Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psichiatria e Criminologia

Il momento presente

In psicoterapia e nella vita quotidiana

di Daniel N. Stern

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 242

Anche se noi siamo vivi e coscienti solo “qui e ora”, il momento presente nell’esperienza quotidiana è stato poco studiato. In questo libro Stern focalizza l’attenzione su quei momenti di esperienza intensa e immediata che durano qualche secondo ma rivelano verità fondamentali sulla psiche. Ponendo il momento presente al centro della psicoterapia, l’autore modifica la nostra concezione del cambiamento terapeutico, evidenziando come il rapporto con gli altri nel presente possa riscrivere il nostro passato e definire il nostro futuro. L’autore Daniel Stern insegna Psicologia all’Università di Ginevra e Psichiatria al Medical Center della Cornell University di New York. Per le nostre edizioni ha pubblicato “Le interazioni madre-bambino” (1998) e curato, con G. Fava Vizziello, “Dalle cure materne all’interpretazione” (1992).

Anoressia e isteria

Una prospettiva clinico-culturale

di Pietro Barbetta

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 166

Esiste una libido alimentare che possa essere considerata il fulcro della costellazione anoressica? I legami tra i sintomi psicosomatici e l’abuso sessuale sono scontati come spesso si è indotti a credere? E come parlano le anoressiche della loro condizione quando lo sguardo dello psicologo è assente, per esempio quando dialogano in rete sulla propria sofferenza riguardo al rapporto con il cibo e con il corpo? A queste domande insolite quanto importanti risponde il volume di Pietro Barbetta che, sulla base di una ricerca etnografica e di esperienze terapeutiche individuali e familiari, ripensa l’anoressia integrando la prospettiva clinica con quella culturale e antropologica.   L’autore   Pietro Barbetta è professore di Psicologia dinamica all’Università di Bergamo e didatta presso il Centro milanese di terapia della famiglia.

Il corpo come specchio del mondo

di Smirgel Janine Chasseguet

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

Il divorzio tra corpo e spirito è caratteristico del pensiero d’oggi? Liberarsi del corpo per stabilire un’unione tra l’anima e il cosmo è il denominatore comune di condotte come l’anoressia e gli attentati suicidi? Janine Chasseguet-Smirgel prende in considerazione i meccanismi di distruzione che sembrano caratterizzare il nostro tempo e li ricollega sia a specifiche situazioni psicopatologiche (disturbi alimentari) sia a una particolare qualità della relazione intersoggettiva, descritta anche nelle opere di autori come Foucault e Pasolini. L’autrice Janine Chasseguet-Smirgel è analista didatta della Società psicoanalitica di Parigi. Nelle nostre edizioni ha pubblicato “Creatività e perversione” (1987), “Per una psicoanalisi dell’arte e della creatività” (1989) e “L’ideale dell’Io” (1991).

Madri e figli

di Alain Braconnier

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 222

Le madri amano troppo i propri figli? Di certo, spesso si sentono in colpa per la tenerezza che provano e temono di favorire un legame eccessivamente intenso. Attraverso le storie di adolescenti che hanno chiesto il suo aiuto e contro ogni pregiudizio, Braconnier mostra come l’amore materno sia non solo una necessità, un bisogno fondamentale, ma una condizione imprescindibile perché i figli possano crescere al tempo stesso forti e sensibili. L’autore Alain Braconnier, psicologo e psicoanalista, dirige il centro psicoterapeutico Philippe-Paumelle di Parigi. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Piccoli o grandi ansiosi?” (2003).

