Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicologia della personalità

G come geni

L'impatto della genetica sull'apprendimento

di Kathryn Asbury, Robert Plomin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 210

Il ruolo svolto dalla genetica nel processo di sviluppo infantile è stato a lungo misconosciuto, benché le evidenze scientifiche, in sintonia con il senso comune, affermino che il bambino, alla nascita, non è una tabula rasa su cui scriveranno famiglia, scuola e società. Kathryn Asbury e Robert Plomin sostengono che le politiche educative non dovrebbero guardare con sospetto alla genetica, ma dovrebbero invece riconoscere l’influenza dei geni sull’apprendimento e, di conseguenza, elaborare programmi che ne tengano conto, a vantaggio di un’istruzione più efficace e di scuole più “umane” e consapevoli. In un’epoca testimone di uno straordinario progresso della biologia molecolare, lo screening del genoma non appartiene più al regno della fantascienza: è lecito pensare che presto diventerà prassi comune. Ciò nonostante, il dialogo tra genetisti e pedagogisti è faticoso e carente. G come geni colma la lacuna mostrando come questo dialogo atteso da tempo possa effettivamente condurre a risultati positivi nell’educazione di tutti i bambini e nell’evoluzione della società nel suo complesso. Gli autrori Katryn Asbury lavora presso il Centre for Psychology in Education della University of York, Regno Unito. Le sue ricerche vertono sull’influenza dell’ambiente familiare e del contesto scolastico sul profitto, sul comportamento e sul benessere dei bambini. Robert Plomin insegna Genetica del comportamento presso il Social, Genetic and Developmental Psychiatry Centre del King’s College di Londra. Obiettivo delle sue ricerche è lo studio dello sviluppo del comportamento attraverso l’uso combinato di strategie che indagano le influenze genetiche e ambientali.

Genetica del comportamento

di Robert Plomin, John Defries

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 478

Questo celebre manuale rappresenta una pietra miliare nel campo degli studi sull’importanza dei fattori genetici nella determinazione del comportamento e dunque anche nell’insorgere delle malattie mentali. Oltre a un sostanziale aggiornamento che tiene conto dei più recenti progressi, con l’aggiunta di centinaia di riferimenti bibliografici, la nuova edizione presenta una considerevole riorganizzazione dei temi trattati; in particolare, sottolinea il valore della genetica del comportamento per la comprensione delle influenze ambientali e delle interazioni fra geni e ambiente. Più spazio è stato dato anche all’esame dei processi che portano dai geni al comportamento, specialmente per quanto riguarda l’espressione genica e i meccanismi epigenetici, e alla psicopatologia. Gli autori Robert Plomin è professore di Genetica del comportamento presso l’Institute of Psychiatry di Londra. John C. DeFries dirige l’Institute for Behavioral Genetics dell’Università del Colorado. Valerie S. Knopik dirige la Division of Behavioral Genetics del Rhode Island Hospital. Jenae M. Neiderhiser è professore di Psicologia alla Penn State University.

Le forme vitali

Psicologia, psicoterapia, sviluppo ed espressione artistica dell’esperienza dinamica

di Daniel N. Stern

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 156

La vitalità assume molti aspetti ed è presente ovunque, nella vita quotidiana, nello sviluppo psicologico, in psicoterapia e in diverse forme d’arte. Ma che cos’è esattamente questo senso di vitalità che ci rende vivi agli occhi di noi stessi e degli altri? In questo libro straordinario, Daniel Stern mostra come lo studio della vitalità e delle sue origini evolutive possa contribuire al processo psicoterapeutico, evidenziando una convergenza fra le teorie della vitalità e le attuali conoscenze sul funzionamento del cervello. Daniel Stern è una delle figure di maggior prestigio della psicoanalisi e della psicoterapia contemporanea. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Le relazioni madre-bambino (1998) e Il momento presente (2005).

