Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Neuroscienze e Neuropsicologia

Neuropsicoanalisi

Un'introduzione clinica alla neuropsicologia del profondo

di Solms Karen Kaplan, Mark Solms

editore: Raffaello Cortina Editore

Nel suo "Progetto di una psicologia" (1895) Freud tentò di unire la disciplina nascente della psicoanalisi con le neuroscienze dell'epoca. Ma, per mancanza di conoscenze adeguate, fu costretto ad abbandonare il suo proposito. Oggi i progressi acquisiti ci consentono, come gli autori di questo volume mostrano, di proporre un nuovo metodo scientifico che integri la psicoanalisi con le neuroscienze, aprendo una vasta gamma di prospettive nello studio della vita mentale.

Il Sé sinaptico

Come il nostro cervello ci fa diventare quelli che siamo

di Joseph LeDoux

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 564

Chi siamo e perché siamo diventati quelli che siamo? Come interagiscono le nostre funzioni cognitive, emotive e motivazionali?

Esplorare la mente

Il cervello tra filosofia e biologia

di Alberto Oliverio

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 224

Un viaggio nella mente alla luce delle neuroscienze e della scienza cognitiva seguendo quattro percorsi diversi. Uno, di tipo storico, analizza le concezioni dei rapporti tra biologia e comportamento a partire dall'Ottocento. Un secondo, di tipo evolutivo, segue le tracce della storia naturale della mente attraverso quelle tappe che hanno portato a un cervello tipicamente umano. Un terzo percorso esamina come le scoperte delle neuroscienze e della psicologia dimostrino, è il caso della memoria, che anche le dimensioni mentali più soggettive non sfuggono all'ombra che il cervello proietta su di esse. L'ultimo percorso riguarda infine le teorie della mente, terreno privilegiato della filosofia ma oggi spazio di confronto, anche acceso, con i biologi: pur non ipotizzando che la "neurofilosofia" possa sostituirsi alla filosofia, è ormai difficile sostenere che quest'ultima possa guardare alla mente prescindendo dalla sua dimensione biologica. L'autore Alberto Oliverio insegna Psicobiologia all'Università di Roma La Sapienza

Psicofisiologia del sonno

Metodi e tecniche di ricerca

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 384

L’attuale grande sviluppo delle neuroscienze, con il fiorire di idee e il parallelo progresso di biotecnologie sempre più sofisticate, ha prodotto una accelerazione delle ricerche anche nel campo del sonno, che può pertanto avvalersi oggi di una straordinaria varietà di metodi e tecniche. Sembra appropriato, quindi, fare oggi il punto sullo stato dell’arte di queste metodiche e appare utile avviare una riflessione sulle loro distinte capacità, in alcuni casi già dimostrate, di contribuire all’approfondimento delle conoscenze, ma anche per valutare il condizionamento, talvolta anche negativo, che l’uso acritico delle medesime può determinare. -   Gli autori I due autori conducono ricerche sul sonno da 15 anni. Maria Casagrande collabora alla Facoltà di Psicologia dell’Università La Sapienza di Roma ed è consulente scientifico al reparto di Medicina Aeronautica e Spaziale dell’Aeronautica Militare Italiana. Luigi De Gennaro è ricercatore presso la Facoltà di Psicologia dell’Università La Sapienza di Roma, dove ha in affidamento l’insegnamento di Psicofisiologia.

Il mistero della coscienza

di John R. Searle

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 198

Che cos’è la coscienza? Cosa intendiamo quando diciamo “io”? Cosa vuol dire essere una persona? Searle affronta questi interrogativi attaccando radicalmente l’idea che la nostra mente possa essere considerata alla stregua del programma di un computer, come affermano i sostenitori più accesi dell’intelligenza artificiale. Ci sono modi della comprensione umana che sfuggono al programma più sofisticato e il nostro cervello è una struttura ben più complessa di qualsiasi macchina. In questa difesa dell’autonomia del mentale, a cui dedica da anni il suo talento critico e la sua grande lucidità espositiva, Searle dialoga con gli autori che hanno le posizioni più interessanti sul modo di risolvere “il mistero della coscienza”: i premi Nobel Francis Crick e Gerald Edelman, il fisico matematico Roger Penrose, il neuroscienziato (ispiratore di Oliver Sacks) Israel Rosenfield, insieme a filosofi che vanno per la maggiore come Daniel Dennett e David Chalmers. Il testo di Searle finisce col presentare il filo di Arianna per penetrare “nei labirinti della mente” in un linguaggio ammirevole per sintesi e chiarezza, senza mai cadere nella trappola dello specialismo. L'autore John Searle è professore di filosofia all’Università della California, Berkeley. Fra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo Mente, cervello, intelligenza (Bompiani, 1988) e Atti linguistici (Bollati Boringhieri, 1992).

Neuropsicologia cognitiva

Un’introduzione clinica

di Rosaleen McCarthy, Elisabeth Warrington

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 450

Ritorno alla vita

Storia di un “risveglio” dal coma profondo

di Esther Goshen Gottstein

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 236

Darwinismo neurale

La teoria della selezione dei gruppi neuronali

di Gerald M. Edelman

editore: Raffaello Cortina Editore

Questo testo presenta la teoria del cervello più ampia mai proposta per descrivere come funzionano la mente e il sistema nervoso.

Le voci dentro

Storia e scienza del dialogo interiore

di Charles Fernyhough

editore: Raffaello Cortina Editore

Fernyhough ci guida in modo autorevole e affascinante alla scoperta delle voci che abitano la nostra mente.

Colpevoli si nasce?

Criminologia, determinismo, neuroscienze

di Isabella Merzagora Betsos

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 234

Un serial killer autore di efferati delitti non ne è responsabile perché “il colpevole è il cervello”, perché non è che una marionetta manovrata dalla costituzione neuronale, come affermano alcuni neuroscienziati deterministi? Per rispondere a questa domanda fondamentale, il volume affronta la contrapposizione tra libero arbitrio e determinismo secondo la filosofia e secondo le differenti teorie criminologiche che, da Lombroso a oggi, si sono poste tale problema. La conclusione è in favore della libertà morale, anche se si tratta di una libertà morale condizionata da molti fattori biologici e sociali. L'autore Isabella Merzagora Betsos insegna Criminologia presso la facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Milano. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, il Compendio di criminologia (con G. Ponti, 2008) e Uomini violenti (2009).

Neuropsicologia cognitiva della schizofrenia

di Christopher Frith

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 174

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.