Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Sociologia

Schiavi, servi e dipendenti

Antropologia delle forme di dipendenza personale in Africa

di Fabio Viti

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

L’Africa si trova ancora oggi a confrontarsi con forme premoderne di subordinazione personale, che conducono al lavoro gratuito e a insidiose tipologie di asservimento differenti dalla schiavitù vera e propria solo per l’aspetto della proprietà della persona, inaugurando modalità di appropriazione transitoria del tipo “usa e getta” più funzionali alle esigenze del capitalismo globalizzato. Basato su materiali etnografici e storici, frutto di ricerche sul campo e d’archivio, il volume presenta una originale ricerca sui rapporti di dipendenza personale in Africa, proponendo una messa a punto delle principali categorie teoriche collegate alle cosiddette “nuove schiavitù”. L'autore Fabio Viti insegna Etnografia e Etnologia all’Università di Modena e Reggio Emilia.

Gregory Bateson

Antropologia, comunicazione, ecologia

di Rocco De Biasi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

L’interesse per Gregory Bateson, una delle figure più singolari nella cultura del Novecento, ha ormai superato i limiti delle singole discipline in cui egli ha lasciato un’impronta e ha coinvolto la sua complessa eredità. Questo libro fornisce gli strumenti critici essenziali in una prospettiva interdisciplinare e offre una ricostruzione del cammino intellettuale di Bateson: dall’esperienza di antropologo alla fondazione del pensiero sistemico-cibernetico, dalle ricerche sulla comunicazione alla meditazione sulla crisi ecologica e sull’epistemologia del sacro. L'autore Rocco De Biasi insegna Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Bergamo.

Il sapore del mondo

Un’antropologia dei sensi

di David Le Breton

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 516

C’è la foresta del perdigiorno, quella del bracconiere o del guardacaccia, la foresta degli innamorati e quella degli ornitologi: ogni uomo cammina in un universo sensoriale legato a ciò che la sua cultura e la sua storia personale hanno fatto di lui ma il corpo è comunque il filtro attraverso il quale ci appropriamo della sostanza del mondo. Con la piacevolezza di un racconto e il sostegno di “sociologi” come Jonathan Swift, Marcel Proust e Bruce Chatwin, David Le Breton, uno dei massimi esperti di antropologia del corpo, esplora i sensi come pensiero del mondo, ricordando che la condizione umana è corporea prima che spirituale. L'autore David Le Breton, sociologo e antropologo, insegna all’Università di Strasburgo. Dei suoi molti libri, in italiano sono stati tradotti Il mondo a piedi (Feltrinelli, 2001) e La pelle e la traccia (Meltemi, 2005).

Le molte voci del Mediterraneo

di Iain Chambers

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 196

Seguendo storie e culture finora negate e nascoste, per esempio quelle tracciate nei suoni della musica o quelle aperte dagli aromi delle cucine, emerge un Mediterraneo molto diverso da quello “classico”, in cui l’Europa vede solo il rispecchiamento di se stessa. Ascoltando i diversi linguaggi che compongono il Mediterraneo, di ieri e di oggi, diventa possibile seguire prospettive nuove, più ricche e aperte, in cui il Mediterraneo si profila come crocevia di civiltà e possibile luogo di incontro. L’autore Iain Chambers insegna Studi culturali e postcoloniali all’università “l’Orientale” di Napoli. Si occupa di sociologia ma anche di cultura popolare, temi che si riflettono nelle sue opere, molte delle quali pubblicate in italiano.

Ofelia e Parsifal

Modelli e differenze di genere nel mondo dei media

di Giorgio Grossi, Elisabetta Ruspini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 212

Ognuno di noi – maschio, femmina, gay, lesbica, bisessuale, transgender, transessuale – si confronta quotidianamente con le immagini e le rappresentazioni mediatiche della propria identità di genere. La “seconda modernità” passa anche e soprattutto da qui, dal conflitto tra diversi “sguardi di genere” nel mondo dei media. Ofelia e Parsifal – la prima rassegna sistematica, in Italia, di studi sul rapporto tra genere e media – offre una fenomenologia articolata di questo importante terreno di analisi del mutamento sociale. I curatori Giorgio Grossi insegna Sociologia della comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Elisabetta Ruspini insegna Sociologia e Metodologia della ricerca sociale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

L'umorismo nella comunicazione umana

di Gregory Bateson

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 194

Dell’umorismo Gregory Bateson, uno dei grandi nomi della cultura del Novecento, ci invita a esplorare quei paradossi che formano la materia prima della comunicazione umana, paradossi con i quali, se vogliamo far nostra la difficile arte di comunicare, dobbiamo imparare a “giocare’’. Un’arte, questa, che assomiglia non poco a quella pratica filosofica cui oggi si rivolgono di nuovo così tante attenzioni. E che inizia quando riusciamo a raccontare una barzelletta. E a ridere. L’autore Gregory Bateson (1904-1980) è stato biologo, etnologo, studioso dei processi schizofrenici e, a modo suo, anche filosofo. Nella collana Minima è già stato pubblicato “Questo è un gioco’’.

