Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicologia: Psicosomatica

Tra mente e corpo

Come si costruisce la salute

di Luigi Solano

pagine: 606

Il volume, fedele a un’impostazione che trascende l’articolazione nosografica della psicosomatica degli esordi, si articola lungo filoni squisitamente psicologici: l’incontro con gli eventi, il contatto con l’emozione, la qualità delle relazioni. Si distacca inoltre da una visione della patologia somatica (forse a tutt’oggi valida per i soli fenomeni isterici) come dovuta all’influsso di processi mentali, consci o meno, sul corpo, per spostare l’attenzione sulla relazione tra l’organismo e il mondo esterno, e sulla possibilità che il corpo (il sistema non simbolico) reagisca alle difficoltà quando la mente (il sistema simbolico) non è in grado di farlo in modo appropriato. Questa nuova edizione rende conto dei più recenti sviluppi del pensiero sulla relazione tra mente e corpo nell’ultimo decennio. Tra le novità segnaliamo: una sintesi del pensiero sul corpo-mente di Carla De Toffoli; un ampliamento della riflessione sulla Teoria del Codice Multiplo di Wilma Bucci; una sezione completamente aggiornata sull’alessitimia, estesa anche all’età evolutiva; una riflessione sulla funzione dello psicologo nel contesto sanitario, in particolare nell’assistenza primaria e in ospedale; una trattazione teorico-empirica molto ampia della scrittura espressiva secondo Pennebaker, che negli ultimi anni ha visto uno sviluppo tumultuoso delle sue applicazioni e delle interpretazioni sul suo funzionamento. L'autore Luigi Solano è professore associato di Psicologia clinica presso il Dipartimento di Psicologia dinamica e clinica della “Sapienza” Università di Roma, dove insegna Psicosomatica e Intervento psicologico nel contesto sanitario nei corsi di laurea e nella Scuola di specializzazione in Psicologia della salute. È membro ordinario della Società psicoanalitica italiana.

Psicologia della salute

di Mario Bertini

pagine: 404

“La salute è uno stato completo di ben-essere fisico, mentale e sociale, e non semplicemente assenza di malattia o infermità.” Se fino a qualche anno fa le più importanti cause di morte riguardavano malattie infettive acute, in seguito sono notevolmente aumentate le patologie ad andamento cronico, come il cancro, il diabete, le malattie cardiovascolari. Appare sempre più evidente la centralità del concetto di qualità della vita e l’importanza dei fattori psicologico-sociali nell’insorgenza, nell’evoluzione e nella gestione di queste patologie. La psicologia della salute si è impegnata per passare dal modello biomedico tradizionale al modello biopsicosociale, e si deve interrogare sul perché il concetto di ben-essere ha trovato un’accoglienza così scarsa sul piano scientifico. Il volume affronta il tema dell’elaborazione e della promozione di un “modello salute” da un punto di vista rigorosamente scientifico. Ciò che lo caratterizza è l’attenzione particolare alla svolta di paradigma in atto nella comprensione del ben-essere psicologico, sia per quanto riguarda i suoi lineamenti teorici sia per quanto riguarda le potenzialità delle sue applicazioni concrete. L'autore Mario Bertini, medico e psicologo, ha svolto attività di docenza e di ricerca presso le facoltà di Medicina dell’Università Cattolica di Milano e della “Sapienza” Università di Roma. In quest’ultima è stato professore ordinario di Psicofisiologia e preside, ed è attualmente professore emerito.

Medicina psicosomatica e psicologia clinica

Modelli teorici, diagnosi, trattamento

di Piero Porcelli

pagine: 432

Fondato sull’esperienza clinica e didattica dell’autore, il volume illustra i concetti salienti della psicologia clinica nel campo delle malattie somatiche. I concetti e i metodi presentati sono tutti validati empiricamente, secondo le modalità della “medicina basata sulle evidenze”. Particolare attenzione è data agli sviluppi contemporanei della ricerca in psicosomatica e al dibattito sulla diagnosi e sugli aspetti terapeutici. L’autore Piero Porcelli, psicologo e psicoterapeuta, lavora presso il servizio  di psicoterapia dell’ospedale “Saverio de Bellis” di Castellana Grotte (Bari) e insegna alla Scuola di specializzazione in psicologia clinica dell’Università di Bari.

