Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

I libri

Psicologia della felicità

di Michael Argyle

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 302

Donna, maschere e ombre

Ontogenesi dell’identità femminile

di Verde Jole Baldaro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

Essere nell'essere

di Silvia Montefoschi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 306

Il sistema uomo

Catastrofe e rinnovamento

di Silvia Montefoschi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 234

Trame perdute

di James Hillman

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 326

Affetti e cancro

di Franco Fornari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 286

Psicoanalisi in ospedale

Nascita e affetti nell’istituzione

di Franco Fornari, Laura Frontori

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 180

Disturbi schizofrenici

Teoria e trattamento da un punto di vista psicodinamico

di Ping Nie Pao

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 382

La regressione

The basic fault - Thrills and regressions

di Enid Balint, Michael Balint

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 370

L'attività di Michael Balint è imperniata su due filoni: il lavoro di analista e il lavoro di formatore. L'utilizzazione della psicoanalisi nella formazione di medici e operatori sociali è l'aspetto dell'attività di Balint che ha portato alla più estesa conoscenza di questo autore. Il presente volume raccoglie invece due opere (Thrills and Regressions e The Basic Fault) di Michael e Enid Balint di carattere più strettamente psicoanalitico, centrate sui problemi della regressione nel rapporto analitico. Si tratta di scritti di estremo interesse teorico, in quanto propongono alcune formulazioni originali, ma anche di grande utilità pratica perché fanno costante riferimento al lavoro clinico degli autori. Scritta in modo estremamente chiaro, l'opera può costituire un valido punto di partenza per i "non addetti", per avvicinarsi alle difficoltà in ogni rapporto analitico, per comprendere la funzione della regressione e il rapporto tra analista, scuola di appartenenza e tipo di interpretazione. Michael Balint, nato nel 1896 a Budapest , ha compiuto gli studi in medicina, scienze biologiche e filosofia nella città natale, in Inghilterra e Berlino. Iniziò il training analitico a Berlino, con H. Sachs, e lo proseguì a Budapest, con Ferenczi, la cui influenza ha improntato tutta l'opera di Balint nell'ambito di innovazioni tecniche rimaste comunque nel rigore della freudiana. Prima della guerra Balint si trasferì in Inghilterra e nel 1948 organizzò con Enid (analista allieva di Winnicott, seconda moglie di Balint) i primi seminari di addestramento-ricerca per operatori sociali e dal 1950, per medici (noti in tutto il mondo come "gruppi Balint"). I risultati di questa attività, pubblicati nel libro Medico, paziente e malattia, vennero approfonditi e ampliati grazie soprattutto all'attività di Enid Balint, anche in Italia. Altre opere di Balint tradotte in italiano sono: L'amore primario e L'analisi didattica (che raccolgono i saggi contenuti in Primary Love and Psychoanalytic Technique), Tecniche psicoterapiche in medicina (in collaborazione con Enid), Psicoterapia focale (scritto con Enid e P.H. Ornstein). Enid Balint, insieme a J.S. Norell, ha curato inoltre Sei minuti per il paziente, che contiene anche un contributo di M. Balint. Michael Balint è morto a Londra nel 1970.

Psicoterapia dell'adolescente

di Pierre Male

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 184

Strutture intermedie in psichiatria

di Margherita Lang

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 404

Cento anni di psicoterapia e il mondo va sempre peggio

di James Hillman, Michael Ventura

editore: Raffaello Cortina Editore

Volevamo realizzare un libro sulla psicoterapia che fosse informale, selvaggio, perfino divertente; un libro che rischiasse, che trasgredisse le regole, che passasse col rosso: con questo programma James Hillman e Michael Ventura hanno intrapreso una riflessione sull'attuale decadenza della psicoterapia. In una prosa colloquiale e amichevole, rifiutando i codici "seri, controllati, educati" che ogni disciplina impone quando vengono messi in discussione i suoi presupposti e i suoi scopi fondamentali, gli autori si interrogano sulla crisi e sul possibile "rinascimento" dell'analisi.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.