Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicologia del lavoro, dell’organizzazione e dei gruppi

Taylor

Le origini dello Scientific Management e della psicologia del lavoro

di Riccardo G. Zuffo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 330

Taylor è morto, viva Taylor. A un secolo di distanza dalla pubblicazione di Shop Management (1903), e di fronte a numerose, innegabili analogie tra il mondo del lavoro odierno e quello di fine Ottocento, un’analisi degli scritti e della personalità dell’ingegnere di Philadelphia diventa quasi una necessità. Diversi sono gli intenti del nostro percorso: innanzitutto, ricostruire la memoria, ossia cogliere le differenze tra l’idealismo positivista di Taylor e la sua deriva fordista, tra l’“epoca del progresso” e i successivi processi di razionalizzazione, tra le valenze ideologiche e politiche del dibattito sul lavoro industriale e il relativo modello teorico. In secondo luogo, analizzare la scientificità del taylorismo: lo Scientific Management è sì assimilabile alle teorie scientifiche dell’Ottocento, ma è anche intuizione, psicologia del senso comune, contaminazione di discipline, “bricolage” di conoscenze rigorose e saperi approssimativi. Infine, sottolineare l’attualità della riflessione tayloriana sui processi di cambiamento nel lavoro, e in particolare sulla rapidità degli sviluppi tecnologici, commerciali e finanziari, che oggi, come allora, appaiono impressionanti. Il libro è di grande utilità per psicologi, sociologi, studiosi di management, e per chiunque sia interessato a questi temi. L'autore Riccardo G. Zuffo insegna Psicologia del lavoro presso la facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano e dell’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti. Ha maturato un’ampia esperienza professionale sulle problematiche organizzative – ristrutturazioni, M&A, business a crescite veloci – di job-insecurity e di gestione delle risorse umane. Ha pubblicato Uomini e Qualità (Milano, 1997) e Qualità e valore dell’impresa (Milano, 1999) sulla identità imprenditoriale, e Il processo di selezione (Milano, 2002) sulla nascita e gli sviluppi della selezione del personale in Italia.

La vita organizzativa

Difese, collusioni e ostilità nelle relazioni di lavoro

di Gian Piero Quaglino

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 486

In ogni contesto organizzativo, la vita di lavoro espone a crescenti fatiche soggettive. La collaborazione incontra difficoltà, gratificazione e motivazione sono messe alla corda, incerte diventano le ragioni per impegnarsi e sempre minore appare la possibilità di condividere temi come l’orgoglio e la fiducia. Il volume va oltre lo sguardo di superficie sull’organizzazione che parla di efficienza, positività e successo nella competizione, approfondendo le ragioni di ciascuno per tentare percorsi di sopravvivenza nei contesti di lavoro e analizzando i più evidenti “nodi” relazionali a cui essi espongono e che alimentano.   L’autore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino. Nella collana Individuo Gruppo Organizzazione ha già pubblicato Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), Gioco di squadra (con C.G. Cortese, 2003) e ha curato Leadership (2000).

Avere leadership

di Gian Piero Quaglino, Chiara Ghislieri

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 138

• I differenti stili di leadership. • Dal carisma all'empowerment. • Gestire il potere nella relazione. • Costruire la fiducia dei follower. • Essere leader di un team. Gli autori Gian Piero Quaglino è professore ordinario di Psicologia della formazione all'Università di Torino. Nelle nostre edizioni ha recentemente pubblicato “Gioco di squadra” (con C.G. Cortese, 2003) e “La vita organizzativa” (2004). Chiara Ghislieri è dottore di ricerca in Psicologia applicata e insegna Psicologia dell'organizzazione all'Università del Studi di Torino.

Negoziare

di Davide Pietroni, Rino Rumiati

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 148

• I fondamenti del processo di negoziazione. • La negoziazione competitiva. • La negoziazione zavorrata. • La negoziazione assistita. • L'accordo negoziale integrativo. Gli autori Davide Pietroni insegna Psicologia delle comunicazioni sociali all'Università "G. D'Annunzio" di Chieti. Svolge attività di ricerca e formazione nel campo dello sviluppo personale e organizzativo e dei processi emotivi nelle negoziazioni. Rino Rumiati è professore ordinario all'Università di Trento e insegna Psicologia cognitiva al corso di laurea in Scienze della comunicazione di Padova. I suoi interessi di ricerca riguardano i processi decisionali e negoziali e di percezione del rischio.

Lavorare per progetti

di Dario Forti, Flavio Masella

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

• I progetti nelle organizzazioni contemporanee. • Il ciclo di vita del progetto. • Le competenze del progetto. • Apprendere dai progetti. • Progetto e capacità progettuale. Gli autori Dario Forti è amministratore delegato di Skolé, società di consulenza direzionale, e presidente di Ariele, Associazione Italiana di Psicosocioanalisi. Flavio Masella è manager delle società di consulenza direzionale Artax Improvement e Health Business Improvement.

Decidere

di Lorenzo Tesio

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 112

• I cinque stili decisionali. • La migliore soluzione possibile. • La prima soluzione soddisfacente. • Il modello del cestino della spazzatura. • La tecnica dell'"avvocato del diavolo". L’autore Lorenzo Tesio è dottore di ricerca in Psicologia sociale e dello sviluppo e svolge attività di ricerca presso il dipartimento di Psicologia dell'Università degli studi di Torino.

