Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Sociologia

Ritratto del decolonizzato

Immagini di una condizione

di Albert Memmi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 134

È possibile fare un bilancio, perdite e benefici, della decolonizzazione e capire quali sono le conseguenze sull’identità e i comportamenti degli ex colonizzati? Questo ritratto individua tre figure – l’ex colonizzato rimasto nel proprio paese, l’immigrato che ha scelto di vivere altrove e il figlio dell’immigrato, nato nel paese in cui sono andati a vivere i genitori – , passa in rassegna i problemi legati all’interdipendenza del mondo contemporaneo e indica le battaglie ancora da combattere per realizzare condizioni di parità e dignità per tutte le nazioni e per tutte le minoranze. L’autore Albert Memmi, sociologo tunisino, è l’autore di “Ritratto del colonizzato e del colonizzatore” (Liguori, 1979), divenuto punto di partenza per molte analisi sul colonialismo.

Antropologia medica

I testi fondamentali

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 354

Vengono presentati per la prima volta in italiano i contributi degli autori che hanno fatto la storia dell’antropologia medica: la malattia emerge come un processo in cui le trame più intime della nostra esistenza soggettiva sono intrecciate con fenomeni sociali, economici e storico-culturali. Il volume rappresenta uno strumento fondamentale per quanti, sia sul versante antropologico sia su quello medico, intendono indagare temi che vanno dall’applicazione clinica dell’antropologia ai rapporti fra sofferenza sociale e processi economici. Il curatore Ivo Quaranta insegna Discipline demoetnoantropologiche all’Università di Bologna.

Cultura e barbarie europee

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 92

Nel corso della sua storia, l’Europa è stata al centro di una dominazione barbara sul mondo. Ma è stata al tempo stesso all’origine di quelle idee emancipatrici che hanno scalzato tale dominazione.

Fenomenologia del tostapane

Come gli oggetti quotidiani diventano quello che sono

di Harvey Molotch

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 432

Prefazione di Guido MartinottiDa dove vengono gli oggetti? Harvey Molotch, uno dei maggiori sociologi americani, ci spiega la sinergia improvvisa tra i diversi fattori, economici, tecnici, culturali e istituzionali, che concorrono a dar vita a un prodotto e a determinarne il successo. I cavatappi, le caffettiere, i giocattoli, le automobili o le vasche da bagno sono analizzati da Molotch con l’intento di capire come i desideri delle persone contribuiscono a far diventare le cose quello che sono. Per renderci consapevoli del fatto che un tostapane racconta molto più di quanto pensiamo sul nostro mondo e sul nostro stile di vita. L’autore Harvey Molotch insegna Sociologia alla New York University e per la sua opera di saggista ha vinto il premio Sorokin, il massimo riconoscimento dell’American Sociological Association.

La scrittura dell'altro

di Michel de Certeau

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 152

L’antropologia è il sapere che l’Occidente moderno conquistatore riporta al ritorno dal suo viaggio presso l’altro, il “selvaggio”, convenzionalmente confinato nella forma orale della comunicazione, legato a una dimensione corporea inconscia, inconsapevole dei propri significati.

Massima sicurezza

Sorveglianza e

di David Lyon

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 218

L’11 settembre 2001 riguarda veramente ciascuno di noi: l’integrazione tra misure giuridiche straordinarie e alta tecnologia consente ormai di sorvegliare qualsiasi sospetto e da questa nuova caccia alle streghe nessuno è veramente immune. Così il conseguimento della “massima sicurezza” produce l’insicurezza di ciascuno, mentre sfumano i pretesi diritti alla privacy e all’inviolabilità della persona. Il libro è essenziale per capire una crisi il cui esito potrebbe essere paradossalmente che i cittadini delle democrazie siano così terrorizzati da segnare in questo modo un vantaggio per il terrorismo. L’autore David Lyon insegna Sociologia alla Queen’s University, Kingsto, Ontario. Tra i suoi testi tradotti in italiano, “L’occhio elettronico” (Feltrinelli 1997) e “La società sorvegliata” (Feltrinelli 2002).

