Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicopatologia e psicopatologia dello sviluppo

Narrazione e attaccamento nelle patologie alimentari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 300

‘’Narrazione e attaccamento nelle patologie alimentari’’ esplora l’intersezione fra due idee-guida della psicologia dello sviluppo e della psicologia clinica attuali: l’importanza delle relazioni di attaccamento e il peso del pensiero narrativo nella formazione della personalità. Si indagano le possibilità offerte dall’analisi testuale delle interviste ottenute con l’Adult Attachment Interview. Considerate alla stregua di narrazioni, esse esprimono i modelli operativi interni e rendono manifesto come le relazioni di attaccamento contribuiscano a formare le modalità con cui ciascuno apprende a narrare di sé. I curatori Olga Codispoti, psicologa e psicoterapeuta, è stata fino al 2004 professore ordinario di Psicologia clinica presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna. È autrice di numerose pubblicazioni sulle relazioni tra emozioni e comportamento e di alcuni manuali di psicologia clinica. Alessandra Simonelli è ricercatrice presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna, dove insegna Psicopatologia dello sviluppo, ed è autrice di numerose pubblicazioni sullo sviluppo delle interazioni precoci e sull’attaccamento.

Narcisismo, aggressività e autodistruttività

nella relazione psicoterapeutica

di Otto F. Kernberg

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 316

L'autore presenta i nuovi sviluppi nella psicopatologia e nella psicoterapia dei disturbi gravi della personalità.

Il trattamento basato sulla mentalizzazione

Piscoterapia con il paziente borderline

di Anthony Bateman, Peter Fonagy

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 454

Gli autori presentano il primo resoconto del trattamento basato sulla mentalizzazione per il disturbo borderline di personalità.

I disturbi di personalità

Le principali teorieSeconda edizione

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 502

Con grande chiarezza ed efficacia si presentano le più importanti teorie sul disturbo di personalità, esplorando somiglianze e diversità tra i differenti modelli e identificando possibili vie di integrazione. Questa seconda edizione, completamente rivista e ampliata di due nuovi capitoli, include i più recenti sviluppi nella ricerca e si avvale della capacità di teorici come Otto Kernberg e Aaron Beck di continuare ad aggiornare le proprie teorie alla luce di nuovi dati.   I curatori   Mark F. Lenzenweger insegna Psicologia cognitiva alla State University di New York. John F. Clarkin insegna Psicologia clinica al Weill Medical College della Cornell University di New York.

L'oceano borderline

Racconti di viaggio

di Luigi Cancrini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 326

Il libro discute i differenti significati che al termine “borderline” sono stati dati nel tempo.

Anoressia e isteria

Una prospettiva clinico-culturale

di Pietro Barbetta

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 166

Esiste una libido alimentare che possa essere considerata il fulcro della costellazione anoressica? I legami tra i sintomi psicosomatici e l’abuso sessuale sono scontati come spesso si è indotti a credere? E come parlano le anoressiche della loro condizione quando lo sguardo dello psicologo è assente, per esempio quando dialogano in rete sulla propria sofferenza riguardo al rapporto con il cibo e con il corpo? A queste domande insolite quanto importanti risponde il volume di Pietro Barbetta che, sulla base di una ricerca etnografica e di esperienze terapeutiche individuali e familiari, ripensa l’anoressia integrando la prospettiva clinica con quella culturale e antropologica.   L’autore   Pietro Barbetta è professore di Psicologia dinamica all’Università di Bergamo e didatta presso il Centro milanese di terapia della famiglia.

Il corpo come specchio del mondo

di Smirgel Janine Chasseguet

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 170

Il divorzio tra corpo e spirito è caratteristico del pensiero d’oggi? Liberarsi del corpo per stabilire un’unione tra l’anima e il cosmo è il denominatore comune di condotte come l’anoressia e gli attentati suicidi? Janine Chasseguet-Smirgel prende in considerazione i meccanismi di distruzione che sembrano caratterizzare il nostro tempo e li ricollega sia a specifiche situazioni psicopatologiche (disturbi alimentari) sia a una particolare qualità della relazione intersoggettiva, descritta anche nelle opere di autori come Foucault e Pasolini. L’autrice Janine Chasseguet-Smirgel è analista didatta della Società psicoanalitica di Parigi. Nelle nostre edizioni ha pubblicato “Creatività e perversione” (1987), “Per una psicoanalisi dell’arte e della creatività” (1989) e “L’ideale dell’Io” (1991).