Il corpo-parola delle donne

I legami nascosti tra il corpo e gli affetti

di Gabriella Buzzatti, Anna Salvo

pagine: 214

Nel tempo del trionfo della parola ''corpo'', nel momento in cui ci si affanna a proporre un corpo-copertina (giovane-snello-curato-elegante), spazio surreale da cui siano espulsi dolori, bisogni e desideri, la lettura delle autrici si propone un ribaltamento della prospettiva: passare dall'abuso della parola corpo, che è diventato un suono vuoto, alla capacità di ascoltare il corpo che si fa parola. Anoressia, bulimia, somatizzazioni psichiche, piccole violenze autoinflitte, sono la voce del male di essere e di stare in un corpo in cui la sofferenza ha trovato il modo di manifestarsi. Ci si muove in questo libro tra storie di donne che sono passate attraverso la ''stanza della cura'', ma anche storie comuni incastrate a riferimenti alla letteratura e al mito, storie ascoltate e raccontate con partecipazione e affetto. Perché leggerlo? Perché tutte le donne abitano un corpo di donna e tutti gli uomini lo hanno abitato. Le autrici Gabriella Buzzatti, da tempo impegnata nell'analisi della teoria e della prassi psicoanalitiche in relazione all'identità sessuata femminile, è tra le fondatrici del Centro Documentazione Donna di Firenze. Anna Salvo, psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, collabora con il dipartimento di Sociologia dell'Università degli Studi della Calabria. Collabora al Manifesto e La Sicilia.

L'epidermide nomade e la pelle psichica

di Didier Anzieu

pagine: 116

Dall'autore di L'Io-pelle una nuova raccolta di scritti, che illustrano natura e funzioni degli "involucri psichici", cioè quelle formazioni della mente che ne assicurano la protezione contro l'eccesso di stimoli, permettono lo sviluppo della sensorialità e fanno da supporto e da contenimento al sentimento di sé. L'opera si apre con un suggestivo racconto dello stesso Anzieu, "L'epidermide nomade", che illustra le metamorfosi immaginarie della pelle. La seconda parte, "La pelle psichica", riunisce una serie di testi sulle origini dell'idea di involucro psichico, sulla psicopatologia degli involucri e sul loro ruolo. Vengono esplorati in questa chiave l'acquisizione dell'autonomia, i diversi tipi di sogni e ciò che l'autore definisce l'"attaccamento al negativo": il legame, doloroso quanto apparentemente indiscindibile, con un oggetto ostile e frustrante. Numerosi esempi clinici illustrano la tecnica di trattamento psicoanalitico che questo tipo di materiale richiede. Didier Anzieu è docente all'Université Paris X Nanterre e membro dell'Association psychanalytique de France. Tra i suoi testi più importanti ricordiamo L'autoanalisi di Freud e la scoperta della psicoanalisi (Roma 1981), Il gruppo e l'inconscio (Roma 1986), L'Io-pelle (Roma 1987)

Teatri del corpo

Un approccio psicoanalitico ai disturbi psicosomatici

di Joyce McDougall

pagine: 182

Dopo Teatri dell'Io, questo nuovo importante studio di Joyce McDougall dà un contributo di grande rilievo all'analisi dei disturbi psicosomatici, e nel contempo offre uno strumento prezioso per ripensare il problema filosofico che per secoli ha angosciato la medicina occidentale, quello del rapporto tra corpo e psiche. "L'intimo dell'essere umano e le sue sensazioni primarie, che sono base del pensiero, sono qui rilevati attraverso esemplificazioni di casi clinici. Il dramma che si svolge quotidianamente tra analista e paziente viene comunicato in un testo inusuale, ricco di suggestioni e di immagini, che costituiscono la trama sottile e complessa delle varie rappresentazioni. Il circuito corpo-mente-corpo, ampliamente studiato da Eugenio Gaddini alle sue origini nell'ambito del dottrinario psicoanalitico, è qui presentato in maniera viva e conturbante e al tempo stesso profondamente vera e umana." Renata De Benedetti Gaddini L'autore Joyce McDougall, psicoanalista di fama internazionale, è analista supervisore e didatta della Società Psicoanalitica di Parigi. Tra le sue numerose opere il pubblico italiano già conosce i suoi interventi sull'omosessualità femminile (Laterza 1978) e Dialogo con Sammy (Astrolabio 1972), scritto in collaborazione con Serge Lebovici. In questa stessa collana è uscito l'importante Teatri dell'Io (1988)

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.