Autoformazione

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 230

Diventare responsabili del proprio apprendimento, capaci di orientarlo, determinati a farlo valere: sono questi gli obiettivi di un progetto di autoformazione. Tale progetto presuppone che ognuno sia maestro di se stesso e agisca in prima persona come protagonista della sfida per affinare le proprie conoscenze e competenze e, in generale, per garantirsi un’opportunità di crescita personale. Il volume raccoglie alcuni dei più rappresentativi contributi internazionali sul tema dell’autoformazione, che è oggetto di sempre maggiore interesse da parte degli studiosi e degli operatori nel mondo della formazione e dell’educazione.   Il curatore Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione all’Università di Torino. Nella collana “Individuo Gruppo Organizzazione” ha già pubblicato “Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo” (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), “Gioco di squadra” (con C.G. Cortese, 2003), “La vita organizzativa” (2004) e ha curato “Leadership” (2000).

Raccontare l'apprendimento

Strumenti narrativi per la formazione

di Alessandro Antonietti, Simona Rota

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 144

Per indagare l’applicazione del pensiero narrativo alla valutazione dei percorsi formativi il volume presenta uno strumento, il diario narrativo, che invita l’intervistato a cogliere la dinamica dell’esperienza formativa in cui è coinvolto. Le esperienze condotte, in quattro contesti diversi – accademia, scuola, ospedale, centri socio-educativi –, attraverso il diario narrativo attestano sia la sua attendibilità come strumento di rilevazione sia la sua flessibilità di impiego. Per questo lo si propone all’attenzione di formatori, insegnanti ed educatori.   Gli autori Alessandro Antonietti è professore di Psicologia generale presso la facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano. Per le nostre edizioni ha curato il volume “Il divenire del pensiero” (1995). Simona Rota collabora con il dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano.

Il coraggio di Venere

di Luigi Pagliarani

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 412

“Bella da impazzire, da mozzare il fiato, uno schianto…” Da sempre il senso comune conosce l’angoscia della bellezza. Stranamente però questa emozione universale non è mai stata guardata in profondità. Quale turbamento ci rende veggenti e ciechi? Il coraggio di Venere indaga il tema, negli affetti, nel lavoro, nelle scelte decisive, mostrando come solo raramente siamo capaci di convertirci all’audacia dell’amore totale, fino a ipotizzare una “rivoluzione della bellezza” come impresa necessaria per non sprecarsi in una vita mancata e per inventare nuove forme di esistenza. L’autore Luigi Pagliarani (1922-2001) è stato una delle figure centrali della psicoanalisi e della psicologia sociale italiana.

Psicologia dell'orientamento professionale

Teorie e pratiche per orientare la scelta negli studi e nelle professioni

di Jean Guichard, Michel Huteau

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 384

Prefazione all’edizione italiana di Luisa PombeniGli autori presentano una sintesi delle ricerche sulla psicologia dell’orientamento verso lo studio, la formazione e le professioni, dei giovani ancora studenti e degli adulti. Vengono analizzate le principali tendenze dell’educazione all’orientamento e le possibilità che offrono oggi le nuove tecnologie dell’informazione. Il volume è rivolto sia agli studenti di psicologia sia ai professionisti dell’orientamento e a quanti si trovano ad affrontare questo tema nel corso della loro attività (insegnanti, formatori).   Gli autori Jean Guichard e Michel Huteau insegnano entrambi psicologia al CNAM (Conservatoire National des Arts et Métiers) di Parigi. Guichard è direttore dell’INETOP (Institut National d’Étude et d’Orientation Professionelle), carica ricoperta in passato anche da Huteau.

Gioco di squadra

Come un gruppo di lavoro può diventare una squadra eccellente

di Gian Piero Quaglino, Claudio G. Cortese

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

Quando un gruppo di lavoro riesce a esprimere accordo e collaborazione, avendo successo nei risultati che si prefigge, mostra di possedere la competenza del gioco di squadra. Ma benché i gruppi di lavoro nei diversi ambiti siano una realtà diffusa, non si può dire che tale competenza sia radicata e consolidata. Il volume si propone di offrire una riflessione su questo tema che da un lato focalizzi gli elementi in causa nelle situazioni in cui si tratta di costruire condivisione e consenso e dall’altro suggerisca regole e principi che rappresentino un riferimento di metodo nell’analisi dei problemi così come nella ricerca di soluzioni e nella presa di decisioni. Gli autori Gian Piero Quaglino insegna Psicologia della formazione presso l’Università di Torino. Nella collana Individuo Gruppo Organizzazione ha pubblicato "Gruppo di lavoro, lavoro di gruppo" (con S. Casagrande e A. Castellano, 1992), "Psicodinamica della vita organizzativa" (1996) e ha curato "Leadership" (2000). Claudio G. Cortese insegna presso il dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino.

Diventare adulti

Gli adolescenti e l’ingresso nel mondo del lavoro

di Mihaly Csikszentmihalyi, Barbara Schneider

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 304

Come immaginano i giovani il proprio futuro lavorativo? Davvero la famiglia e la scuola aiutano gli adolescenti a sviluppare atteggiamenti e abitudini utili in ambito professionale? Sono questi i temi, mai prima d'ora oggetto di ricerche sistematiche, che gli autori affrontano nel loro studio quinquennale sul mondo degli adolescenti, esaminando in che modo i ragazzi si preparino ad affrontare le esperienze lavorative del futuro. I risultati si rivelano di grande utilità per insegnanti e formatori che vogliano ridisegnare ruoli e valori pedagogici. Gli autori Mihaly Csikszentmihalyi è professore di Psicologia presso la Claremont Graduate University. È membro della National Academy of Education e della National Academy of Leisure Sciences. Barbara Schneider insegna Sociologia alla University of Chicago.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.