Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicodiagnostica

Il funzionamento del paziente psichiatrico: manuale di valutazione

Verso un nuovo Asse V del DSM

di James A. Kennedy

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 304

L’Asse V di Kennedy o Asse K è uno strumento alternativo alla Scala per la Valutazione Globale del Funzionamento (VGF) dell’Asse V del DSM-IV, considerata da molti di insufficiente efficacia. A differenza del VGF, l’Asse K propone un approccio multidimensionale alla valutazione del paziente che indaga sette aree:  accanto alla valutazione quantitativa del funzionamento, il clinico può descrivere le caratteristiche qualitative del problema del paziente. Oltre al suo utilizzo nella fase di osservazione iniziale, l’Asse K si propone come strumento di valutazione per indagare i cambiamenti a medio e lungo termine. L’autore James A. Kennedy insegna Psichiatria all’University of Massachusetts Medical School (Worcester, Massachusetts).

Osservare, valutare e sostenere la relazione genitori-figli

Il Lausanne Trilogue Play clinico

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 190

Il testo rappresenta il manuale del sistema di codifica del Lausanne Trilogue Play clinico, un metodo di osservazione diretta delle relazioni familiari che ha l’obiettivo di operazionalizzare i criteri di valutazione relazionali quando il clinico deve esprimere una diagnosi e formulare un progetto di sostegno alla genitorialità. Ancorato a costrutti teorici su cui convergono molte ricerche sulla famiglia, il sistema di codifica che viene proposto si basa su indicatori comportamentali che differenziano le famiglie funzionali da quelle disfunzionali in termini di “alleanze familiari”. I curatori Marisa Malagoli Togliatti, professore ordinario di Psicodinamica dello sviluppo e delle relazioni familiari all’università “La Sapienza” di Roma, è autrice di molte pubblicazioni sui problemi della famiglia e della genitorialità. Silvia Mazzoni è professore associato di Psicologia dinamica all’università “La Sapienza” di Roma.

La diagnosi delle relazioni oggettuali con l`Object Relations Technique

Con CD-Rom Win/Mac compatibile

di Franco Del Corno, Margherita Lang

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 238

Questo volume ripercorre lo sviluppo del concetto di relazione oggettuale e le sue interazioni con l’utilizzo dei test proiettivi e soprattutto narrativi. Tale ricostruzione storica è il punto di partenza per una valutazione dell’ORT alla luce delle esigenze diagnostiche e terapeutiche dell’attività clinica dei nostri giorni. Una griglia di lettura del materiale narrativo evidenziato dal test e la definizione dei concetti che ne costituiscono l’impianto consentono una valutazione diagnostica sempre più sottratta alla soggettività del singolo clinico, e affidata a procedure chiare e ripetibili. Gli autori Franco Del Corno, psicologo e psicoterapeuta, insegna Psicologia clinica all’Università della Valle d’Aosta. Margherita Lang, psicologa e psicoterapeuta, insegna Psicologia dinamica all’Università di Milano-Bicocca.

Le Scale CBA

Cognitive Behavioural Assessment: un modello di indagine psicologica multidimensionale

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

Le Scale CBA sono test di autovalutazione che mirano allo studio analitico del singolo paziente. Vengono utilizzate nell'ambito di un approccio complessivo multidimensionale, sia attraverso batterie di test strutturate gerarchicamente sia attraverso l'integrazione dei dati acquisiti con successivi colloqui. Il volume illustra le finalità del test e le modalità di somministrazione ed è rivolto a studenti e operatori dei servizi di psicologia e di strutture ospedaliere.   Il curatore Ezio Sanavio insegna Psicologia clinica alla Facoltà di psicologia dell'Università di Padova. Si occupa di ricerca nell'ambito della psicodiagnostica clinica, della psicopatologia sperimentale e della psicoterapia cognitiva. Dirige la rivista Psicoterapia cognitiva e comportamentale.

