Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Teologia e Religioni

La cabbalà

Breve introduzione

di Joseph Dan

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 140

Joseph Dan, uno dei massimi esperti di mistica ebraica, delinea la storia e gli aspetti più significativi dei vari sistemi cabbalistici. Apprezzata da celebrità internazionali e inglobata in numerosi fenomeni spirituali della società contemporanea, la cabbalà ebraica ha recentemente risvegliato l’interesse degli studiosi. Nella sua breve introduzione a una disciplina tanto complessa, Dan offre un’avvincente spiegazione scientifica di questo fenomeno religioso tradizionale e della sua influenza all’esterno dell’ebraismo. L'autore Joseph Dan insegna al dipartimento di Pensiero ebraico dell’Università ebraica di Gerusalemme.

Le due paci

Cristianesimo e morte di Dio nel mondo globalizzato

di Mauro Ceruti, Giuseppe Fornari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 232

In questo appassionato dialogo sulle radici della sofferenza e del male, Mauro Ceruti e Giuseppe Fornari riprendono la metafora agostiniana della Città di Dio contrapposta alla Città puramente mondana. Nell’età della globalizzazione, gli autori costruiscono il prospetto delle “due paci”: non solo la pace umana degli uomini di Stato, che devono pur sempre ricorrere alla forza, ma anche la pace divina, che costituisce il bene comune delle tre grandi religioni monoteistiche dell’Occidente. Questo libro si raccomanda non solo alle persone di una qualche fede, ma a chiunque si senta turbato dallo spettacolo della violenza e nutra speranze in una pace fra Terra e Cielo stipulata in nome della giustizia ma nutrita di carità.

Il sacrificio

di René Girard

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 116

René Girard, forse il personaggio più eclettico della cultura contemporanea, prende per mano il lettore e affronta, da un nuovo punto di vista, il grande tema da sempre al centro della sua opera: il meccanismo della persecuzione e del sacrificio. Attraverso un’analisi straordinariamente illuminante, Girard interroga la più potente riflessione religiosa sul processo sacrificale, quella dell’India vedica, comparandola alla tradizione della Bibbia e del Vangelo e mostrando come i tratti comuni nelle due tradizioni consentano di far luce sulla pratica e sul rito del sacrificio. L’autore René Girard, filosofo e antropologo, è uno degli studiosi di maggior spicco nel panorama internazionale. Nelle nostre edizioni ha già pubblicato “Il risentimento” (1999) e “Origine della cultura e fine della storia” (2003).

Ebrei per scelta

Movimenti di conversione all’ebraismo

di Tudor Parfitt, Emanuela Trevisan Semi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 208

Si può diventare ebrei? In genere si pensa che non esista un proselitismo ebraico: o lo si è o non lo si è. Invece ci sono stati veri e propri movimenti missionari ebraici. E soprattutto, in Sud-Africa come nei quartieri neri di Harlem, in Estremo Oriente come in Zimbabwe o nelle Puglie, numerosi gruppi si sono “convertiti” all’ebraismo. Ebrei per scelta mostra la complessità e il fascino di questo fenomeno, seguendo le tracce di gruppi sparsi in tutto il mondo. Un testo attraente anche per un pubblico non specialistico, sia per l’argomento, raramente trattato, sia per le situazioni singolari che fa incontrare. Gli autori Emanuela Trevisan Semi è professore di Lingua e letteratura ebraica moderna e contemporanea all’Università di Ca’ Foscari a Venezia e si occupa delle problematiche che hanno per oggetto l’identità ebraica in epoca contemporanea. Tudor Parfitt è professore in Modern Jewish Studies alla School of African and Oriental Studies di Londra e ha pubblicato saggi sui movimenti giudaizzanti contemporanei.