Il Patto di lucidità o l'intelligenza del Male

di Jean Baudrillard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 186

Se il terrorismo è il male – e lo è certamente – è di comprendere il male che abbiamo bisogno. “Intelligenza del male” indica dunque contemporaneamente la comprensione che dobbiamo avere del dispiegarsi del male nella natura e nella storia ma anche l’astuzia di cui possono dar prova coloro che sono l’incarnazione stessa del male: i terroristi. Baudrillard propone così il suo “patto di lucidità”, che dovrebbe liberarci dall’illusione di poter sradicare una volta per sempre il male da questo mondo, magari usando guerra e repressione. L’autore Jean Baudrillard, filosofo e sociologo, è uno dei protagonisti della cultura contemporanea. Nelle nostre edizioni ha pubblicato “Il delitto perfetto” (1996), “Lo spirito del terrorismo” (2002) e “Power Inferno” (2003).

Google e gli altri

Come hanno trasformato la nostra cultura e riscritto le regole del business

di John Battelle

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 396

Esistere oggi significa essere nell’indice di Google. La ricerca on-line si è infatti trasformata in qualcosa di diverso da un semplice servizio. È una nuova modalità con cui ci rapportiamo alla conoscenza, è la forma mentis dell’uomo contemporaneo. Questa è la storia di Google, rivoluzionario motore di ricerca sia per la tecnologia che ne costituisce la base sia per la straordinaria fortuna di un’azienda la cui notorietà è pari oggi a quella delle grandi multinazionali americane. Ma è anche la storia degli altri motori di ricerca, da Yahoo ad AltaVista, e degli effetti sulla nostra vita e sul mondo del business di uno dei fenomeni più stimolanti del nostro tempo. L’autore John Battelle è stato tra i fondatori di Wired, autentica Bibbia della cultura digitale americana, e di The Industry Standard, uno dei primi periodici a tracciare i contorni della New Economy.

L'orgasmo e l'Occidente

Storia del piacere dal Rinascimento a oggi

di Robert Muchembled

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 390

È vero che la repressione del sesso ne aumenta la forza? La storia dell’orgasmo è quella del corpo nascosto, dei desideri proibiti, delle interdizioni imposte dai tabù e dalla morale. Sepolti nei sotterranei degli archivi, i documenti che raccontano questa storia sono straordinariamente abbondanti e di una sorprendente forza evocativa. Così Robert Muchembled invita a guardare con occhi nuovi un passato spesso raggelato da censure operate in nome della virtù e un presente in cui, abbandonato il modello repressivo, si può cercare senza sensi di colpa quel piacere che si dice carnale. L’autore Robert Muchembled è professore all’università Paris-Nord ed è stato membro dell’Institute for Advanced Study di Princeton. Ha pubblicato più di venti volumi tradotti in quindici lingue.

I diritti degli altri

Stranieri, residenti, cittadini

di Seyla Benhabib

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 208

La nota studiosa di teoria politica Seyla Benhabib ci propone un potente appello in favore del federalismo cosmopolita. L’autrice sostiene la necessità di confini non aperti ma porosi, in grado di contemperare il diritto di accesso di rifugiati e chiedenti asilo con le prerogative giuridiche degli organismi democratici territorialmente definiti. ''I diritti degli altri'' costituisce un intervento fondamentale nel dibattito politico contemporaneo, di sicuro interesse per studiosi e cultori di teoria politica, diritto, filosofia e relazioni internazionali. L’autrice Seyla Benhabib, una delle più autorevoli teoriche della politica, è Eugene Meyer Professor of Political Science and Philosophy presso la Yale University.

Ritratto del decolonizzato

Immagini di una condizione

di Albert Memmi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 134

È possibile fare un bilancio, perdite e benefici, della decolonizzazione e capire quali sono le conseguenze sull’identità e i comportamenti degli ex colonizzati? Questo ritratto individua tre figure – l’ex colonizzato rimasto nel proprio paese, l’immigrato che ha scelto di vivere altrove e il figlio dell’immigrato, nato nel paese in cui sono andati a vivere i genitori – , passa in rassegna i problemi legati all’interdipendenza del mondo contemporaneo e indica le battaglie ancora da combattere per realizzare condizioni di parità e dignità per tutte le nazioni e per tutte le minoranze. L’autore Albert Memmi, sociologo tunisino, è l’autore di “Ritratto del colonizzato e del colonizzatore” (Liguori, 1979), divenuto punto di partenza per molte analisi sul colonialismo.

Antropologia medica

I testi fondamentali

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 354

Vengono presentati per la prima volta in italiano i contributi degli autori che hanno fatto la storia dell’antropologia medica: la malattia emerge come un processo in cui le trame più intime della nostra esistenza soggettiva sono intrecciate con fenomeni sociali, economici e storico-culturali. Il volume rappresenta uno strumento fondamentale per quanti, sia sul versante antropologico sia su quello medico, intendono indagare temi che vanno dall’applicazione clinica dell’antropologia ai rapporti fra sofferenza sociale e processi economici. Il curatore Ivo Quaranta insegna Discipline demoetnoantropologiche all’Università di Bologna.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.