La rivolta del corpo

I danni di un'educazione violenta

di Alice Miller

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: pp. 138

Chi da piccolo è stato maltrattato e abusato dai genitori può amarli solo a patto di rimuovere le proprie autentiche emozioni. E dunque accade spesso che il corpo, rivoltandosi contro la negazione dei traumi infantili irrisolti, si ammali gravemente. In questo nuovo libro Alice Miller interpreta i messaggi trasmessi dalla malattia e spiega per quale motivo rivivere l’esperienza delle emozioni negate consente di riconoscere la verità di quei messaggi. Un percorso intenso e affascinante per indicare come uscire dal circolo vizioso dell’autoinganno e rispondere agli appelli del corpo liberandolo dai sintomi. L’autrice Alice Miller, psicoanalista, ha raggiunto fama internazionale con il suo lavoro sulle cause e gli effetti dei traumi infantili. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Il risveglio di Eva” (2002).

Le dipendenze patologiche

Clinica e psicopatologia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 346

Il volume raccoglie i contributi dei principali ricercatori italiani sulle più attuali forme di dipendenza - dalle nuove droghe alle dipendenze sessuali e al cybersesso, dal gioco d'azzardo compulsivo alle dipendenze tecnologiche -, con una particolare attenzione agli aspetti clinici e psicopatologici. I singoli capitoli prendono in esame le varie tipologie della dipendenza, indagate sotto il profilo dei sintomi, del decorso e dei possibili interventi terapeutici. Vengono inoltre approfonditi gli aspetti evolutivi, al fine di chiarire le cause dei differenti disturbi comportamentali. Gli autori Vincenzo Caretti insegna Psicopatologia dello sviluppo presso il dipartimento di Psicologia dell'Università di Palermo. Con N. Dazzi e R. Rossi ha curato l'edizione italiana del "DSM-IV. Guida alla diagnosi dei disturbi dell'infanzia e dell'adolescenza" (Milano, 2000). Daniele La Barbera insegna Psicologia clinica presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università di Palermo.

Psicopatologia evolutiva

Le teorie psicoanalitiche - Edizione italiana a cura di Franco Del Corno

di Peter Fonagy, Mary Target

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 490

Fin dagli esordi, la psicoanalisi ha fornito un contributo fondamentale alla psicologia evolutiva, indagando la dinamica del rapporto madre-bambino. Gli autori passano in rassegna le più importanti teorie psicoanalitiche, da Freud ai più recenti studi sull’attaccamento e sulla funzione riflessiva. Il libro costituisce così un aggiornato manuale, corredato da una ricchissima bibliografia, ma anche l’occasione di ripensare al ruolo che il paradigma psicoanalitico può continuare a svolgere nella riflessione teorica e nella pratica clinica di psichiatri, psicologi e psicoterapeuti.   Gli autori Peter Fonagy, psicologo e psicoanalista, è docente di Psicoanalisi all’University College di Londra. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Attaccamento e funzione riflessiva” (con M. Target, 2001) e “Psicoanalisi e teoria dell’attaccamento” (2002). Mary Target insegna Psicoanalisi all’University College di Londra.

Intimità e alienazione

Il Sé e le memorie traumatiche in psicoterapia

di Russell Meares

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 254

Prefazione di Mario Rossi Monti Quando la struttura del Sé viene danneggiata da un’esperienza traumatica, il risultante senso di vuoto interiore lascia l’individuo senza voce, tranne quella che viene rivolta all’ambiente esterno. È compito del terapeuta favorire l’emergere di una forma di conversazione che permetta l’integrazione della memoria del trauma nell’esperienza di sé del paziente. L’indagine di Russell Meares sulla relazione tra il Sé e il linguaggio è di immediata utilità per i professionisti nel campo della psichiatria e della psicoterapia e di grande interesse per chiunque si occupi delle teorie della memoria, del linguaggio e della coscienza umana.   L’autore Russell Meares è professore di Psichiatria all’Università di Sydney e primario di Psichiatria al Westmead Hospital della stessa città.