Madri e figli

di Alain Braconnier

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 222

Le madri amano troppo i propri figli? Di certo, spesso si sentono in colpa per la tenerezza che provano e temono di favorire un legame eccessivamente intenso. Attraverso le storie di adolescenti che hanno chiesto il suo aiuto e contro ogni pregiudizio, Braconnier mostra come l’amore materno sia non solo una necessità, un bisogno fondamentale, ma una condizione imprescindibile perché i figli possano crescere al tempo stesso forti e sensibili. L’autore Alain Braconnier, psicologo e psicoanalista, dirige il centro psicoterapeutico Philippe-Paumelle di Parigi. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Piccoli o grandi ansiosi?” (2003).

La rivolta del corpo

I danni di un'educazione violenta

di Alice Miller

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: pp. 138

Chi da piccolo è stato maltrattato e abusato dai genitori può amarli solo a patto di rimuovere le proprie autentiche emozioni. E dunque accade spesso che il corpo, rivoltandosi contro la negazione dei traumi infantili irrisolti, si ammali gravemente. In questo nuovo libro Alice Miller interpreta i messaggi trasmessi dalla malattia e spiega per quale motivo rivivere l’esperienza delle emozioni negate consente di riconoscere la verità di quei messaggi. Un percorso intenso e affascinante per indicare come uscire dal circolo vizioso dell’autoinganno e rispondere agli appelli del corpo liberandolo dai sintomi. L’autrice Alice Miller, psicoanalista, ha raggiunto fama internazionale con il suo lavoro sulle cause e gli effetti dei traumi infantili. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Il risveglio di Eva” (2002).

Le dipendenze patologiche

Clinica e psicopatologia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 346

Il volume raccoglie i contributi dei principali ricercatori italiani sulle più attuali forme di dipendenza - dalle nuove droghe alle dipendenze sessuali e al cybersesso, dal gioco d'azzardo compulsivo alle dipendenze tecnologiche -, con una particolare attenzione agli aspetti clinici e psicopatologici. I singoli capitoli prendono in esame le varie tipologie della dipendenza, indagate sotto il profilo dei sintomi, del decorso e dei possibili interventi terapeutici. Vengono inoltre approfonditi gli aspetti evolutivi, al fine di chiarire le cause dei differenti disturbi comportamentali. Gli autori Vincenzo Caretti insegna Psicopatologia dello sviluppo presso il dipartimento di Psicologia dell'Università di Palermo. Con N. Dazzi e R. Rossi ha curato l'edizione italiana del "DSM-IV. Guida alla diagnosi dei disturbi dell'infanzia e dell'adolescenza" (Milano, 2000). Daniele La Barbera insegna Psicologia clinica presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università di Palermo.

Psicopatologia evolutiva

Le teorie psicoanalitiche

di Peter Fonagy, Mary Target

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 490

Gli autori passano in rassegna le più importanti teorie psicoanalitiche, da Freud ai più recenti studi sull’attaccamento.

Dare un senso alla diagnosi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 382

Edizione italiana a cura di Vittorio LingiardiContributi di Sidney J. Blatt, John F. Clarkin, Courtenay M. Harding, Enrico E. Jones, Otto F. Kernberg, Howard D. Lerner, Paul M. Lerner, Kenneth N. Levy, Leigh McCullough, Susan H. McDaniel, Nancy McWilliams, Peter E. Nathan, Bruce L. Smith, Javiera Somavia, George E. Vaillant, Jerome C. Wakefield, William H. Watson, Drew Westen.   Il DSM-IV, testo di riferimento per la diagnosi e il trattamento dei disturbi mentali, non ha mancato di suscitare perplessità tra gli operatori della salute mentale per l’eccessiva rigidità nella classificazione delle patologie, che trascura gli aspetti soggettivi e umani. “Dare un senso alla diagnosi” costituisce una fondamentale integrazione al DSM-IV, proponendo di comprendere nell’osservazione diagnostica non solo la descrizione oggettiva dei comportamenti dei pazienti ma anche il significato, conscio e inconscio, che viene loro attribuito. Un invito a psicologi, psichiatri e psicoterapeuti a riconsiderare il problema del “senso” nel lavoro quotidiano con i pazienti.   Il curatore James W. Barron, psicoanalista e psicologo clinico, insegna Psicologia al dipartimento di Psichiatria della Harvard Medical School di Boston, Massachusetts.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.