Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicoterapia e Psicoanalisi

Il bambino iperattivo

Sconfiggere l’ADHD senza farmaci

di Jacob Greenspan, Stanley I. Greenspan

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 168

Sempre irrequieti, distratti, incapaci di mantenere l’attenzione, insofferenti a regole e controlli: sono i bambini che soffrono del disturbo da deficit di attenzione e iperattività, uno dei problemi più comuni dell’età evolutiva. Cosa possono fare per loro genitori e terapeuti? Il “metodo Greenspan”, apprezzato e riconosciuto in tutto il mondo, va oltre le insidie implicite nel soffocare i sintomi attraverso l’uso di farmaci e, evidenziando il ruolo delle emozioni nello sviluppo del sistema nervoso, mostra come questi bambini possano imparare a prestare attenzione e a controllare l’aggressività. Stanley I. Greenspan insegna Pediatria alla George Washington Medical School. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Trattare l’autismo (con S. Wieder, 2007).

Tormenti di anime

Passioni, sintomi, sogni

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 222

L’autore riprende qui uno dei suoi temi fondamentali, l’indagine sull’onirico anche nello stato di veglia e sulle caratteristiche della narrazione psicoanalitica. In particolare i fattori di guarigione sono riconosciuti non più nel ritrovamento dei contenuti ma nello sviluppo degli strumenti per pensare e per sognare. Come sempre, concetti a volte complessi vengono “narrati”, e dunque resi facilmente comprensibili, attraverso materiale clinico di pazienti adulti e bambini. L'autore Antonino Ferro è membro della Società psicoanalitica italiana e della International Psychoanalytical Association. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato, tra gli altri, Il lavoro clinico (2003), Tecnica e creatività (2006), Evitare le emozioni, vivere le emozioni (2007).

Uccidersi

Il tentativo di suicidio in adolescenza

di Gustavo Pietropolli Charmet, Antonio Piotti

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 344

Perché un adolescente può desiderare la morte? Facendo riferimento a una ricerca che ha coinvolto centinaia di ragazzi, gli autori indagano il rapporto tra suicidio e narcisismo nei “nuovi” adolescenti, insieme fragili e spavaldi. Il modello di intervento proposto è basato sul coinvolgimento, nella presa in carico, del contesto di vita degli adolescenti, in particolare del padre e della madre. Un testo di grandissima utilità per i genitori, gli insegnanti, gli educatori e tutti i professionisti della salute mentale che si occupano di adolescenti. Gli autori Gustavo Pietropolli Charmet, psichiatra e psicoterapeuta, è presidente del “Centro per la famiglia in crisi e il bambino  maltrattato” ed è stato direttore scientifico di “L’amico Charly”, associazione che si occupa di adolescenti in difficoltà. Tra i suoi molti libri ricordiamo I nuovi adolescenti, pubblicato con grande successo nelle nostre edizioni nel 2000. Antonio Piotti, psicologo e psicoterapeuta, svolge attività clinica con adolescenti ad alto rischio.

Il trattamento basato sulla mentalizzazione

Piscoterapia con il paziente borderline

di Anthony Bateman, Peter Fonagy

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 454

Gli autori presentano il primo resoconto del trattamento basato sulla mentalizzazione per il disturbo borderline di personalità.

La mediazione familiare

Il modello simbolico trigenerazionale

di Dino Mazzei

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Il “modello simbolico trigenerazionale” consente di affrontare il percorso di mediazione familiare a partire dalle tre domande fondamentali che un professionista deve porsi. Come lavorare sul presente e decidere il tipo di intervento più appropriato? Come comprendere l’influenza del passato sull’attuale processo di separazione della coppia? E quali sono le strategie più efficaci per costruire nel futuro un accordo che salvaguardi il legame tra le generazioni? Il lettore troverà nel volume una risposta chiara e approfondita a queste domande e potrà avvalersi dell’ampia casistica presentata per orientarsi in ogni passo del processo di mediazione familiare.   L’autore Dino Mazzei, psicologo e psicoterapeuta, è direttore dell’Istituto di Terapia Familiare di Siena e didatta all’Istituto di Terapia Familiare di Firenze. Si è occupato di psicologia giuridica e di devianza e ha lavorato per alcuni anni come psicologo in un carcere minorile. È membro del Consiglio direttivo nazionale dell’Associazione Internazionale Mediatori Sistemici.

