Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Politica

Diritti delle donne e multiculturalismo

di Okin Susan Moller

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

La femminista radicale Susan Moller Okin discute assieme a quindici interlocutori, del calibro di Martha Nussbaum e Saskia Sassen, su temi legati al multiculturalismo e al femminismo. È giusto obbligare le altre culture a conformarsi ai nostri standard di uguaglianza sessuale? O bisogna rispettare le tradizioni culturali e le credenze religiose degli altri gruppi etnici? I saggi che compongono il volume, tutti molto incisivi e di facile lettura, affrontano la questione da punti di vista eterogenei, obbligandoci a mettere da parte i nostri pregiudizi e a considerare anche le ragioni degli altri. L'autrice Susan Moller Okin (1946-2004) ha insegnato Scienze politiche alla Stanford University.

Che fine hanno fatto gli intellettuali?

I filistei del XXI secolo

di Frank Furedi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 212

L’intellettuale è una specie a rischio. Al posto di Bertrand Russell o Hannah Arendt, dotati di vera conoscenza e interesse per le questioni pubbliche, oggi abbiamo solo sapientoni superficiali e riusciamo a combinare un tasso di partecipazione all’istruzione superiore senza precedenti con la più banalizzata delle culture. Frank Furedi descrive il fondamentale contributo che gli intellettuali possono dare alla cultura e alla democrazia, affrontando con lucidità e chiarezza espositiva un argomento esplosivo. L'autore Frank Furedi insegna Sociologia all’Università di Kent. In italiano ha pubblicato Il nuovo conformismo. Troppa psicologia nella vita quotidiana (Feltrinelli 2005).

Manifesto dei conservatori

di Roger Scruton

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 260

Prefazione di Giuliano Ferrara “Questo è il messaggio conservatore per la nostra epoca, un messaggio che va oltre la politica e che deve essere recepito se si vuole che una politica a misura d’uomo rimanga una possibilità.” Apprezzato filosofo e vivace polemista, Roger Scruton nulla concede alle mode intellettuali e dichiara in modo schietto in cosa crede e perché. Il risultato è brillante e l’immagine che Scruton difende, di una società governata dalla consuetudine e dalla tradizione, apparirà attraente a un pubblico ben più vasto di quello rappresentato dai soli conservatori ortodossi. L'autore Roger Scruton, il più noto filosofo conservatore britannico, è stato professore di Estetica al Birkbeck College dell’Università di Londra. Nella collana “Scienza e idee” ha già pubblicato Guida filosofica per tipi intelligenti.

Del giudicare

Saggio sul rituale giudiziario

di Antoine Garapon

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 336

Per rendere giustizia è necessario innanzitutto trovarsi nelle condizioni di giudicare. Tale è la funzione del rituale giudiziario: fissare le regole del gioco, istituire gli attori, delimitare uno spazio che ponga un argine all’indignazione morale. Ma accade a volte che le forze oscure del rituale, invece di servire la giustizia, trascinino verso l’ingiustizia: l’accusato rischia di essere travolto da quello stesso cerimoniale concepito per metterlo al riparo dalla vendetta popolare. Volere il bene e fare il male: è questa l’esperienza tragica della giustizia con cui Antoine Garapon intesse un dialogo serrato, esplorando i diversi aspetti del rituale giudiziario. L'autore Antoine Garapon dirige l’Institut des hautes études sur la justice, con sede a Parigi. Tra le sue opere tradotte in italiano I custodi dei diritti (Feltrinelli, 1997) e Crimini che non si possono né punire né perdonare (il Mulino, 2004).

Stuart Hall e gli studi culturali

di James Procter

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 188

Stuart Hall è una figura chiave nell’ambito degli studi culturali, un campo di ricerche non tradizionali nel quale convergono gli apporti di discipline diverse come l’antropologia e la sociologia, la filosofia e la critica letteraria, la semiotica e le scienze della comunicazione. Il testo di James Procter traccia gli sviluppi delle idee di Hall, collocandole all’interno dei più ampi contesti intellettuali, sociali e storici in cui sono state prodotte e affrontando, tra gli altri, argomenti come la cultura popolare e le sottoculture giovanili, i media e la comunicazione, il razzismo, l’identità e la questione dell’etnia. L'autore James Procter è docente di English Studies alla Stirling University.

Un esercito di bambini

Giovani soldati nei conflitti internazionali

di David M. Rosen

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 276

I bambini soldato sono aggressori o vittime? Rispondendo a questa domanda di grande attualità, David Rosen ci mette in guardia dal semplificare il problema. La sua ricerca si basa su tre casi esemplari, la Sierra Leone, la Palestina  e l’Europa Orientale durante l’Olocausto, e mostra come i bambini spesso decidano razionalmente che non combattere è peggio che combattere. Quel che si delinea è un quadro memorabile e sconvolgente: il futuro ci riserva forse sempre più guerre combattute da soldati col volto di bambini? L'autore David Rosen insegna Antropologia alla Fairleigh Dickinson University di Madison, New Jersey.

