Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Bruno Latour a Napoli

Bruno Latour a Napoli Bruno Latour a Napoli
Sabato 16 novembre alle 18.00 Bruno Latour (Tracciare la rotta, 2018) sarà in dialogo con Carla Benedetti sul tema Zone critiche: come rendersi sensibili alla terra
L'incontro avverrà al Maschio Angioino in Sala dei Baroni nell'ambito della rassegna Terrestri. Sul sito ufficiale il programma completo dell'evento. 

Tracciare la rotta
L’ipotesi di Latour è che non si possono comprendere le posizioni politiche degli ultimi cinquant’anni se non si attribuisce un posto centrale alla questione del mutamento climatico e della sua negazione, di cui Donald Trump non è che il simbolo più conosciuto. È questa la chiave per rileggere e comprendere l’esplosione delle disuguaglianze, l’ampiezza della deregulation, la critica alla mondializzazione e il desiderio di tornare alle vecchie protezioni dello Stato nazionale.
Siamo entrati nell’epoca di un profondo disorientamento, che vede la terra sottrarsi a noi umani come mondo comune da condividere, reagendo alle nostre azioni con sconvolgimenti climatici globali. Per contrastare tale situazione occorre tracciare una nuova rotta e dunque disegnare una mappa delle posizioni imposte da questo nuovo paesaggio, avendo come obiettivo una terra diversamente abitabile per noi e per i nostri figli.

L'autore
Bruno Latour, filosofo della scienza, sociologo e antropologo, insegna a Sciences Po a Parigi e alla London School of Economics and Political Science. Per le nostre edizioni ha pubblicato Politiche della natura. Per una democrazia delle scienze (2000).

Tracciare la rotta

Come orientarsi in politica

di Bruno Latour

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 142

Una riflessione estremamente originale sulla questione del clima, di grande attualità sulla scena politica internazionale.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.