Vitamina E e garze siliconate nel trattamento delle ferite - Antonio Stanizzi - Raffaello Cortina Editore - Servizio Raffaello Cortina Editore

Attenzione, controllare i dati.

Vitamina E e garze siliconate nel trattamento delle ferite

Vitamina E e garze siliconate nel trattamento delle ferite
titolo Vitamina E e garze siliconate nel trattamento delle ferite
Formato Servizio
Anno 2022
Una quindicina d’anni fa cominciammo a sperimentare l’uso topico della vitamina E nel trattamento delle ferite, utilizzando in particolare α-tocoferolo acetato (α-TA) in forma oleosa. L’evidenza clinica dei benefici ottenuti in termini di tempi di guarigione e di controllo delle infezioni locali ci ha portato a estenderne l’uso anche alle ustioni, ai traumi con perdite di sostanza superficiali e ad alcune tipologie di interventi chirurgici. In questo percorso, siamo arrivati ad associare l’olio di α-TA a specifiche garze siliconate intrise della stessa vitamina, che consentono di rinnovare la medicazione in modo quasi completamente indolore, a intervalli maggiori e con costi minori. Ciò rende queste terapie particolarmente interessanti in campo pediatrico: permette di evitare la sedazione in ambiente ospedaliero e, per la semplicità di attuazione, facilita la medicazione in prestazioni ambulatoriali e ambiente domiciliare.
 

Biografia dell'autore

Antonio Stanizzi

Clinica di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva degli Ospedali Riuniti di Ancona.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.