La scienza della personalità

Teorie Ricerche Applicazioni Decima edizione

di Daniel Cervone, Lawrence A. Pervin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 776

La decima edizione di La scienza della personalità propone una trattazione equilibrata delle diverse prospettive teoriche in questo ambito. In particolare persegue l’obiettivo di integrare la teoria e la ricerca e di trattare ogni approccio teorico in modo obiettivo e imparziale. Rispetto alle precedenti edizioni è stata resa più uniforme la struttura dei differenti capitoli ed è stata aggiornata e ampliata la trattazione non solo della ricerca recente ma anche delle teorie. Gli autori Daniel Cervone è professore di Psicologia all’University of Illinois, Chicago. Lawrence A. Pervin è professore di Psicologia alla Rutgers University.

Trattato di psicologia della personalità

di Aldo Carotenuto

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 870

I dieci test che lo psicologo deve conoscere

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 302

Contributi di Luigi Abbate, Elena Berselli, Samantha Bonucci, Franco Del Corno, Daniela Di Riso, Stefano Ferracuti, Vittorio Lingiardi, Adriana Lis, Clara Michelotti, Laura Rivolta, Paolo Roma, Daniele Rosapane In base all’esperienza pluriennale degli autori, il volume propone alcune linee-guida per l’impiego dei test psicodiagnostici, mediante l’indicazione degli strumenti più efficaci per una valutazione del paziente ai fini di qualunque decisione che riguardi la strategia di un intervento psicologico. Le diverse sezioni comprendono i test di utilizzo più consolidato dalla pratica clinica. Di ciascuno è descritta la struttura e vengono indicate le caratteristiche psicometriche fondamentali, seguite da alcune avvertenze, utili soprattutto agli studenti e ai giovani psicologi privi di una cospicua esperienza in questo campo. L'autrice Margherita Lang, psicologa e psicoterapeuta, insegna Psicologia dinamica all’Università di Milano-Bicocca.

La psicologia dei costrutti personali

Teoria e personalità

di George A. Kelly

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 400

Il volume presenta per la prima volta in traduzione italiana un classico della psicologia costruttivista, un’opera che ha esercitato una notevolissima influenza sul modo contemporaneo di concepire la personalità. Con l’affermarsi delle scienze cognitive il libro di Kelly è stato valorizzato al punto da essere considerato oggi un’opera ricchissima di spunti di sorprendente modernità, di grande interesse sia per gli psicologi (clinici e non) sia per epistemologi e cultori delle scienze umane e sociali.   L’autore George A. Kelly (1905-1967), psicologo statunitense, è noto per aver ideato la “teoria dei costrutti personali”, che sottolinea la capacità creativa dell’uomo di rappresentare l’ambiente in cui vive, ponendo l’accento sulla trasformazione soggettiva dei fatti.

L'arte dei bambini

Contesti culturali e teorie psicologiche Volume di grande formato con illustrazioni a colori e b/n

di Claire Golomb

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 180

Che cosa si intende quando si parla di arte infantile? Claire Golomb, una delle massime esperte mondiali, accompagna il lettore in un viaggio, nel tempo e in diversi contesti culturali, alla scoperta del mondo artistico infantile. Presenta l’arte dei bambini “normali” ma anche quella dei bambini affetti da ritardo mentale o da autismo, pone a confronto i disegni dei bambini con i graffiti degli uomini primitivi e affronta anche la controversa questione della relazione tra l’arte infantile e quella degli artisti moderni. La trattazione scientificamente rigorosa e lo stile scorrevole rendono il volume uno strumento utile per studenti e studiosi di psicologia evolutiva e di pedagogia, ma anche per storici e critici d’arte e per tutti coloro che siano incuriositi dalle produzioni artistiche dei bambini. L’autore Claire Golomb insegna Psicologia all’University of Massachusetts di Boston.

