Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psichiatria e Criminologia

Psicopatologia dello sviluppo

Modelli teorici e percorsi a rischio

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 344

In collaborazione con Loredana Lucarelli, Giampaolo Nicolais, Anna Maria Speranza, Renata Tambelli Psicopatologia dello sviluppo è un’introduzione a una disciplina che sta assumendo un ruolo sempre più rilevante per lo studio dello sviluppo e dei possibili esiti patologici nell’infanzia e nell’adolescenza. Vengono descritte le sindromi cliniche, dai disturbi affettivi ai disturbi dell’attaccamento e a tutti i quadri clinici tipici di questa fase del ciclo vitale. Al volume hanno collaborato qualificati studiosi italiani, che hanno utilizzato un linguaggio particolarmente esplicativo facendo riferimento agli studi e alle ricerche più recenti in campo internazionale. Il curatore Massimo Ammaniti, psicoanalista, insegna Psicopatologia dello sviluppo all’università di Roma “La Sapienza”. Per le nostre edizioni ha curato il Manuale di psicopatologia dell’infanzia (2001) e il Manuale di psicopatologia dell’adolescenza (2002).

Di madre in figlia

Storia di un’analisi - Nuova edizione

di Bellocchio Lella Ravasi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 202

Di madre in figlia, divenuto un testo classico sul tema, esplora il rapporto madre-figlia attraverso la storia narrata a due voci di un trattamento analitico. Nella nuova edizione, il confronto tra il materno e il femminile nelle generazioni trova spazio a partire dal rapporto dell’autrice con la propria figlia bambina e si incarna tra pensieri, ricordi, poesie, in modo autentico e commovente. Una traccia per la narrazione di molte storie, nel riconoscimento di quanto la vita con semplicità ci consegna perché possiamo farne ricchezza e senso. L'autrice Lella Ravasi Bellocchio, analista junghiana, è membro dell’International Association for Analytical Psychology. Nella collana Psicologia ha pubblicato, tra gli altri, Sogni senza sbarre. Storie di donne in carcere (2005).

La relazione terapeutica nel trattamento EMDR

di Mark Dworkin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 360

Prefazione di Francine Shapiro In questo testo innovativo, Mark Dworkin analizza la funzione fondamentale della relazione terapeutica nell’applicazione dell’Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR). Mostrando come la dimensione relazionale giochi un ruolo chiave in ogni fase del trattamento EMDR, l’autore fornisce al terapeuta gli strumenti per utilizzare in modo più efficace questo metodo nel trattamento delle vittime di un trauma e per costruire una relazione più salutare con il paziente. L'autore Marc Dworkin esercita l’attività di terapeuta a New York ed è membro dell’EMDR International Association.

Psicofarmacologia per psicologi

Dalle molecole alla realtà clinica

di M. Grazia Manfredonia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 158

L’obiettivo del volume è evidenziare il senso e lo scopo di una prescrizione farmacologica nel contesto di una specifica diagnosi. La prima parte introduce ai principi della farmacologia clinica: i capitoli sono dedicati al ruolo che gli psicofarmaci hanno progressivamente assunto nel tempo, al meccanismo d’azione di queste sostanze e alle specificità di ciascuna classe di psicofarmaci. Nella seconda parte si affronta l’approccio farmacologico e gli obiettivi clinici della cura dei principali disturbi psichiatrici. L'autrice Maria Grazia Manfredonia, psichiatra, lavora presso la ASL di Viterbo.

Storie di adolescenza

Esperienze di terapia familiare

di Maurizio Andolfi, Anna Mascellani

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 258

Cosa c’è dietro la violenza degli adolescenti contemporanei? Come aiutare un adolescente depresso? E sono i farmaci ciò di cui ha bisogno o è la famiglia che potrebbe aiutarlo nel modo più efficace? Sono alcune delle domande a cui il volume risponde, focalizzando l’attenzione sull’adolescenza problematica che si esprime attraverso la violenza, le dipendenze patologiche, la depressione. Si presentano le linee teoriche che guidano il lavoro clinico con gli adolescenti secondo la prospettiva sistemico-relazionale, attraverso stralci di terapie condotte nell’arco di quarant’anni di esperienza. Gli autori Maurizio Andolfi insegna Psicologia dinamica all’università “La Sapienza” e dirige l’Accademia di psicoterapia della famiglia di Roma. Anna Mascellani, psicologa e psicoterapeuta, lavora presso l’Accademia di psicoterapia della famiglia di Roma.

Addiction

Aspetti biologici e di ricerca

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 288

Quella delle dipendenze patologiche è oggi una delle più importanti aree di ricerca, sviluppatasi rapidamente via via che le richieste di intervento e aiuto clinico hanno reso necessaria una più efficace competenza su patologie emergenti, tutte legate a fenomeni di addiction. Obiettivo del volume è offrire le più recenti acquisizioni nel campo delle dipendenze patologiche, derivate dalla conoscenza clinica e dalla ricerca sperimentale, per essere d’aiuto nell’ambito sia della riflessione teorica sia del lavoro clinico. I curatori Vincenzo Caretti, psicologo clinico e psicoanalista, insegna Psicopatologia dello sviluppo all’Università di Palermo. Per le nostre edizioni ha curato, con D. La Barbera, Le dipendenze patologiche (2005). Daniele La Barbera, psichiatra e psicoanalista, insegna Psichiatria all’Università di Palermo.

