Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Politica

Il furore di Dio

Sul conflitto dei tre monoteismi

di Peter Sloterdijk

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Che tipo di conflitto è concepibile tra le tre maggiori forme di monoteismo, cioè l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam? Le conseguenze di una lotta che dura da secoli sono diverse: l’ebraismo ha preso forma in un separatismo di carattere difensivo, il cristianesimo si è adoperato per diffondersi attraverso i missionari, mentre l’Islam ha optato per la guerra santa. Peter Sloterdijk, una delle grandi figure del pensiero contemporaneo, mostra come attualmente queste tre religioni debbano superare la prova del dialogo e convivere in un’unica società civile.

Contro la bioetica

di Jonathan Baron

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 322

Ci sono molte carenze, secondo Baron, nel modo in cui la bioetica viene oggi applicata. Manca, in particolare, una teoria che spinga nella giusta direzione una disciplina basata per ora su giudizi intuitivi. In alternativa, Baron chiede ai bioeticisti di fondare i loro giudizi etici su principi utilitaristici. Stando all’utilitarismo, l’opzione migliore è quella che procura il massimo bene atteso. Provvista di una tale teoria, la bioetica non porterebbe mai a decisioni che danneggiano coloro che sono coinvolti nelle scelte, come talvolta accade oggi. L'autore Jonathan Baron insegna Psicologia alla University of Pennsylvania ed è uno dei più autorevoli innovatori della teoria delle decisioni razionali.

Islam

Lo sviluppo religioso in Marocco e in Indonesia

di Clifford Geertz

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 150

Come si è evoluta in due diversi ambienti culturali e naturali una tradizione religiosa teoricamente omogenea? È questo il punto di partenza dell’originale e brillante studio di Clifford Geertz sullo sviluppo religioso di due nazioni collocate alle estremità opposte del mondo musulmano.

La nave che affonda

di Franco Basaglia, Franca Ongaro Basaglia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 166

In questo libro-intervista di grande attualità Franco Basaglia offre, con molta chiarezza, delle messe a punto sulla sua “rivoluzione”.

La nave che affonda

di Franco Basaglia, Franca Ongaro Basaglia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 166

In questo libro-intervista di grande attualità Franco Basaglia offre, con molta chiarezza, delle messe a punto sulla sua “rivoluzione”.

Una felicità paradossale

Sulla società dell'iperconsumo

di Gilles Lipovetsky

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 368

Un sabato pomeriggio all’ipermercato: le offerte di prodotti sono infinite. Noi compriamo di tutto, anche quello che abbiamo già, anche oggetti inutili, ingombranti e costosi. Comprare è un imperativo, un impeto, una terapia che sembra compensare l’inquietudine e assicurare la felicità. Ma davvero l’uomo non è che un consumatore? Lipovetsky mostra che questi piaceri privati conducono a una felicità dolente e che l’individuo contemporaneo non si è mai sentito così abbandonato. L'autore Gilles Lipovetsky indaga le trasformazioni della società dei consumi, tema cui ha dedicato anche L’impero dell’effimero (Garzanti 1989).

Diritti delle donne e multiculturalismo

di Okin Susan Moller

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

La femminista radicale Susan Moller Okin discute assieme a quindici interlocutori, del calibro di Martha Nussbaum e Saskia Sassen, su temi legati al multiculturalismo e al femminismo. È giusto obbligare le altre culture a conformarsi ai nostri standard di uguaglianza sessuale? O bisogna rispettare le tradizioni culturali e le credenze religiose degli altri gruppi etnici? I saggi che compongono il volume, tutti molto incisivi e di facile lettura, affrontano la questione da punti di vista eterogenei, obbligandoci a mettere da parte i nostri pregiudizi e a considerare anche le ragioni degli altri. L'autrice Susan Moller Okin (1946-2004) ha insegnato Scienze politiche alla Stanford University.

Che fine hanno fatto gli intellettuali?

