Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Psicologia dell`educazione

Neuroscienze affettive ed educazione

di Mary Helen Immordino-Yang

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 222

L'autrice presenta i risultati di un lavoro decennale che rivoluziona la teoria e la pratica educativa.

La comprensione sociale precoce

di Maria Legerstee

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 286

Si analizza il modo in cui, nel corso del primo anno di vita, i bambini iniziano a pensare alle altre persone, ai loro sentimenti, alle loro emozioni e intenzioni. Attingendo a una vasta gamma di lavori di ricerca, Maria Legerstee sostiene che i bambini possiedono una comprensione innata delle altre persone e che sono in grado di interagire con gli altri prima dell’acquisizione del linguaggio, in quanto possiedono una primitiva “teoria della mente”. Una efficace sintesi del pensiero attuale sullo sviluppo cognitivo e sociale precoce e sulle origini della teoria della mente. L'autrice Maria Legerstee insegna Psicologia alla York University di Toronto.

Teoria della mente

Tra normalità e patologia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 372

Il volume presenta una serie di contributi originali sulla teoria della mente, intesa come capacità cognitiva e affettiva al contempo, che si sviluppa attraverso l'intero arco della vita e riveste un ruolo cruciale nell'interazione sociale. La prima parte si concentra sul legame tra teoria della mente e cultura, declinata in varie forme, dall'arte alla letteratura alla scuola; la seconda riporta una serie di studi su soggetti caratterizzati da una compromissione dell'abilità mentalistica: bambini e ragazzi ipovedenti e sordi o con disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Il testo è rivolto a studenti, studiosi e operatori dell'area evolutiva e clinica.   Le curatrici Olga Liverta Sempio insegna Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell'educazione all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Antonella Marchetti insegna Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell'educazione all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Flavia Lecciso è docente di Psicologia del ciclo di vita e di Psicologia della relazione educativa all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia.

Psicologia del ciclo di vita

Modelli teorici e strategie d'intervento

di Léonie Sugarman

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 288

La prospettiva del “ciclo di vita” sottolinea il fatto che lo sviluppo umano non si arresta al termine dell’adolescenza ma prosegue attraverso l’età adulta fino alla vecchiaia. L’autrice prende in esame i diversi modi in cui il corso della vita può essere concepito: come una serie di stadi associati all’età, come una sequenza cumulativa, come una serie di compiti evolutivi o come costruzione narrativa che crea un senso di continuità dinamica. Particolare attenzione è rivolta alle strategie di intervento che possono favorire il processo evolutivo. Testo di grande utilità per studenti di psicologia e professionisti di ambiti diversi, dalla salute all’educazione al sostegno sociale.   L’autrice Léonie Sugarman insegna Psicologia al St Martin’s College di Lancaster.

La relazione bambino-insegnante

Aspetti evolutivi e clinici

di Robert C. Pianta

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 280

Il volume presenta le linee teoriche e le prospettive applicative di un nuovo approccio integrato alla relazione bambino-insegnante, inquadrata all'interno del più ampio contesto delle relazioni bambino-adulto. Le finalità dell'approccio, ispirato alla teoria dei sistemi evolutivi, sono sia preventive sia di recupero. Tali finalità sono perseguite attraverso un lavoro specificamente centrato sulla relazione che si instaura - e si trasforma nel tempo - nei contesti scolastici tra il bambino e l'insegnante. Questi è visto come adulto significativo di riferimento, investito dal compito di prendersi cura degli alunni dal punto di vista della crescita tanto cognitiva quanto socio-affettiva. L'opera offre interessanti spunti di riflessione e strumenti operativi a insegnanti, direttori di istituto, consulenti in psicologia, operatori che a vario titolo si occupano del disagio infantile, nonché a genitori di alunni della scuola dell'obbligo.   L'autore Robert C. Pianta è professore di Psicologia clinica e Psicologia dello sviluppo presso la Curry School of Education's Programs dell'Università della Virginia.

La psicologia culturale di Bruner

Aspetti teorici ed empirici

di Mario Groppo, Veronica Ornaghi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 172

Il volume approfondisce il contributo di Bruner elaborato nel corso degli anni Ottanta e Novanta, alla fondazione della psicologia culturale. Nella prima parte i temi affrontati vertono sui fondamenti epistemologici della psicologia culturale bruneriana, con particolare riguardo alle caratteristiche del pensiero narrativo, alle proprietà della narrazione e ai modi di costruzione del Sé attraverso la narrazione autobiografica. Tali tematiche hanno suscitato, negli ultimi anni, un crescente interesse in psicologia dello sviluppo, dell'educazione e della formazione. La seconda parte approfondisce, in una prospettiva evolutiva, le possibilità di applicare la metodologia di Bruner allo studio dei modi narrativi di costruzione del Sé -   Gli autori Mario Groppo è stato professore ordinario di Psicologia dello sviluppo e di Psicologia dell'educazione presso l'Università Cattolica di Milano e ha fondato il Centro di ricerca delle tecnologie dell'istruzione. Veronica Ornaghi insegna Psicologia dell'educazione presso la facoltà di Scienze della formazione, Università Cattolica di Brescia. Ilaria Grazzani è ricercatrice di Psicologia dello sviluppo e dell'educazione presso l'Università Cattolica di Milano e docente di Psicologia dello sviluppo. Letizia Carrubba insegna Metodi e tecniche della psicomotricità presso la facoltà di Scienze della formazione, Università Catolica di Milano e Brescia.

L'abbandono scolastico

Aspetti culturali, cognitivi, affettivi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 306

Il volume offre un quadro dell'abbandono scolastico nella scuola di oggi delineandone forme, fattori e criteri d'intervento. Con l'apporto di punti di osservazione psicologica diversi, come la psicologia culturale, il cognitivismo e la psicoanalisi, analizza le forme di abbandono legate sia all'uscita dalla scuola che al rimanere in essa , i "luoghi" specifici in cui il fenomeno si manifesta, le relazioni, le motivazioni e gli affetti in esso implicati. Inoltre, delinea criteri di prevenzione e di intervento. Si rivolge non solo a studiosi e studenti di psicologia dell'educazione e dello sviluppo ma anche a insegnanti, psicologi e operatori dei servizi interessati ad approfondire la problematica dell'abbandono scolastico nelle sue varie forme. -   I curatori Olga Liverta Sempio è professore associato di Psicologia dell'educazione presso l'Università Cattolica di Milano. Per la Raffello Cortina Editore ha pubblicato Il pensiero dell'altro, con A. Marchetti e Vygotskij, Piaget, Bruner. Emanuela Confalonieri, psicologa, dottore di ricerca in psicologia sociale e dello sviluppo, si occupa di tematiche legate alla psicologia dello sviluppo e dell'educazione. Giuseppe Scaratti è docente di Psicologia della formazione presso l'Università Cattolica di Milano. Per la Raffaello Cortina ha pubblicato Formazione e narrazione, con Cesare Kaneklin.

Conversazione e sviluppo cognitivo

di Michael Siegal

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 242

Nelle ricerche psicologiche volte a valutare la “profondità” della conoscenza infantile il ricercatore presuppone che il bambino condivida la sua definizione del contesto fisico e sociale dell’esperimento, nonché scopi e significato delle domande che gli vengono rivolte. Così, gli inevitabili squilibri di conoscenza e di potere tra adulto e bambino rendono necessaria l’adozione, da parte di quest’ultimo, di strategie anche fantasiose per far fronte all’incertezza del senso della situazione complessivamente intesa. Conversazione e sviluppo cognitivo propone pertanto di optare per modelli di ricerca “dalla parte del bambino”, alla luce dei quali vengono rivisitati i processi di insegnamento-apprendimento, le relazioni familiari, le concezioni relative all’amicizia, la comprensione della bugia. L'autore Michael Siegal è professore di Psicologia dello sviluppo all’Università di Sheffield in Inghilterra. I suoi interessi riguardano lo sviluppo del linguaggio e la consapevolezza conversazionale nei bambini piccoli, le teorie della mente, le influenze della cultura sul ragionamento scientifico, le abilità pragmatiche a seguito di danni cerebrali e la conoscenza nei bambini disabili.

Mente e cultura

Tecnologie della comunicazione e processi educativi

di Mario Groppo, M. Clara Locatelli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

Il pensiero dell'altro

Contesto, conoscenza e teorie della mente

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 546

Rappresentazioni e affetti

Carattere e interazione nello sviluppo dei bambini

di Francesca Emiliani, Luisa Molinari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 194

Alfabetizzazione e oralità

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 318

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.