Attaccamento in età adulta

L’approccio dinamico-maturativo alla Adult Attachment Interview

di Patricia M. Crittenden

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 412

Il testo illustra la struttura, l’uso e il significato di una metodica di valutazione psicologica di soggetti adulti, la Adult Attachment Interview. Pur non costituendo uno strumento di autoapprendimento, il testo consente a psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili interessati alla AAI a scopo clinico o di ricerca, di farsi un’idea precisa delle potenzialità dello strumento, del tipo di informazione che esso può fornire, e di quali sono le modalità generali del suo utilizzo. Costituisce inoltre una fonte di riferimenti teorici e tecnici per chi si interessa di attaccamento e già conosce la AAI. Le novità dell’approccio teorico proposto dall’autrice stanno nell’enfasi posta sulle diverse configurazioni di attaccamento intese come strategie di protezione del sé, questa prospettiva “dinamico-maturativa” consente di cogliere le implicazioni che le modalità di attaccamento hanno per il funzionamento della gerarchia complessa di sistemi nell’ambito dei quali si ha lo sviluppo umano, fondando quindi un nuovo paradigma di classificazione psicodiagnostica. -   L'autrice Patricia M. Crittenden ha una formazione nel campo della psicologia dell’età evolutiva. Ha sviluppato diverse metodiche di valutazione della qualità di interazione interpersonale e della qualità di attaccamento, sulle quali ha tenuto numerosi seminari in Italia.

Psicoterapia su misura

Pazienti borderline e patologie mentali gravi

di Jon G. Allen, Glen O. Gabbard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 212

Una psicoterapia “su misura”, ossia calibrata sulle caratteristiche di personalità di “pazienti difficili da trattare” presuppone una diversa filosofia della cura.

Le trame della famiglia

di Hall John Byng

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 376

John Byng-Hall delinea un nuovo modello di terapia familiare che consente alle famiglie di sentirsi così sicure da accettare il rischio di nuove modalità di relazione invece di ripetere rigidamente i vecchi copioni. I copioni familiari possono creare schemi ripetitivi all’interno della famiglia e tenere in vita comportamenti problematici. L’obiettivo della terapia familiare è quello di aiutare la famiglia ad affrontare gli scenari delle soluzioni tentate in passato per poterli cambiare. -   L'autore John Byng-Hall è consulente per l’infanzia e psicoterapeuta familiare alla Tavistock Clinic di Londra.

La psicoterapia come sfida esistenziale

di Gaetano Benedetti

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 320

La psicoterapia come sfida esistenziale è il testo più recente di Gaetano Benedetti sul tema della psicoterapia delle psicosi: l'autore descrive la lotta drammatica fra lo psicoterapeuta, nella sua esistenza personale "totale", in cui confluiscono sapere, esperienza e umanità, e il paziente psicotico nella sua disperazione "universale e demoniaca", imprigionato nel gioco senza fine tra fusione e separazione. "Se ci si pone come psicoterapeuta", scrive Benedetti, "nelle fauci del drago, cioè nell'inferno del paziente, si può fare l'esperienza della fusione paziente-terapeuta, di quelle psicosi di transfert che creano ansia in alcuni psichiatri". La parziale simbiosi tra terapeuta e paziente, solitamente temuta come fonte di contaminazione, diviene il primum movens dell'intera attività psicoterapeutica. Il testo rappresenta l'elaborazione più avanzata del concetto di "psicopatologia progressiva": ai sintomi psicotici è attribuita una intenzionalità comunicativa attivata dalla dualizzazione dell'esperienza psicotica: il terapaeuta si identifica con il paziente attraverso vissuti empatici e ciò permette la controidentificazione del paziente con il terapeuta: la dimensione spaziale e temporale del terapeuta si articola con la fissità, la scissione, il delirio dello psicotico vivificandoli e trasformandoli; si configurano "soggetti transizionali" costituiti da parti del paziente e parti del terapeuta. Dalla "dualizzazione" inizia quindi un percorso "progressivo" che permette al paziente di esperire quelle differenziazioni tra simbolo e immagine, fra Sé e Mondo, che sono alla base della vita psichica. Gaetano Benedetti, psichiatra e psicoanalista, ha fatto parte del gruppo di ricerca di Bleuler al Burhölzli di Zurigo e ha perfezionato la sua formazione analitica negli Stati Uniti, sotto la guida di Rosen. È stato professore di Psicoigiene e psicoterapia all'Università di Basilea dal 1956 al 1990. La sua produzione scientifica, in tedesco, inglese e italiano, spazia dalla psichiatria sociale e dalla psicopatologia alla psichiatria endocrinologica e alla neuropsicologia. Tra i suoi testi pubblicati in italiano ricordiamo Alienazione e personazione nella psicoterapia della malattia mentale (Torino 1980) e Paziente e terapeuta nell'esperienza psicotica (Torino 1991).

Memoria del futuro. Il sogno

di Wilfred R. Bion

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 284

Claustrum

Uno studio dei fenomeni claustrofobici

di Donald Meltzer

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 202

La tecnica nella psicoanalisi infantile

Il bambino e l'analista: dalla relazione al campo emotivo

di Antonino Ferro

editore: Raffaello Cortina Editore

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.