Dare un senso alla diagnosi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 382

Edizione italiana a cura di Vittorio LingiardiContributi di Sidney J. Blatt, John F. Clarkin, Courtenay M. Harding, Enrico E. Jones, Otto F. Kernberg, Howard D. Lerner, Paul M. Lerner, Kenneth N. Levy, Leigh McCullough, Susan H. McDaniel, Nancy McWilliams, Peter E. Nathan, Bruce L. Smith, Javiera Somavia, George E. Vaillant, Jerome C. Wakefield, William H. Watson, Drew Westen.   Il DSM-IV, testo di riferimento per la diagnosi e il trattamento dei disturbi mentali, non ha mancato di suscitare perplessità tra gli operatori della salute mentale per l’eccessiva rigidità nella classificazione delle patologie, che trascura gli aspetti soggettivi e umani. “Dare un senso alla diagnosi” costituisce una fondamentale integrazione al DSM-IV, proponendo di comprendere nell’osservazione diagnostica non solo la descrizione oggettiva dei comportamenti dei pazienti ma anche il significato, conscio e inconscio, che viene loro attribuito. Un invito a psicologi, psichiatri e psicoterapeuti a riconsiderare il problema del “senso” nel lavoro quotidiano con i pazienti.   Il curatore James W. Barron, psicoanalista e psicologo clinico, insegna Psicologia al dipartimento di Psichiatria della Harvard Medical School di Boston, Massachusetts.

Cattivi genitori

di Stefano Cirillo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 300

L'autore ci accompagna nella sua esperienza di terapeuta di genitori che non chiedono alcun aiuto, anzi ne negano la necessità, in quanto non si considerano affatto "cattivi genitori". Così, un intervento che si limiti alla semplice protezione del minore si rivela perdente e solo un autentico tentativo di cura del genitore riesce a spezzare la catena di violenza che attraversa le generazioni. Il percorso di presa in carico di queste persone è rigoroso e il testo lo descrive con passaggi precisi, illustrando i differenti modelli di intervento che devono guidare gli operatori.   L'autore Stefano Cirillo, psicologo e psicoterapeuta della famiglia, dirige, con Matteo Selvini e Anna Maria Sorrentino, la Scuola di psicoterapia della famiglia di Milano "Mara Selvini Palazzoli". Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, "La famiglia maltrattante" (con P. Di Blasio, 1989).

La consultazione terapeutica perinatale

Psicologia della genitorialità, della gravidanza e della nascita

di Sylvain Missonnier

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 248

Qual è il ruolo di uno psicologo in un reparto maternità? Sylvain Missonnier propone un’analisi dei principali strumenti concettuali che delimitano il suo lavoro: la psicopatologia psicoanalitica della gravidanza, della nascita e del post-partum. Tali riferimenti teorici vengono concretamente esemplificati attraverso il racconto di storie particolari: l’infertilità, la diagnosi prenatale, le gravidanze a rischio, la possibilità di un feto/bambino malato… La “consultazione terapeutica” si impone come un quadro privilegiato per accogliere i differenti sintomi di sofferenza del “diventare genitori” e a questo titolo costituisce un efficace strumento di prevenzione dei disturbi relazionali padre-madre-bambino.   L’autore Sylvain Missonnier insegna psicologia clinica all’Università Paris X-Nanterre e lavora al reparto maternità dell’Ospedale di Versailles.

Lo psicodramma psicoanalitico

Manuale per le istituzioni

di Edoardo Razzini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 232

A partire da un lavoro di sistematizzazione dei principali aspetti teorici che stanno alla base dello psicodramma psicoanalitico, l’autore propone un ampio materiale clinico che ne illustra le possibilità applicative in differenti contesti e con varie tipologie di pazienti. Nelle istituzioni psichiatriche, la terapia di soggetti gravi o di pazienti in età evolutiva si giova particolarmente di questa tecnica che, attraverso il ricorso alla dimensione scenica, favorisce un progressivo recupero del funzionamento sul piano simbolico. Lo psicodramma psicoanalitico si rivela non meno utile in campo formativo o educativo, favorendo un apprendimento carico di affetti.   L’autore Edoardo Razzini, psichiatra, lavora all’ospedale San Paolo, è didatta dell’Associazione italiana di psicodramma psicoanalitico e socio dell’Associazione di psicoterapia di gruppo.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.