Lo sviluppo antisociale: dal bambino al giovane adulto

Una prospettiva evolutiva e psichiatrico-forense

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 462

Il volume riunisce per la prima volta competenze diverse per mettere a fuoco la complessità del comportamento antisociale in età evolutiva. Nella prima parte traccia un profilo dello sviluppo violento, da differenti punti di vista e con una particolare attenzione ai recenti contributi neurobiologici e neurocognitivi e alle caratteristiche della mente adolescente, osservata in un’ottica psicodinamica. Nella seconda parte, si tratta della perizia psichiatrico-forense in età evolutiva, nei suoi aspetti etici, giuridici e tecnici. Tra i temi di maggior interesse, la violenza giovanile, il bullismo, la violenza sessuale nei minori. Il curatore Ugo Sabatello, neuropsichiatra infantile, è responsabile del servizio di Psicoterapia di bambini, adolescenti, genitori del dipartimento di Scienze neurologiche, psichiatriche e riabilitative dell’età evolutiva all’Università “La Sapienza” di Roma.

Guida pratica al trattamento basato sulla mentalizzazione

Per il disturbo borderline di personalità

di Anthony Bateman, Peter Fonagy

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 220

Il volume offre linee guida pratiche e di facile applicazione per il trattamento dei pazienti borderline, per aiutarli a sviluppare una capacità di mentalizzazione più solida nel contesto di una relazione di attaccamento. Ai riferimenti teorici essenziali per il clinico si affiancano indicazioni puntuali su come strutturare il trattamento, oltre a una serie di suggerimenti su cosa non fare. Sono allegati al testo anche una check list da utilizzare nella fase di valutazione e uno schema a uso del clinico, per verificare il suo grado di aderenza al modello terapeutico centrato sulla mentalizzazione. Gli autori Anthony Bateman è psicoterapeuta al St Ann’s Hospital di Londra. Nelle nostre edizioni ha pubblicato La psicoanalisi contemporanea (con J. Holmes, 1998). Peter Fonagy insegna Psicoanalisi all’University College di Londra. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, Psicoanalisi e teoria dell’attaccamento (2002).

L'uomo senza inconscio

Figure della nuova clinica psicoanalitica

di Massimo Recalcati

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 352

Secondo l’autore, nelle forme psicopatologiche oggi più diffuse - anoressie, bulimie, tossicomanie, depressioni, attacchi di panico, somatizzazioni - il soggetto dell’inconscio, cioè il soggetto del desiderio, non è più protagonista. Al centro della nuova clinica non ci sono più fenomeni di inibizione del desiderio ma l’assenza, lo spegnimento, la morte del desiderio come tale. Prevalgono l’apatia, il vuoto, la fatica di esistere. In questo senso la nuova clinica è una clinica dell’anti-amore, è una clinica senza il soggetto dell’inconscio. L'autore Massimo Recalcati, psicoanalista, insegna Psicopatologia del comportamento alimentare all’Università di Pavia. Ha pubblicato, tra gli altri, Sull’odio (Bruno Mondadori, 2004) e Melanconia e creazione in Vincent Van Gogh (Bollati Boringhieri, 2009).

Introduzione alla psicopatologia descrittiva

Quarta edizione

di Andrew Sims

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 608

A cura di Femi Oyebode Questo libro, una guida chiara ed esauriente per tutti i professionisti della salute mentale, è diventato un testo di riferimento nel campo della psicopatologia, diffuso in tutto il mondo. La quarta edizione include una trattazione integralmente riveduta della riflessione teorica sulla memoria e i suoi disturbi e, in generale, un aggiornamento di tutto il testo in modo da integrare gli ultimi sviluppi della neuropsicologia e delle neuroscienze cognitive. L'autore Andrew Sims è professore emerito di Psichiatria all’Università di Leeds.

Destare il sognatore

Percorsi clinici

di Philip M. Bromberg

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 248

Edizione italiana a cura di Vittorio Lingiardi e Francesco De Bei Prefazione all'edizione italiana di Nino Dazzi, Francesco De Bei, Vittorio Lingiardi Philip Bromberg, un’autorità sul tema del trauma, continua le sue illuminanti esplorazioni nella dissociazione e nel processo clinico. Secondo l’autore, un modello della mente basato sulla centralità degli stati del Sé e della dissociazione non solo offre la migliore chiave di lettura disponibile per comprendere i fenomeni clinici ma costituisce anche la più potente leva terapeutica per raggiungere la vera relazionalità intersoggettiva. Da questa prospettiva, i sogni sono considerati  non come testi da decifrare ma come mezzi per entrare in contatto con gli aspetti più autentici dell’identità del soggetto nelle sue diverse declinazioni. L'autore Philip M. Bromberg è analista supervisore con funzioni di training al William Alanson White Institute. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato Clinica del trauma e della dissociazione (2007).

Psicologia dinamica

Tra teoria e metodo

di G. Luca Barbieri

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 570

Il volume è concepito come un percorso attraverso il quale il lettore possa acquisire gradualmente da un lato la consapevolezza della specificità epistemologica della Psicologia dinamica, dall’altro la conoscenza dei suoi contenuti, dei suoi orientamenti teorici, del suo linguaggio e del suo metodo. L’autore ha perseguito due scopi complementari, uno prettamente conoscitivo e didattico, l’altro centrato sulla necessità di stimolare nel lettore il piacere, la passione della scoperta (o dell’approfondimento) di un pensiero complesso, ma anche estremamente affascinante, che ha importanti ricadute allo stesso tempo cliniche e filosofiche. Il rigore della trattazione si accompagna alla chiarezza espositiva e concettuale. A tale scopo, il testo è arricchito da un’accurata rete di riferimenti interni e di rimandi agli apparati finali: un glossario e una serie di percorsi tematici che consentono di confrontare e collegare i principali concetti presentati dai diversi autori in modo organico e critico. Al termine di ogni capitolo, infine, sono indicati i riferimenti bibliografici attraverso i quali il lettore può approfondire argomenti e aspetti connessi a quelli trattati. L'autore Gian Luca Barbieri è ricercatore presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Parma, dove insegna Psicologia dinamica.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.