I filistei del XXI secolo

di Frank Furedi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 212

L’intellettuale è una specie a rischio. Al posto di Bertrand Russell o Hannah Arendt, dotati di vera conoscenza e interesse per le questioni pubbliche, oggi abbiamo solo sapientoni superficiali e riusciamo a combinare un tasso di partecipazione all’istruzione superiore senza precedenti con la più banalizzata delle culture. Frank Furedi descrive il fondamentale contributo che gli intellettuali possono dare alla cultura e alla democrazia, affrontando con lucidità e chiarezza espositiva un argomento esplosivo. L'autore Frank Furedi insegna Sociologia all’Università di Kent. In italiano ha pubblicato Il nuovo conformismo. Troppa psicologia nella vita quotidiana (Feltrinelli 2005).

Manifesto dei conservatori

di Roger Scruton

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 260

Prefazione di Giuliano Ferrara “Questo è il messaggio conservatore per la nostra epoca, un messaggio che va oltre la politica e che deve essere recepito se si vuole che una politica a misura d’uomo rimanga una possibilità.” Apprezzato filosofo e vivace polemista, Roger Scruton nulla concede alle mode intellettuali e dichiara in modo schietto in cosa crede e perché. Il risultato è brillante e l’immagine che Scruton difende, di una società governata dalla consuetudine e dalla tradizione, apparirà attraente a un pubblico ben più vasto di quello rappresentato dai soli conservatori ortodossi. L'autore Roger Scruton, il più noto filosofo conservatore britannico, è stato professore di Estetica al Birkbeck College dell’Università di Londra. Nella collana “Scienza e idee” ha già pubblicato Guida filosofica per tipi intelligenti.

Del giudicare

Saggio sul rituale giudiziario

di Antoine Garapon

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 336

Per rendere giustizia è necessario innanzitutto trovarsi nelle condizioni di giudicare. Tale è la funzione del rituale giudiziario: fissare le regole del gioco, istituire gli attori, delimitare uno spazio che ponga un argine all’indignazione morale. Ma accade a volte che le forze oscure del rituale, invece di servire la giustizia, trascinino verso l’ingiustizia: l’accusato rischia di essere travolto da quello stesso cerimoniale concepito per metterlo al riparo dalla vendetta popolare. Volere il bene e fare il male: è questa l’esperienza tragica della giustizia con cui Antoine Garapon intesse un dialogo serrato, esplorando i diversi aspetti del rituale giudiziario. L'autore Antoine Garapon dirige l’Institut des hautes études sur la justice, con sede a Parigi. Tra le sue opere tradotte in italiano I custodi dei diritti (Feltrinelli, 1997) e Crimini che non si possono né punire né perdonare (il Mulino, 2004).

Stuart Hall e gli studi culturali

di James Procter

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 188

Stuart Hall è una figura chiave nell’ambito degli studi culturali, un campo di ricerche non tradizionali nel quale convergono gli apporti di discipline diverse come l’antropologia e la sociologia, la filosofia e la critica letteraria, la semiotica e le scienze della comunicazione. Il testo di James Procter traccia gli sviluppi delle idee di Hall, collocandole all’interno dei più ampi contesti intellettuali, sociali e storici in cui sono state prodotte e affrontando, tra gli altri, argomenti come la cultura popolare e le sottoculture giovanili, i media e la comunicazione, il razzismo, l’identità e la questione dell’etnia. L'autore James Procter è docente di English Studies alla Stirling University.

Un esercito di bambini

Giovani soldati nei conflitti internazionali

di David M. Rosen

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 276

I bambini soldato sono aggressori o vittime? Rispondendo a questa domanda di grande attualità, David Rosen ci mette in guardia dal semplificare il problema. La sua ricerca si basa su tre casi esemplari, la Sierra Leone, la Palestina  e l’Europa Orientale durante l’Olocausto, e mostra come i bambini spesso decidano razionalmente che non combattere è peggio che combattere. Quel che si delinea è un quadro memorabile e sconvolgente: il futuro ci riserva forse sempre più guerre combattute da soldati col volto di bambini? L'autore David Rosen insegna Antropologia alla Fairleigh Dickinson University di Madison, New Jersey.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.