Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo

Psicologia del patologico

Una prospettiva fenomenologico-dinamica

di Giovanni Stanghellini, Monti Mario Rossi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 344

Primo dovere del clinico, davvero utile per delineare un percorso terapeutico, è ascoltare ciò che il paziente ha da dire, non lasciare senza risposta la domanda di senso implicita in ogni discorso del paziente, per quanto apparentemente insensato esso sia. Gli autori prendono le mosse dalla definizione della psicologia clinica, dei suoi ambiti applicativi, per mettere a fuoco alcuni fenomeni che fanno parte dell’esistenza umana – conflitto, trauma, umore, coscienza – e che ne rappresentano il fondamento. Gli autori Giovanni Stanghellini, psichiatra e psicoterapeuta, insegna Psicologia dinamica e Psicopatologia all’Università di Chieti-Pescara. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Psicopatologia della schizofrenia (con M. Rossi Monti, 1999) e Psicopatologia del senso comune (2008).  Mario Rossi Monti, psicoanalista della Società psicoanalitica italiana, insegna Psicologia clinica all’Università di Urbino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Psicopatologia della schizofrenia (con G. Stanghellini, 1999) e Forme del delirio e psicopatolgia (2008).

Una introduzione all'Educazione speciale

Manuale per insegnanti di sostegno delle Scuole dell'infanzia

di Romolo Saccomani, Angelo Lascioli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 278

La disabilità infantile è un impedimento o un’opportunità per il lavoro dell’insegnante? Di certo è uno dei problemi più delicati da affrontare nella scuola e nei contesti educativi. Sordità, deficit visivi, sindromi genetiche, ritardo mentale, disturbi dell¹attenzione sono le sfide che i docenti devono affrontare non solo per gestire i problemi quotidiani del bambino, ma soprattutto per riuscire a valorizzarne tutte le risorse e ridurre il peso dei diversi handicap. Il lavoro educativo darà i suoi frutti però solo se integrato nella reale rete di relazioni del bambino (famiglia, riabilitatori, specialisti) e se verrà considerato, dall¹insegnante stesso, un’occasione di crescita intellettuale ed etica. Gli autori Angelo Lascioli insegna Pedagogia speciale all¹Università di Verona. Romolo Saccomani ha diretto i periodici di aggiornamento “Medico e Paziente” e “Medicina Generale” e il compendio in dodici volumi Professione Medico (Utet, 1997-2000)

Laboratorio didattico per la ricerca in psicoterapia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 516

Prefazione di Nino Dazzi Perché valutare in psicoterapia? Come superare le resistenze tra ricerca empirica e psicoanalisi? La chiave di lettura del libro sta proprio nel coraggio dimostrato nell’affrontare finalmente domande così scomode. Il volume si propone di avviare alla ricerca gli studenti in formazione, gli allievi delle specializzazioni in psicoterapia e gli psicoterapeuti aperti a questa nuova prospettiva. Nella prima parte vengono introdotte alcune interessanti metodologie di ricerca e analizzati alcuni dei principali strumenti di valutazione, come il DMRS di Perry, il CCRT di Luborsky riletto alla luce di recenti proposte di modifica, l’IVAT-R di Colli e Lingiardi, la SASB di Lorna Benjamin e la RA di Wilma Bucci. La seconda parte esemplifica una valutazione multistrumentale di single case con particolare attenzione ai collegamenti tra processo diagnostico e progetto terapeutico; mentre l’ultima si concentra su un nuovo questionario di valutazione, a partire dal recente Manuale diagnostico psicodinamico (PDM), nonché su nuovi sviluppi di ricerca all’interno del tema alessitimia. La curatrice Marta Vigorelli, psicologa e psicoterapeuta, è docente presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi, tra cui Il lavoro della cura nelle istituzioni (Milano 2005).

Forme del delirio e psicopatologia

di Monti Mario Rossi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 192

Da quale stato d’animo nasce il delirio? In che modo la percezione di un oggetto apparentemente anonimo può scatenare un’esperienza delirante che sconvolge la vita di una persona? E ancora: quali nuove forme assume oggi il delirio, per esempio nelle personalità borderline? In che misura l’instabilità dei deliri borderline è il prodotto del nostro tempo? Una serie di risposte per chi abbia mantenuto la capacità di stupirsi davanti a fenomeni clinici che interrogano la natura stessa  della condizione umana, un testo utile a ogni psicologo clinico e psichiatra. L'autore Mario Rossi Monti, psichiatra e psicoanalista, insegna Psicologia clinica all’Università di Urbino. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Psicopatologia della schizofrenia (con G. Stanghellini, 1999).

