Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Su State of mind L'ombra dello tsunami di Philip M. Bromberg

L’ ombra dello tsunami non è solo il titolo dell’ultimo libro di Philip Bromberg. È anche una metafora clinica che, con Standing in the spaces e Destare il sognatore (Bromberg, 1998, 2006), descrive la visione del funzionamento mentale e del processo clinico che lo psicoanalista americano è andato delineando nel corso di questa trilogia.

Alla formulazione classica che vedeva la mente come composta da organizzazioni di relazioni oggettuali interiorizzate e in conflitto tra loro, Bromberg ha sostituito l’idea di un funzionamento psichico centrato su stati del Sé multipli, mossi da processi dissociativi di diversa intensità, in interazione dinamica tra loro grazie a un uso salutare della dissociazione.

È la disconferma traumatica di questi aspetti del Sé, che non hanno trovato un posto nella relazione con altri significativi, a trasformare la convivenza con gli altri stati del Sé in un pericolo. Proteggersi dal trauma diventa allora per l’individuo la necessità di trasformare la normale molteplicità in una rigida struttura in cui gli aspetti del Sé “illegittimi” possono continuare a vivere, ma di una vita fatta di clandestinità e isolamento.

Inevitabilmente, la dissociazione diventa l’unico modo per l’individuo di gestire lo spazio della relazione al servizio di una falsa coerenza e di un senso illusorio di sicurezza. Compito del clinico è dunque aiutare il paziente a ristabilire la normale fluidità, e quindi molteplicità, del Sé, ristabilendo i collegamenti tra i suoi stati, così da restituirgli la sensazione di “chi egli sia”. Destare il sognatore in questo caso sta a indicare la necessità di “svegliare” il paziente dai processi ipnoidi che dominano il suo funzionamento mentale, aiutandolo a portare in seduta non il sogno (stato del Sé) dissociato, ma il sognatore nella sua interezza.

CONTINUA A LEGGERE SU STATE OF MIND

SCARICA IL BOOKTRAILER

L'ombra dello Tsunami

La crescita della mente relazionale

di Philip M. Bromberg

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 266

Philip Bromberg approfondisce qui la sua indagine sulla natura della relazione terapeutica.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.