Noi e i Greci

di Marcel Detienne

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 174

I Greci hanno inventato la libertà, la filosofia e la democrazia e dunque, si sostiene, sono all’origine della nostra civiltà. Ma è davvero così? Capovolgendo questo luogo comune, Marcel Detienne, grande storico e antropologo della Grecia antica, mostra come il vincolo che collega la nostra cultura al pensiero dei Greci non vada cercato in una presunta “identità” tra gli antichi e noi. Al contrario, è opportuno e più produttivo sforzarsi di capire le differenze: proprio la riflessione su questa distanza ci consentirà di conoscere il senso che il passato e la sua eredità hanno per noi. Un testo stimolante di grande attualità, uno sguardo inedito sui miti e gli eroi greci a uso del nostro tempo. L’autore Marcel Detienne insegna alla Johns Hopkins University (USA) e all’École des Hautes Études di Parigi. Tra i suoi molti libri Le astuzie dell’intelligenza nell’antica Grecia (con J.-P. Vernant, Laterza 2005) e Dioniso e la pantera profumata (Laterza 2007).

Le molte voci del Mediterraneo

di Iain Chambers

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 196

Seguendo storie e culture finora negate e nascoste, per esempio quelle tracciate nei suoni della musica o quelle aperte dagli aromi delle cucine, emerge un Mediterraneo molto diverso da quello “classico”, in cui l’Europa vede solo il rispecchiamento di se stessa. Ascoltando i diversi linguaggi che compongono il Mediterraneo, di ieri e di oggi, diventa possibile seguire prospettive nuove, più ricche e aperte, in cui il Mediterraneo si profila come crocevia di civiltà e possibile luogo di incontro. L’autore Iain Chambers insegna Studi culturali e postcoloniali all’università “l’Orientale” di Napoli. Si occupa di sociologia ma anche di cultura popolare, temi che si riflettono nelle sue opere, molte delle quali pubblicate in italiano.

Il mondo moderno e la questione ebraica

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: pp. 174

 La nascita, in seguito all’olocausto, dello stato di Israele ha dato alla nozione di ebreo un nuovo significato. Sfortunatamente, il conflitto israelo-palestinese ha creato una tragedia di ampiezza planetaria. Per un ebreo, si tratta di scegliere tra sionismo incondizionato e rifiuto della propria religione d’origine? Preso in questo vortice, Morin condanna senza riserve la politica aggressiva di Israele. Una posizione difficile, che gli è costata una citazione in giudizio per “apologia del terrorismo”, accusa improbabile dalla quale alla fine è stato completamente assolto. L’autore Edgar Morin, sociologo, è tra le figure più prestigiose della cultura contemporanea.

Il Patto di lucidità o l'intelligenza del Male

di Jean Baudrillard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 186

Se il terrorismo è il male – e lo è certamente – è di comprendere il male che abbiamo bisogno. “Intelligenza del male” indica dunque contemporaneamente la comprensione che dobbiamo avere del dispiegarsi del male nella natura e nella storia ma anche l’astuzia di cui possono dar prova coloro che sono l’incarnazione stessa del male: i terroristi. Baudrillard propone così il suo “patto di lucidità”, che dovrebbe liberarci dall’illusione di poter sradicare una volta per sempre il male da questo mondo, magari usando guerra e repressione. L’autore Jean Baudrillard, filosofo e sociologo, è uno dei protagonisti della cultura contemporanea. Nelle nostre edizioni ha pubblicato “Il delitto perfetto” (1996), “Lo spirito del terrorismo” (2002) e “Power Inferno” (2003).

Movimenti nell'Impero

Passaggi e paesaggi

di Antonio Negri

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 318

La rivoluzione torna a essere attuale. Ora che l’Impero promosso dal neoliberismo vacilla è giunto il momento di mostrare che “un altro mondo è possibile”. Il Controimpero è la moltitudine. Essa non è solo un diverso modo di vivere ma è soprattutto produzione di una nuova soggettività politica. Di una democrazia assoluta, di un governo di tutti per tutti. Dopo “Impero” e “Moltitudine” questo libro annuncia dei passaggi, nuove tappe nel processo di ricostruzione del mondo. Di certo il movimento sarà radicalissimo e porterà con sé una rivoluzione che avrà il volto quasi di una mutazione antropologica. L’autore Antonio Negri ha insegnato Scienze politiche alle Università di Padova e Parigi VIII e al Collège de France. Tra le sue pubblicazioni “Impero” e “Moltitudine” (con M. Hardt, Milano 2002 e 2004), e, nelle nostre edizioni, “Guide. Cinque lezioni su Impero e dintorni” (2003).

I diritti degli altri

Stranieri, residenti, cittadini

di Seyla Benhabib

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 208

La nota studiosa di teoria politica Seyla Benhabib ci propone un potente appello in favore del federalismo cosmopolita. L’autrice sostiene la necessità di confini non aperti ma porosi, in grado di contemperare il diritto di accesso di rifugiati e chiedenti asilo con le prerogative giuridiche degli organismi democratici territorialmente definiti. ''I diritti degli altri'' costituisce un intervento fondamentale nel dibattito politico contemporaneo, di sicuro interesse per studiosi e cultori di teoria politica, diritto, filosofia e relazioni internazionali. L’autrice Seyla Benhabib, una delle più autorevoli teoriche della politica, è Eugene Meyer Professor of Political Science and Philosophy presso la Yale University.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.