Psicopatologia del senso comune

Di grandi idee e problemi quotidiani

di Giovanni Stanghellini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

Coloro che chiamiamo schizofrenici ignorano, o talora rifiutano, il modo di conoscere mediato dal senso comune, mentre la vulnerabilità alle psicosi maniaco-depressive è contraddistinta da un'identificazione eccessiva con i ruoli, le norme e i valori sanciti dalla società. Attraverso la nozione di "perdita del senso comune", questo libro ci accompagna in un viaggio nel mondo delle psicosi gravi, da cui lo psichiatra, ma anche i pazienti e chi si prende cura di loro, hanno molto da imparare. L'autore Giovanni Stanghellini, psichiatra, insegna Psicologia dinamica all'Università di Chieti. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato ''Psicopatologia della schizofrenia'' (con M. Rossi Monti, 1999).

Borderline

Struttura, categoria, dimensione

di Cesare Maffei

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 496

Affrontando il tema della diagnosi della personalità borderline, l’autore integra tre prospettive — strutturale, categoriale, dimensionale — considerate in genere indipendenti o contrapposte. Solo l’utilizzo di fonti differenti di conoscenza consente infatti di evidenziare la singolarità di ogni paziente e dunque di progettare interventi terapeutici specifici. Il volume contiene casi clinici descritti secondo tali prospettive e in appendice la BMVP(A D), Batteria multidimensionale per la valutazione della personalità adattiva e disadattiva. L’autore Cesare Maffei insegna Psicologia clinica all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano e ha fondato l’Associazione italiana per lo studio dei disturbi di personalità.

Metodi e strumenti di valutazione in psicopatologia dello sviluppo

 

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 394

Nella cornice teorica della psicologia dinamica e clinica dello sviluppo, il testo Metodi e strumenti di valutazione in psicopatologia dello sviluppo offre una trattazione critica e aggiornata dei principali strumenti di valutazione del bambino in età prescolare e scolare: scale di sviluppo, di osservazione dell’interazione genitore-bambino e di valutazione dell’attaccamento, interviste e questionari “cross-informant” self-report e report-form, test cognitivi, test di linguaggio e test proiettivi di personalità. Il processo di valutazione è integrato con una metodologia clinica utile per individuare il rischio e-vo¬lutivo e per la diagnosi dei disturbi più significativi nell’età evolutiva. Oltre a descrivere le norme basilari per la somministrazione dei test, il manuale offre modelli concettuali per la costruzione di profili di sviluppo neuropsicologico, cognitivo, linguistico e affettivo, nel cui contesto vanno confrontati i risultati dei test. Il volume è corredato da un’ampia casistica clinica che ripercorre il percorso di valutazione partendo dall’anamnesi, passando dalla codifica e interpretazione dei test e arrivando alla formulazione di una diagnosi. La metodologia valutativa esposta è inoltre affiancata dalla descrizione di recenti risultati della ricerca clinica, specifica per ogni strumento valutativo presentato. Gli autori Loredana Lucarelli è professore associato di Psicologia dinamica presso la facoltà di Scienze della formazione dell’Università degli Studi di Cagliari. È fra gli autori del Manuale di psicopatologia dell’infanzia a cura di Massimo Ammaniti (Milano 2001). Francesca Piperno, ricercatore, psicoanalista IPA, è docente nella Scuola di specializzazione in Neuropsichiatria infantile, Università “La Sapienza” di Roma. Martina Balbo, psicologa e psicoterapeuta a orientamento sistemico relazionale, è professore a contratto presso la facoltà di Psicologia 1 dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Il modello dinamico-maturativo dell'attaccamento

di Patricia M. Crittenden

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 228

Il volume raccoglie i saggi più recenti di Patricia Crittenden, offrendo la panoramica più aggiornata sul modello dinamico-maturativo dell’attaccamento. Con ciò intende rispondere alle esigenze diagnostiche ed esplicative dei clinici interessati a disporre di strumenti concettuali e valutativi utili per dare significato ai fenomeni psicopatologici e per impostare progetti terapeutici rigorosamente fondati. In particolare, il modello dinamico-maturativo illustra, sullo sfondo della teoria dell’attaccamento, le strategie messe in atto per far fronte ai contesti a più alto rischio, operando nuove distinzioni funzionali all’interno delle grandi categorie degli attaccamenti “insicuri” o “disorganizzati”. Il testo è diviso in due parti: una prima parte teorica chiarisce come sviluppo infantile e genitorialità siano connessi con la strutturazione, in base a esperienze di apprendimento interpersonale, di strategie protettive e di elaborazione mentale delle informazioni. Segue l’applicazione del modello teorico a contesti caratterizzati da maltrattamento dei minori, collocazione in affido, intervento precoce sui disturbi relazionali, violenza in famiglia e abuso di sostanze, al fine di prevenire sia gravi disturbi mentali sia futuri problemi di genitorialità. L'autrice Patricia M. Crittenden si è specializzata in ecologia sociale e sviluppo della famiglia sotto la guida di Mary Ainsworth. Dalle esperienze in ambito di educazione speciale e di tutela dei minori ha ricavato, oltre a numerosi studi empirici, un approccio alla valutazione e all’interpretazione delle strategie di attaccamento volto principalmente all’applicazione clinica. Svolge un’attività didattica internazionale ed è presidente della International Association for the Study of Attachment.