Islam ed Europa

di Jack Goody

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 204

Non è forse il terrorismo islamico il nuovo spettro che si aggira per le nostre città? Ma che cosa sappiamo davvero dell’Islam e del suo ruolo nel passato e nel presente dell’Europa, all’epoca dell’attacco alle Torri gemelle di New York? Seguendo i movimenti di persone, culture e religioni da Oriente verso Occidente, Goody manda in pezzi l’idea di un’opposizione tra Islam ed Europa ed elabora riflessioni profonde e illuminanti su questioni politiche e conflitti di grande attualità. L’autore Jack Goody è professore emerito di Antropologia sociale presso l’Università di Cambridge. Tra i suoi molti volumi, “La famiglia nella storia europea” (Laterza, 2000), “L’ambivalenza della rappresentazione” (Feltrinelli 2000), “Il potere della tradizione scritta” (Bollati Boringhieri, 2002).

Dio, un itinerario

Per una storia dell'Eterno in Occidente

di Régis Debray

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 400

Perché l’uomo continua a credere in Dio? In che modo la fede si è trasmessa attraverso i secoli? E come il volto stesso di Dio si è evoluto al passo con la storia? A tali domande risponde Régis Debray, filosofo francese dal passato rivoluzionario, in questo libro destinato a diventare un caso. Un’indagine sulle tracce del divino, dalla Mesopotamia ai nostri giorni, per illuminare l’una attraverso l’altra la storia dell’Eterno e quella dell’Occidente. La fede non è un problema di cui la scienza possiede la soluzione, sostiene Debray. Dopo la convinzione che solo la scienza possa dare risposte si torna alla religione del Libro o alle sue aberrazioni, come ci ha insegnato l’11 settembre. Che l’ex filosofo marxista sia sulla via del misticismo? L’autore Régis Debray, filosofo e mediologo, è una figura di primo piano nel panorama politico e culturale francese. Ex consigliere di Mitterand, la sua fama è legata, oltre che alla produzione intellettuale, al suo impegno politico al fianco di Ernesto Che Guevara e Fidel Castro, che l’ha portato a trascorrere alcuni anni di prigione in Bolivia (dal 1967 al 1970).

Psicoanalisi e buddismo

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 320

“Il desiderio è l’ostacolo più grande alla nostra liberazione. Le conseguenze ultime della psicoanalisi non sono poi così distanti dallo zen.” Sulla scia di questa intuizione di Ionesco, Anthony Molino propone una lega audace tra queste due grandi discipline. Psicoanalisi e buddismo documenta la fecondazione di pensiero orientale e occidentale, proponendo una serie di brillanti contributi contemporanei, che compaiono qui per la prima volta. Particolarmente interessante è la conversazione, sul problema “C’è un inconscio nell’insegnamento buddista?”, tra la psicoanalista Joyce McDougall e Sua Santità il Dalai Lama. Unico per concezione e prospettiva, il testo rappresenta uno spartiacque nell’esplorazione, sempre più attuale, delle complesse relazioni tra discipline e culture diverse.   Il curatore. Anthony Molino è psicoanalista e traduttore di opere letterarie italiane in inglese. Ha curato il volume Liberamente associati (Astrolabio, 1999) e dirige la collana Disseminations: Psychoanalysis in Contexts per la Wesleyan University Press (USA).

Figli di Crono

Undicesima cattedra dei non credenti

di Carlo M. Martini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

Siamo figli del tempo ma questo sembra inesorabilmente divorare le proprie creature. La sfida del tempo scandisce la storia dell’intero universo (Macchetto), segna l’evoluzione del vivente (Boncinelli) ed è forse il rompicapo per eccellenza della riflessione filosofica (Sini). Ma c’è anche un tempo dell’attesa (Limentani). Con la sua ultima Cattedra dei non credenti il Cardinale Arcivescovo di Milano ci invita a riflettere su noi stessi, la nostra esistenza, la nostra storia. Gli autori Con Carlo Maria Martini dialogano sul tempo: Duccio Macchetto, direttore scientifico Hubble Space Telescope, Baltimora; Edoardo Boncinelli, biologo e genetista; Carlo Sini, ordinario di Filosofia teoretica, Università degli Studi di Milano; Giacoma Limentani, scrittrice, studiosa dell’ebraismo.

