Chiara Cappelletto presenta Arte e agency

Attenzione, controllare i dati.

Chiara Cappelletto presenta Arte e agency

Chiara Cappelletto presenta Arte e agency Chiara Cappelletto presenta Arte e agency
Sabato 17 aprile alle 18 Chiara Cappelletto presenterà il volume da lei curato Arte e agency di Alfred Gell. Interverranno Barbara Carnevali, Emanuele Coccia e Stefano Velotti.
L'incontro si svolgerà a questo link Zoom. 

Arte e agency
Edizione italiana a cura di Chiara Cappelletto
Postfazione di Carlo Severi
Che cos’è l’arte? Qual è la sua forza? Queste le domande che Alfred Gell solleva in Arte e agency, convinto che le statue di Michelangelo e i tatuaggi maori pongano i medesimi problemi e sollevino alcune delle più importanti questioni che l’antropologia deve discutere. L’origine del potere che gli oggetti artistici esercitano su di noi dipende dal modo in cui vengono realizzati: veniamo incantati dalla tecnica con cui uomini diversi da noi forgiano i materiali. Il marmo e la pelle incorporano i gesti che li hanno modificati, le intenzioni di coloro che li hanno trasformati, e agiscono come persone in carne e ossa. Sono agenti sociali.
Testo all’avanguardia all’epoca della sua stesura, torna a esserlo oggi tanto per comprendere processi artistici à la Damien Hirst e installazioni che mettono in scena corpi viventi, artefatti d’uso comune e dispositivi tecnologici, quanto per dialogare proficuamente con posizioni filosofiche come le teorie dell’embodiment e della mente estesa, i nuovi materialismi e l’estetica contemporanea.

L'autore
Alfred Antony Francis Gell (1945-1997), antropologo tra i più brillanti e originali della sua epoca, ha insegnato alla London School of Economics e ha condotto ricerche sul campo in Melanesia e in India. Lettore di Pierre Bourdieu, che considera suo maestro insieme a Edmund Husserl e Claude Lévi-Strauss, ritiene che l’arte sollevi alcuni dei più importanti problemi cui l’antropologia possa rivolgersi.

Arte e agency

Una teoria antropologica

di Alfred Gell

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 438

Che cos’è l’arte? Qual è la sua forza? Queste le domande che Alfred Gell solleva in "Arte e agency".

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento