Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Saggi

Follia e psichiatria

Detti e scritti 1957-1984A cura di Mauro Bertani e Pier Aldo Rovatti

di Michel Foucault

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 322

Da ''La psicologia dal 1850 al 1950'' (1957) a ''Archeologia di una passione'' (1984), questa selezione di testi, interviste e conferenze di Michel Foucault, un maestro del pensiero del Novecento, restituisce al lettore italiano uno dei grandi assi della sua riflessione: l’interrogazione sull’enigma della follia e sui meccanismi di definizione del potere psichiatrico. In oltre trent’anni di ricerche appassionate e di lavoro febbrile, al centro delle preoccupazioni teoriche e politiche di Foucault è stata l’indagine su quell’''Homo psychologicus'' che altre epoche e altre culture non avevano mai conosciuto e in cui noi oggi riconosciamo la nostra verità. L'autore Di Michel Foucault (1926-1984) nelle nostre edizioni sono stati pubblicati ''Malattia mentale e psicologia'' (1997) e ''Il sogno'' (2003).

Percorsi del riconoscimento

di Paul Ricoeur

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 316

Per la prima volta il pensiero filosofico si interroga sul “riconoscimento”, un termine mai prima oggetto di una specifica riflessione. Ricoeur ripercorre i principali testi dell’Occidente, da Omero ai nostri giorni, passando per Aristotele, Descartes, Hobbes, Kant, Hegel, alla luce delle svariate accezioni del riconoscimento nel loro scandirsi attraverso la storia delle idee filosofiche. La posta in gioco consiste nello scoprire le varie modulazioni dell’agire che il riconoscimento dischiude, soprattutto sul piano etico e politico.

Bergson

Il filosofo del software

di Renato Barilli

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 146

Per capire le ragioni che fanno di Bergson un filosofo fondamentale del nostro tempo lo si deve disancorare da un’immagine di maniera che ne fa un campione di sensibilismo sottile, quasi più vicino ai letterati che ai filosofi e agli scienziati. A tale scopo, Renato Barilli mostra come Bergson abbia tracciato una filosofia corrispondente a tutti i postulati della scienza e della tecnologia dei nostri giorni e come la sua tenace lotta contro la geometrizzazione dell’esperienza sia anche la rivalsa del “soft” contro le vecchie pretese illuministiche che hanno difeso a oltranza il rigido, il rettilineo, ovvero lo “hard”. L’autore Renato Barilli insegna Fenomenologia degli stili all’Università di Bologna. Tra le sue molte pubblicazioni, “Corso di estetica” (il Mulino 1995), “L’arte contemporanea” (Feltrinelli 2002), “Maniera moderna e modernismo” (Feltrinelli 2004).

Immagini malgrado tutto

di Georges Didi-Huberman

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 228

A partire da quattro foto strappate all’inferno di Auschwitz, questo libro sviluppa un’originale riflessione sulla memoria, l’immagine e l’opera d’arte. La posta in gioco è la possibilità di accostarci a quella realtà per molti inimmaginabile che furono i campi di sterminio nazisti. Ma non si tratta solo di questo. Si tratta anche di capire quali siano i limiti e le potenzialità specifiche dell’immagine in quanto tale, artistica, fotografica, cinematografica. È il problema al quale Georges Didi-Huberman lavora da anni, e che lo ha portato all’attenzione di un vasto pubblico internazionale. L’autore Georges Didi-Huberman, storico dell’arte e filosofo, insegna all’École des hautes études en sciences sociales a Parigi. Tra i suoi testi tradotti in italiano “Aprire Venere” (Einaudi 2001), “La sopravvivenza dell’immagine” (Bollati Boringhieri, 2004), “Ninfa moderna” (il Saggiatore, 2004).

Il metodo 6. Etica

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 232

Nel sesto volume del suo “Metodo”, il più concreto e forse il più accessibile, Edgar Morin si pone l’obiettivo di investigare l’attuale crisi, propriamente occidentale, dell’etica.

La logica della convinzione

Il pensiero sovrano

di Fernando Gil

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 286

Di quale logica si arma il potere sovrano, democratico o totalitario che sia, nel giustificare la propria esistenza e la propria pretesa di unicità? Non è forse il potere una relazione in cui l’autorità non può fare a meno dei dominati e il “monarca” deve cercare di continuo nuovi sudditi? Nello svelare come la massima potenza possa significare minima forza Fernando Gil ci porta nei territori più rischiosi, dove sono in gioco libertà, proprietà e sicurezza dei cittadini. Ma per dirla con Hölderlin: “Dove c’è il pericolo, cresce anche ciò che salva”. L’autore Fernando Gil insegna all’Ecole des hautes études en sciences sociales di Parigi e all’Università di Lisbona. Tra le sue opere ricordiamo Prove (Jaca Book, 1990).