PDM - Manuale Diagnostico Psicodinamico

Autori vari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 806

Un progetto a cura di American Psychoanalytic Association International Psychoanalytic Association Division of Psychoanalysis (39) of the American Psychological Association American Academy of Psychoanalysis and Dynamic Psychiatry National Membership Committee on Psychoanalysis in Clinical Social Work Comitato scientifico per l'edizione italiana Massimo Ammaniti, Nino Dazzi, Franco Del Corno, Vittorio Lingiardi Il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM) è nato dalla collaborazione tra alcune delle principali associazioni a orientamento psicoanalitico, come l’International Psychoanalytic Association, l’American Psychoanalytic Association, la Divisione 39 dell’American Psychological Association, l’American Academy of Psychoanalysis. Il Manuale propone un sistema diagnostico che caratterizza l’intero range del funzionamento di un individuo, tenendo conto sia degli aspetti manifesti dei pattern emotivi, cognitivi e sociali, sia di quelli più profondi. L’obiettivo è integrare le nosologie correnti del DSM e dell’ICD per migliorare la capacità dei diversi professionisti della salute mentale di elaborare formulazioni cliniche e progetti terapeutici “su misura” per i differenti casi.

Demenza

100 esercizi di stimolazione cognitiva Con CD-Rom Win/Mac compatibile

di Susanna Bergamaschi, Pamela Iannizzi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

Il volume è un pratico strumento operativo per coloro che operano nel campo delle demenze (psicologi, neuropsicologi, tecnici della riabilitazione e operatori sociosanitari) in strutture territoriali come case di cura, centri residenziali per anziani o ambulatori specifici. L’obiettivo è fornire un vasto repertorio di esercizi da utilizzare in trattamenti di riabilitazione neuropsicologica rivolti a gruppi di pazienti con deterioramento cognitivo lieve o moderato. Le risorse online contengono le schede dei 100 esercizi proposti da utilizzare secondo le istruzioni fornite. Le autrici Susanna Bergamaschi lavora presso l’ambulatorio di Neuropsicologia della Casa di Cura di Cremona. Pamela Iannizzi lavora presso il dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Padova. Sara Mondini insegna Psicobiologia all’Università di Padova. Daniela Mapelli insegna Tecniche di riabilitazione neuropsicologica all’Università di Padova.  

Pazienti trattabili e non trattabili

I disturbi di personalità

di Michael H. Stone

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 306

La capacità di riflettere su di sé, la motivazione e le circostanze di vita sono le variabili che condizionano la possibilità per il paziente di trarre beneficio da una psicoterapia. Sulla base della sua lunga esperienza, Michael Stone illustra i diversi fattori che possono aiutare i clinici nella valutazione del paziente sotto il profilo delle potenzialità di miglioramento. Focalizzando l’attenzione su quali soggetti risponderanno all’intervento psicoterapeutico e quali si mostreranno invece resistenti, il volume è di particolare utilità per determinare con quali pazienti è ragionevole attendersi un successo e con quali il fallimento rappresenta quasi una certezza. L’autore Michael H. Stone insegna Psichiatria al Columbia College of Physicians and Surgeons di New York.

Trattare l'autismo

Il metodo Floortime per aiutare il bambino a rompere l’isolamento e a comunicare

di Stanley I. Greenspan, Serena Wieder

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: pp. 436

Edizione italiana a cura di Maria Teresa Sindelar Per la prima volta viene presentato in un unico volume il metodo Floortime per il trattamento dell’autismo, proposto da Stanley Greenspan,tra i massimi esperti a livello internazionale, e i cui straordinari successi sono noti ai genitori e ai professionisti di ogni parte del mondo. Non solo la tecnica Floortime fornisce a tutta la famiglia gli strumenti per favorire ogni giorno lo sviluppo del bambino, ma il carattere globale del programma serve da guida a psicologi, logopedisti ed educatori per collaborare con i familiari, formando insieme una “squadra” davvero efficace. Gli autori Stanley I. Greenspan insegna Pediatria alla George Washington Medical School. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato I bisogni irrinunciabili dei bambini (con T.B. Brazelton, 2001). Serena Wieder, psicologa clinica, è specializzata nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi emotivi e dello sviluppo nella prima infanzia.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.