro di ricerca per la scienza cognitiva presso l’Università di Auckland.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.