Durata e simultaneità

di Henri Bergson

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 220

‘’Durata e simultaneità’’ è l’opera in cui Henri Bergson discute i presupposti e gli esiti della teoria della relatività. La questione riguarda il tempo, che dopo la grande rivoluzione teorica formulata da Einstein sembra dover rinunciare alla propria unità e indivisibilità. Ma per il filosofo le cose devono essere affrontate nella loro concretezza. E la concretezza del tempo, per Bergson, non sta affatto nella sua misura, ma nella sua durata. Ancora oggi attualissimo, questo testo è una delle testimonianze fondamentali del modo in cui scienza e filosofia possono confrontarsi e scontrarsi su un terreno comune e rivelare così la natura dei propri metodi e il senso del proprio lavoro. L’autore Henri Bergson (1859-1941) è tra i massimi nomi della filosofia mondiale di ogni tempo. Nelle nostre edizioni sono già stati pubblicati “Saggio sui dati immediati della coscienza” (2002) e “L’evoluzione creatrice” (2002).

La conoscenza ecologica

Attualità di Gregory Bateson

di Sergio Manghi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 164

Le riflessioni di Gregory Bateson, il grande antropologo inglese, anticipano quella svolta nel modo di pensare resa indifferibile dalle sfide dell’era globale, nella quale, come nel Paese delle Meraviglie di Alice, si ha la sensazione che “vengano giocati molti giochi contemporaneamente, e che durante il gioco cambino le regole di ciascuno”. La conoscenza ecologica è un invito a scoprire l’attualità del suo stile di pensiero, analizzandone alcuni temi cruciali: la creatività dei processi di conoscenza, il loro carattere relazionale, le illusioni di controllo del mondo da parte di individui o collettività e, infine, il richiamo alla necessità del sacro formulato da Bateson negli ultimi anni della sua vita. L’autore Sergio Manghi è docente di Sociologia della conoscenza all’Università degli Studi di Parma. Ha pubblicato “Il gatto con le ali” (Feltrinelli 1990) e, nelle nostre edizioni, “Attraverso Bateson” (1988).

Il metodo 2. La vita della vita

di Edgar Morin

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 588

Morin si propone di promuovere nel presente volume il fatto di chiarire l'autonomia e la dipendenza dell'organizzazione vivente in rapporto all'ambiente in cui si inserisce.

La memoria, la storia, l'oblio

di Paul Ricoeur

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 768

Prefazione di Daniella IannottaIl dovere della memoria. Si ha certo ragione di invocarlo contro la tentazione di dimenticare i periodi bui della storia individuale o collettiva. Paul Ricoeur, uno dei più importanti filosofi contemporanei, ci aiuta a interpretare questa ingiunzione, a riscoprirne il senso e la pertinenza. Cos’è il ricordo? Cosa significa scrivere la storia? I nostri obblighi nei confronti del passato non sono però tutti di memoria. Non bisogna anche saper dimenticare? La preoccupazione di Ricoeur è allora di vedere a quali condizioni si possa parlare di una memoria felice - e di un oblio felice -, riequilibrando gli scarti del passato e aprendosi, se possibile, all’esperienza del perdono.

Fenomeni mentali

Un'introduzione alla filosofia della mente

di Tim Crane

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 264

Cosa sono i fenomeni mentali? La tesi di Tim Crane è che la caratteristica essenziale dei fenomeni mentali sia l’intenzionalità, cioè la capacità della mente di rappresentare oggetti o vertere su di essi. L’autore si oppone alle concezioni della mente che dividono i fenomeni mentali in due categorie, l’intenzionale e il qualitativo, proponendo invece una teoria unificata di tutti i fenomeni mentali. Crane descrive i dibattiti fondamentali sul problema mente-corpo, su quello della coscienza, della percezione e dell’intenzionalità stessa, fornendo un’introduzione aggiornata alla filosofia della mente per tutti gli studiosi dell’argomento. L’autore Tim Crane insegna Filosofia allo University College di Londra e dirige il programma di Filosofia alla School of Advanced Studies dell’Università di Londra.

È possibile oggi la filosofia?

Lezioni al Collège de France 1958-1959 e 1960-1961

di Maurice Merleau-Ponty

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 328

Le note stilate da Merleau-Ponty in preparazione dei corsi su “La filosofia oggi” e “L’ontologia cartesiana e l’ontologia d’oggi” interrogano in vario modo l’esercizio filosofico. Come è possibile la filosofia oggi, dopo l’impresa fenomenologica? Mentre risponde a precise esigenze didattiche, il pensiero di Merleau-Ponty, il più importante filosofo francese d’indirizzo fenomenologico e uno dei più originali del ventesimo secolo, si articola attraverso il confronto con Husserl e Heidegger, di cui mostra i meriti ma anche i limiti, e con Descartes: un patrimonio straordinario di elementi di riflessione per l’indagine filosofica. L’autore Maurice Merleau-Ponty (1908-1961) ha insegnato all’Università di Lione, poi alla Sorbona e infine al Collège de France. E’ l’autore di "La struttura del comportamento" (Bompiani, 1963), "Fenomenologia della percezione" (il Saggiatore, 1965) e "La natura" (Raffaello Cortina,1996).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.