Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Neurobiologia del tempo

sconto
5%
Neurobiologia del tempo
titolo Neurobiologia del tempo
autore
argomenti Neuroscienze e Neuropsicologia
Scienza e Divulgazione scientifica
collana Scienza e idee, 275
editore Raffaello Cortina Editore
formato Libro
pagine 166
pubblicazione 07/2020
ISBN 9788832851755
 
16,00 15,20
 
risparmi: € 0,80
Spedito in 2-3 giorni lavorativi
Nuova edizione

La neurobiologia del tempo – è la tesi del libro – è certamente uno dei meccanismi fondamentali della coscienza. Il senso del tempo è reale ed è una dimensione essenziale della vita. Come il linguaggio e il senso dello spazio, è un evento biologico prodotto da meccanismi nervosi emersi per selezione naturale. L’organizzazione nervosa dei meccanismi del tempo è complessa: le neuroscienze cognitive, impegnate nello studio dei processi che danno vita ai contenuti della coscienza – come il dolore fisico, lo spazio, il senso del bene e del male, la volontà, la musica, il silenzio, il movimento – se ne occupano da almeno trent’anni, ma alcuni dilemmi fondamentali restano ancora da chiarire.
Per rendere conto degli ultimi risultati della ricerca, questa nuova edizione è aggiornata con studi e pubblicazioni recenti sul senso del tempo negli uomini e negli animali e con nuove valutazioni di ricerche fondamentali.
 

Biografia dell'autore

Arnaldo Benini

Arnaldo Benini è professore emerito di Neurochirurgia e neurologia presso l’Università di Zurigo. Collabora alle pagine di scienza e filosofia del Domenicale del Sole 24 Ore. Nelle nostre edizioni ha pubblicato La mente fragile (2018) e Neurobiologia del tempo (2020, nuova edizione).

Rassegna stampa per Neurobiologia del tempo

NEUROBIOLOGIA DEL TEMPO DI ARNALDO BENINI: PER SEMPRE A VOLTE È SOLO UN SECONDO.
Com'è inutile negare la realtà del tempo.
Passato, presente, futuro: sta tutto nel cervello, tra neuroni e sinapsi.
La biologia del tempo è nascosta nei nostri nervi.
La mente umana? Una meravigliosa macchina del tempo.
La percezione del tempo è (quasi) un'opinione.
Arnaldo Benini è professore emerito di neurochirurgia e neurologia dell'Università di Zurigo. È stato primario di neurochirurgia alla Schulthess Klinik di Zurigo. Tra le sue pubblicazioni in italiano, ricordiamo, per Garzanti, Che cosa sono io. Il cervello alla ricerca di Sé stesso (2009) e La coscienza imperfetta. Le neuroscienze e il significato della vita (2012); per Raffaello Cortina Neurobiologia del tempo (2017) e il recente La mente fragile. L'enigma dell'Alzheimer (2018). Collabora alle pagine di Scienza e filosofia dell'edizione domenicale del Sole24Ore e alla pagina culturale del Corriere del Ticino.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.