ORT

Object Relations Technique: una griglia di valutazione empirico-clinica

di Adriana Lis, Alessandro Zennaro

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 328

I test proiettivi tematici costituiscono una importane fonte di informazione nell’ambito della consultazione clinica. Tra questi, l’Object Relations Technique (ORT) si rivolge specificamente all’indagine delle relazioni oggettuali del paziente, punto di partenza per analizzare la struttura del suo mondo interno. Il volume presenta le nuove regole di somministrazione e di lettura dell’ORT, con dati normativi italiani, e fornisce sia al giovane psicologo che allo psicologo più esperto uno strumento indispensabile per un’adeguata valutazione della personalità. Gli autori Adriana Lis è professore ordinario presso la facoltà di Psicologia dell’Università di Padova. Alessandro Zennaro è professore associato presso la facoltà di Scienze della formazione dell’Università della Valle d’Aosta. Francesca Giovannini collabora con l’Università di Padova. Claudia Mazzeschi è docente di Psicologia generale e Psicologia dinamica presso la facoltà di Scienze della formazione dell’Università di Perugia. Vincenzo Calvo è ricercatore in Psicologia dinamica e docente di Tecniche di counseling familiare presso la facoltà di Psicologia dell’Università di Padova.

Il Rorschach

Una lettura psicoanalitica

di Paul Lerner

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 496

Il testo, che apre una nuova collana dedicata all'uso dei test nella psicologia clinica, si rivolge a un ampio pubblico (clinici in formazione e specialisti che già usano lo strumento) in quanto può essere impiegato sia per l'acquisizione di nuove conoscenze sia per la riflessione su elementi specifici presenti nella pratica clinica. Ha il pregio di essere trasversale alle diverse scuole, in quanto i problemi relativi a una corretta somministrazione e siglatura sono dati per acquisiti. L'aspetto innovativo del volume è quello di offrire una sintesi dei principali contributi di ricerca degli ultimi cinquant'anni e una rilettura degli stessi in un'ottica clinica. In questo modo l'operatore ritrova facilmente le problematiche che quotidianamente affronta nella lettura e nell'interpretazione dei protocolli.-   L'autore Paul M. Lerner, psicoanalista e psicologo, è stato presidente della Society for Personality Assessment. Esercita attualmente a Camden, Maine.

Esame Neuropsicologico Breve 2

Una batteria di test per lo screening neuropsicologico

di Giorgio Arcara, Patrizia Silvia Bisiacchi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 184

L’esame neuropsicologico dell’adulto con lesioni cerebrali o patologie neurodegenerative è oggi considerato indispensabile a fini diagnostici, prognostici, peritali e riabilitativi: è una conditio sine qua non per una completa valutazione psicologica dell’individuo. L’ENB-2 si colloca fra il materiale che non può non essere presente fra gli strumenti psicometrici più aggiornati e affidabili dell’indagine neuropsicologica. Rispetto alla precedente versione, l’ENB-2 presenta rilevanti cambiamenti riguardo ai dati normativi e alla correzione dei punteggi. Il campione è stato ampliato e presenta ora 702 individui adulti di età, sesso e scolarità diversi. Particolare attenzione è stata rivolta alle fasce di età più avanzata rappresentate da un gruppo di soggetti fra i 70 e gli 80 anni e da un gruppo con età superiore agli 80 anni. È ora possibile calcolare, per ogni individuo, un punteggio globale di funzionamento cognitivo, un indice che in ambito clinico fornisce in modo immediato il livello generale di funzionamento. È possibile ora somministrare la batteria ENB-2 anche a distanza di un solo mese allo stesso individuo. L’introduzione di questo nuovo calcolo del punteggio test-retest ha indubbiamente dei vantaggi nella pratica clinica, oltre che nella ricerca di base. Tutto il materiale, i protocolli di valutazione, gli strumenti testistici e le tabelle per la correzione dei punteggi vengono forniti attraverso risorse elettroniche disponibili online sul sito internet della casa editrice. Gli autori Sara Mondini insegna Psicobiologia e Valutazione neuropsicologica all’Università di Padova. Daniela Mapelli insegna Riabilitazione Neuropsicologica all’Università di Padova. Alec Vestri, psicologo e psicoterapeuta, insegna in numerose Scuole di Psicoterapia. Giorgio Arcara, studioso di neurolinguistica, collabora con l’Università di Padova. Patrizia Silvia Bisiacchi insegna Psicobiologia e dirige il dipartimento di Psicologia generale dell’Università di Padova.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.