Il male

Autori vari

editore: Raffaello Cortina Editore

Il libro affronta un tema spinoso della contemporaneità. Nodo che ha segnato il pensiero del Novecento, in cui accadimenti come la Shoah, follie collettive e guerre mondiali hanno generato domande inquietanti sul destino della civiltà e del soggetto. Domande che diventano pressanti in quest'epoca in cui nuove psicopatologie, pedofilia, criminalità infantile e impoverimento progressivo dei popoli costringono a cercare inedite possibili risposte. Questo libro, mosaico variegato di testi di filosofi, giuristi, teologi, medici e psicoanalisti appartenenti alle diverse scuole di formazione junghiana, freudiana e lacaniana, costituisce uno strumento sia per ricercatori delle diverse scienze sia per operatori del politico, del sociale, della sanità.

Credere in Dio nell'età della scienza

di John C. Polkinghorne

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 186

John Polkinghorne, uno dei più prestigiosi teologi britannici, pensa che sia finito il tempo della contrapposizione tra fede e ragione: nella sua doppia formazione di fisico e di uomo di chiesa, mostra come sia possibile misurare i classici temi della teologia cristiana - la creazione, il problema del male, il destino ultimo dell'uomo - con le punte avanzate del pensiero matematico, fisico, biologico e informatico, in una sintesi estremamente originale che se da una parte affascina il grande pubblico dall'altra stimola anche lo studioso di questi problemi. Come ha scritto il grande storico della scienza Owen Gingerich, ''il testo di un religioso che appassionerà gli stessi atei'' . L'autore John Polkinghorne è noto al pubblico italiano per Il mondo dei quanti (Garzanti) e Scienza e fede (Mondadori).

Orizzonti e limiti della scienza

Decima cattedra dei non credenti

di Carlo M. Martini

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 176

Dai cieli all’uomo. Shakespeare e Galileo, Bruno e Newton – “filosofi della natura” e poeti, utopisti e politici – all’alba della nostra modernità hanno scorto nella volta celeste un Grande Libro in cui erano scritti, “in caratteri matematici”, leggi di natura e destini di individui, popoli e imperi. Oggi che i nostri cieli sono solcati dai satelliti artificiali, qualcuno considera come un Libro il nostro genoma: un Libro non meno enigmatico, in cui dobbiamo decifrare se ci toccherà in futuro salute o malattia, virtù o vizio, prosperità o sventura. Il volume Orizzonti e limiti della scienza raccoglie gli interventi della Decima Cattedra dei non credenti, voluta e coordinata dal Cardinale Arcivescovo di Milano, Carlo Maria Martini. George Coyne e Francesco Bertola L’universo e il tempo Julian Chela Flores e Edoardo Boncinelli Le origini della vita Alberto Oliverio e Giuliano Avanzini Intelligenza e scienze cognitive Giulio Giorello e Bruno Forte Filosofia e teologia: ancelle della scienza? Carlo Maria Martini Scritture dell’uomo e scrittura di Dio.

Teologia in dialogo

Per chi vuol saperne di più e per chi non ne vuole sapere

di Bruno Forte

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 160

La coscienza post-moderna non ha passione per la verità. Per questo il problema di Dio sembra oggi più attuale che mai, non solo in antitesi alle presunzioni della ragione ma anche in rapporto all’inquietudine del nostro tempo, nella quale sempre più emerge il bisogno di un ritorno alle ragioni ultime. Prestare ascolto alle voci della riflessione critica della fede può far crescere la qualità del pensiero e della vita per tutti, credenti o non credenti che siano. A una simile esigenza risponde Bruno Forte, teologo di fama internazionale, in un libro aperto al dialogo con la filosofia, la psicologia, l’etica e la scienza, uno strumento per conoscere, per superare steccati e riscoprire la forza di congiunzioni possibili tra scienza e teologia, tra fede e pensiero. L'autore Bruno Forte è ordinario di Teologia dogmatica alla Pontificia facoltà teologica dell’Italia meridionale. Oltre a Trinità per atei, pubblicato nel 1996 in questa stessa collana, è autore di testi di teologia tradotti in altre lingue.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.