Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Festival della Mente di Sarzana

Tutti i nostri appuntamenti alla nona edizione del Festival della Mente di Sarzana.

Duccio Demetrio
Sabato 1 settembre ore 10.00 - Cinema Moderno
La decima Musa: la Scrittura e i suoi miti

Giuseppe Civitarese
Sabato 1 settembre ore 10.30 - Sala Canale Lunense
Usate i vostri colori! Sognare come funzione poetica della mente

Telmo Pievani e Federico Taddia
Sabato 1 settembre ore 18.30 - Cinema Moderno
Perché siamo parenti delle galline?

Marc Augé
Sabato 1 settembre ore 21.15 - Piazza Matteotti
La priorità della conoscenza

Gustavo Pietropolli Charmet
Domenica 2 settembre ore 10.00 - Sala Canale Lunense
Adolescenti a scuola: studiare il passato, ignorare il futuro

 

Duccio Demetrio
Sabato 1 settembre ore 10.00 - Cinema Moderno
La decima Musa: la Scrittura e i suoi miti

Le Muse greche, è risaputo, erano nove sorelle (Calliope, Euterpe, Polimnia…) dedite alle arti (poesia, flauto, pantomima...). Tra loro però ne mancava una, la Scrittura, presente invece in altre mitologie. È possibile rimediare a questa curiosa amnesia proprio oggi? Autobiografie, diari, memoriali, epistolari, social network sembrerebbero segnalarci l’emergere di una comunità dispersa sempre più ampia di “narratori per diletto” e di grafomani. Chi sono? Chi siamo, noi che amiamo scrivere nelle circostanze più diverse della vita? E anche noi, con Italo Calvino, ci chiederemo: ”Che cosa vuol dirmi questo mito”? Riscopriremo quali siano i miti che più guidano e proteggono il des

I LIBRI DI DUCCIO DEMETRIO IN CATALOGO


Giuseppe Civitarese
Sabato 1 settembre ore 10.30 - Sala Canale Lunense
Usate i vostri colori! Sognare come funzione poetica della mente

Per Freud il sogno protegge il sonno perché lascia affiorare desideri infantili rimossi e dà loro parziale soddisfazione. Oggi invece vediamo il sognare come la capacità della mente di dare un significato personale all'esperienza. “Personale” vuol dire che quando ciò che viviamo ci sembra vero e reale, è invariabilmente colorato da emozioni. La psicoanalisi contemporanea rimette l'emozione al centro della scena e assume l’esperienza estetica a modello di ciò che di più vero accade in analisi. «Usate i vostri colori» è l'invito che Bion rivolge agli analisti, perché attingano alle proprie capacità artistiche per dipingere le emozioni dei pazienti e aiutarli a vivere un’esistenza più autentica. Come la poesia, il sogno reinsedia la mente nel corpo; non nasconde il significato ma lo crea. Reciprocamente l'arte è il sogno dell’artista sulle nostre paure più segrete; come dice Rilke: sull'orrore che riusciamo a pensare.

I LIBRI DI GIUSEPPE CIVITARESE IN CATALOGO
 

Telmo Pievani e Federico Taddia
Sabato 1 settembre ore 18.30 - Cinema Moderno
Perché siamo parenti delle galline?

L'Homo sapiens ha vinto un talent show per superare l’Homo erectus? Perché l’uomo e la banana non sono poi così diversi? L’evoluzione è il grande gioco della vita, niente di meglio che giocare per capire l’evoluzione e le sue mille bizzarrie. Tra parenti inattesi, viaggi avventurosi e dinosauri mai estinti si parla della storia della specie umana… senza prendersi troppo sul serio. 

incontro-spettacolo
per tutti da 9 anni
60 minuti

LA VITA INASPETTATA DI TELMO PIEVANI

 

Marc Augé
Sabato 1 settembre ore 21.15 - Piazza Matteotti
La priorità della conoscenza

Mentre la scienza progredisce, il divario tra i suoi attori e la massa di chi non ha idea della posta in gioco aumenta. Possiamo dunque temere di vedere apparire non una democrazia diffusa a tutta la terra, ma un’aristocrazia planetaria del sapere, del potere e della ricchezza, contrapposta a una massa di semplici consumatori, e a una massa ancora maggiore di esclusi sia dal sapere sia dal consumo. In questo scenario, la storia ha un senso? Quale? L’unico senso è la conoscenza. E l’unico ostacolo alla conoscenza è l’arroganza intellettuale di ogni sorta, che vuole imporre le sue convinzioni all’umanità. La storia dell’umanità, alla fine, coinciderà con la conquista della modestia scientifica che mira a spostare progressivamente le frontiere dell’ignoto e che porterà alla liberazione di ogni individuo. Se un giorno ci sarà una rivoluzione, sarà una rivoluzione dell’istruzione e dell’educazione alla libertà.

I LIBRI DI MARC AUGE' IN CATALOGO

 

Gustavo Pietropolli Charmet
Domenica 2 settembre ore 10.00 - Sala Canale Lunense
Adolescenti a scuola: studiare il passato, ignorare il futuro

Gli adolescenti, alle prese con il timore che non esista più un tempo futuro in cui possano realizzare il loro progetto di crescita e definire la naturale vocazione del "sé sociale", rischiano di non trovare nella scuola un luogo e un supporto educativo in grado di riorganizzare le loro speranze e aspettative. Hanno spesso l'impressione che le discipline siano troppo devote al passato, percepiscono una scuola vecchia non solo nei metodi, ma anche nello stile relazionale e negli obbiettivi: rigorosamente rivolta al passato, getta spesso sul futuro uno sguardo distratto, disfattista. Ma la crisi economica ci costringe a dichiarare lo "stato di emergenza educativa": è urgente restituire agli adolescenti-studenti la pensabilità del futuro, prepararli a comprendere la società, l'ecologia, la gestione del territorio e tutto quanto li possa aiutare a entrare nella loro vita matura.

I LIBRI DI GUSTAVO PIETROPOLLI CHARMET IN CATALOGO

 



 


Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.