Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicologia clinica

Il legame disperante

Il divorzio come dramma di genitori e figli

di Vittorio Cigoli, Carlo Galimberti

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 220

Questo lavoro raccoglie i risultati di una ricerca condotta su famiglie in situazione di separazione o di divorzio per le quali il giudice ha ritenuto opportuno far operare da periti una valutazione del contesto familiare a seguito della richiesta di revisione delle disposizioni relative all'affidamento dei figli. La tematica affrontata copre un'area d'interesse comune a diverse figure professionali: psicologi e psichiatri, in quanto periti incaricati di valutare la situazione familiare; giudici e operatori giuridici in generale, primi gestori di queste realtà così problematiche; operatori dei servizi psicosociali, possibili partner per le due precedenti categorie. Complessivamente il lavoro si presenta come il resoconto di una ricerca effettuata in un settore ponte delle scienze sociali applicate, a cavallo tra psicologia sociale e clinica, attraverso il quale gli autori hanno cercato di formulare una proposta di lettura/valutazione e di intervento rispetto al problema dell'affidamento dei figli nei casi di separazione o divorzio caratterizzati da elevata conflittualità.Gli autoriVittorio Cigoli insegna Psicologia clinica delle relazioni di coppia e di famiglia presso la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano, dove dirige l’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli. In questa collana ha pubblicato, tra gli altri, L’Intervista clinica generazionale (con G. Tamanza, 2009). Carlo Galimberti è ricercatore presso il Dipartimento di psicologia dell'Università Cattolica di Milano e lavora presso il Centro studi e ricerche sulla famiglia della stessa università. Attualmente si occupa del ciclo di vita della famiglia e della costruzione di strumenti per la rilevazione delle dinamiche familiari.Marina Mombelli è psicologa e lavora presso un Consultorio familiare della struttura sociosanitaria della Lombardia. Da diversi anni si occupa dei temi dell'affidamento dei figli nei casi di separazione coniugale e dell'affidamento eterofamiliare.

La democrazia degli affetti

Formazione psicologica in ospedale

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 264

Dalla teoria psicoanalitica dei codici affettivi proposta da Franco Fornari è derivata una metodologia di intervento nelle istituzioni sociali di grande interesse, sia dal punto di vista delle ricerche sulle ideologie istituzionali che da quello della formazione psicologica degli operatori. In questo volume vengono riportati i dati di un prolungato intervento formativo attuato presso un ospedale generale da un'équipe di analisti di codice, coordinata dallo stesso Fornari. I risultati dell'esperienza tendono a dimostrare la possibilità di accendere un processo istituzionale che punti a realizzare una maggiore democrazia degli affetti. La realizzazione, nell'ambito dei vari gruppi di lavoro, di una più valida integrazione dei codici affettivi è la promessa fondamentale che consente l'elaborazione pacifica del conflitto.L'autoreGustavo Pietropolli Charmet, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, è stato docente di Psicologia dinamica all’Università di Milano-Bicocca. Presiede il Minotauro, istituto di analisi dei codici affettivi, e il Centro di aiuto al bambino maltrattato e alla famiglia in crisi di Milano. Nelle nostre edizioni ha pubblicato I nuovi adolescenti (2000) e Uccidersi. Il tentativo di suicidio in adolescenza (con A. Piotti, 2009).

Trauma, crescita e personalità

di Phyllis Greenacre

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 278

Tecnica del colloquio

di Antonio A. Semi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 128

Come si "fa" concretamente un colloquio? E cosa differenzia un colloquio psichiatrico da una conversazione amichevole? Dall'analisi delle risposte a queste due domande prende le mosse tutto il testo di questo saggio, che - scaturendo dall'esperienza didattica dell'autore - cerca di condurre il lettore dalla descizione minuta dei particolari tecnici (come si prende un appuntamento, che arredamento dovrebbe avere una stanza adibita ai colloqui, come ci si presenta e così via) alla riflessione sul significato di questi particolari e sulle loro implicazioni teoriche e culturali. L'autore è convinto che solo studiando minutamente la tecnica lo psichiatra (o lo psicologo clinico) può giungere ad elaborare uno stile professionale che sia, ad un tempo, personalizzato al massimo e al massimo comunicabile, condizione, quest'ultima, necessaria per il mantenimento dell'equilibrio psichico di chi si occupa della mente degli altri.L'autoreAntonio Alberto Semi è membro ordinario con funzioni di training della Società psicoanalitica italiana ed è stato direttore della Rivista di Psicoanalisi. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, La coscienza in psicoanalisi (2003) e Il metodo delle libere associazioni (2011). 

Il corpo in psicoterapia

di Willy Pasini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 240

Tra intrapsichico e trigenerazionale

La psicoterapia individuale al tempo della complessità

di Gianni Cambiaso, Roberto Mazza

editore: Raffaello Cortina Editore

Un manuale di grande utilità per affrontare psicoterapie individuali di medio e lungo termine, in contesti privati e pubblici.

Claustrum

Uno studio dei fenomeni claustrofobici

di Donald Meltzer

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 202

Psicoterapia dell'adolescente

di Pierre Male

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 184

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.