Capitalismo e modernità

Il grande dibattito

di Jack Goody

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 238

Jack Goody, uno dei grandi maestri degli studi storici e antropologici, indaga le ragioni che hanno portato l’Occidente a raggiungere ed esercitare un’indiscussa supremazia economica. Tali ragioni non sono, come molti studiosi hanno supposto, di carattere “culturale” ma sono legate a fattori storici e a un momento dato, quello della rivoluzione industriale in Europa e negli Stati Uniti. Un testo fondamentale, che getta una nuova luce sulla storia del capitalismo e rivoluziona il grande dibattito sulla nascita economica dell’Occidente. L’autore Jack Goody è professore emerito di Antropologia sociale al St John’s College di Cambridge. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Islam ed Europa” (2004).

Da rifugiati a cittadini

Pratiche di governo nella nuova America

di Aihwa Ong

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 390

In fuga dal violento regime di Pol Pot, i rifugiati cambogiani arrivano in America. Ma il loro incontro con le pratiche di cittadinanza e di governo del tardo capitalismo è ambiguo e contraddittorio.

Da preda a cacciatore

La politica dell'esperienza religiosa

di Maurice Bloch

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Maurice Bloch propone un’interpretazione radicale del nucleo irriducibile dell’esperienza religiosa, basata sull’idea che i rituali svolgano ovunque la medesima funzione di negare la transitorietà della vita e delle istituzioni umane. Tali sacrifici sono condotti attraverso atti di violenza simbolica che vanno dalle mutilazioni corporee all’uccisione di animali. Questo argomento, sviluppato in relazione a rituali differenti, tratti da una grande varietà di fonti etnografiche, permette di avanzare interessanti ipotesi interpretative sulla relazione indiretta della violenza rituale e simbolica con la violenza politica. L’autore Maurice Bloch è professore di Antropologia presso la London School of Economics and Political Science e membro della British Academy.

Dizionario di psicosociologia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 594

Edizione italiana a cura di Franca Olivetti Manoukian e Cesare KaneklinIl “Dizionario di psicosociologia” è un contributo essenziale per la conoscenza di una disciplina che le trasformazioni sociali degli ultimi anni rendono particolarmente attuale. Propone concetti chiave, come “autonomia”, “autorità”, “cambiamento”, “organizzazione”, “potere”, “progetto”, e profili dei maggiori autori di riferimento, da Freud a Lewin, da Bion a Moreno. Offre descrizioni significative delle attività e dei metodi professionali che la disciplina ha messo a punto nei suoi campi di applicazione privilegiati, ovvero ricerche e interventi nelle organizzazioni, formazione in vari ambiti e a vari livelli, consulenze a singoli e gruppi rispetto a situazioni critiche e a problematiche di cambiamento.   Gli autori Jacqueline Barus-Michel è professore emerito di Psicologia sociale all’Università Paris-VII. Eugène Enriquez è professore emerito di Sociologia all’Università Paris-VII. André Lévy è professore emerito di Psicologia sociale all’Università Paris-XIII.

Il metodo 6. Etica

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 232

Nel sesto volume del suo “Metodo”, il più concreto e forse il più accessibile, Edgar Morin si pone l’obiettivo di investigare l’attuale crisi, propriamente occidentale, dell’etica.

Il porno di massa

Percorsi dell'hard contemporaneo

di Pietro Adamo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

L’universo a luci rosse suscita curiosità e sconcerto. Libertà sessuale e trasgressione, godimento e violenza sembrano costituire un mondo a parte, ma al tempo stesso si rivelano potente chiave di lettura dell’immaginario sociale. Scandagliando il variopinto contesto dei set, delle produzioni, dei registi, dei performer, Pietro Adamo ricostruisce la storia dell’affermazione del porno di massa negli ultimi trent’anni, dei suoi rapporti con la cultura popolare e con le politiche di emancipazione, e offre un esame di quei temi – la psicologia della pornografia, la natura della liberazione, la violenza verso le donne – che maggiormente animano il dibattito contemporaneo. L’autore Pietro Adamo insegna Storia moderna all’Università di Napoli “L’Orientale”. Si occupa della storia della tradizione libertaria e ha pubblicato, tra gli altri, “La pornografia e i suoi nemici” (il Saggiatore, 1996).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.