Personalità

di Gian Vittorio Caprara, Daniel Cervone

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 568

Gli autori forniscono un quadro esaustivo dei fattori che contribuiscono al funzionamento della personalità e allo svolgimento delle transazioni dinamiche tra gli individui e l’ambiente socioculturale. In questa prospettiva, grande attenzione è dedicata ai sistemi psicologici che mettono le persone in grado di regolare le proprie azioni, e perciò di contribuire allo sviluppo delle proprie potenzialità. Il volume è destinato in primo luogo agli studenti di psicologia, ai quali offre una visione completa della psicologia della personalità contemporanea. Altri potenziali lettori sono i professionisti impegnati nei settori dell’economia, dell’istruzione, della tutela della salute, settori che esigono una conoscenza approfondita dei processi che regolano il funzionamento della personalità.   Gli autori Gian Vittorio Caprara è professore ordinario di Psicologia della personalità presso la facoltà di Psicologia dell'Università di Roma "La Sapienza". Nelle edizioni Raffaello Cortina ha già pubblicato "Capi di governo, telefonini, bagni schiuma" (con C. Barbaranelli, 2000). Daniel Cervone è professore associato di Psicologia presso l'Università dell'Illinois a Chicago.

La forma delle parole

Retorica per psicologi

di Chiara Nicolini, Lorenza Lazzarotto

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

  Perché uno psicologo deve conoscere la retorica? Qual è l’utilizzo delle forme retoriche nei processi di comunicazione? La forma delle parole risponde a queste domande e al tempo stesso si interroga sulla funzione della retorica nella realtà contemporanea, liberando il campo dal luogo comune che la interpreta come mistificazione e inganno. Lo studio dell’arte di argomentare è mostrato come uno strumento di lavoro che lo psicologo può utilizzare per interpretare un discorso, particolarmente utile a chi si serve della capacità di ascoltare per formulare rappresentazioni e definire diagnosi e terapie.   Gli autori Chiara Nicolini insegna Teoria e tecniche del colloquio psicologico presso la facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. Lorenza Lazzarotto, psicologa psicoterapeuta, opera come psicologa-borsista presso il Servizio di Psichiatria II dell’Ospedale Maggiore di Verona. Si occupa di setting e di analisi del contenuto di colloqui psicologici. Carlo Suitner, architetto, insegna Storia dell'arte nei corsi di grafica pubblicitaria dell'IPS "G. Valle" di Padova. Si occupa di applicazione delle moderne tecnologie allo studio dell'arte e della comunicazione pubblicitaria.

La personalità normale e patologica

Le strutture mentali, il carattere, i sintomi Nuova edizione

di Jean Bergeret

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 320

La nuova edizione di "La personalità normale e patologica" propone in forma rivisitata e aggiornata un testo che ha suscitato notevole interesse presso psicoanalisti, psichiatri e psicologi. L'autore integra con nuove riflessioni e nuovi dati - risultato di più di quarant'anni di pratica psicologica e psicopatologica e di più di vent'anni di ricerche sul problema delle strutture di base e delle loro manifestazioni visibili, patologiche e non - punti di vista, adottati nel precedente volume, ormai datati e divenuti classici per molti, chiarendo talune zone d'ombra e aprendo un dialogo circa nuove ipotesi. L'autore Jean Bergeret è uno dei più noti psicoanalisti francesi; in particolare si è occupato degli stati limite, della depressione e della tossicomania. Tra i suoi libri Cortina ha tradotto "Clinica, teoria e tecnica" (1990) e "Quando e come punire i bambini" (con M. Soulé, 1990).

Vergogna e senso di colpa

In psicologia e nella letteratura

di Marco W. Battacchi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 200

Qualcuno ha scritto che la società contemporanea è una “società svergognata”. Ma di che cosa non ci si vergogna più? Marco Battacchi delinea la funzione della vergogna e del senso di colpa nella formazione della personalità sana e patologica e nella determinazione del comportamento, in una prima parte facendo riferimento agli psicologi e psichiatri che si sono occupati dell’argomento e, in una seconda, ai testi di scrittori – Maupassant, Dostoevskij, Kafka – che hanno fatto da pionieri nello scoprire la verità più profonda delle emozioni umane. Il volume tocca temi di interesse per la psicologia clinica e dinamica, per la teoria della letteratura e la critica letteraria e per l’epistemologia delle scienze umane.   L’autore Marco Walter Battacchi è stato professore di Psicologia dello sviluppo all’Università di Bologna. Tra le sue numerose pubblicazioni, “Psicologia dello sviluppo” (con G. Giovanelli, Roma 1999) e “Lo sviluppo del pensiero meta-rappresentativo e della coscienza” (con P. Battistelli e G. Celani, Milano 1998).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.