Tracciare la rotta

sconto
5%
Tracciare la rotta
13,00 12,35
 
risparmi: € 0,65
Spedito in 2-3 giorni lavorativi

Disponibile anche nel formato

L’ipotesi di Latour è che non si possono comprendere le posizioni politiche degli ultimi cinquant’anni se non si attribuisce un posto centrale alla questione del mutamento climatico e della sua negazione, di cui Donald Trump non è che il simbolo più conosciuto. È questa la chiave per rileggere e comprendere l’esplosione delle disuguaglianze, l’ampiezza della deregulation, la critica alla mondializzazione e il desiderio di tornare alle vecchie protezioni dello Stato nazionale.
Siamo entrati nell’epoca di un profondo disorientamento, che vede la terra sottrarsi a noi umani come mondo comune da condividere, reagendo alle nostre azioni con sconvolgimenti climatici globali. Per contrastare tale situazione occorre tracciare una nuova rotta e dunque disegnare una mappa delle posizioni imposte da questo nuovo paesaggio, avendo come obiettivo una terra diversamente abitabile per noi e per i nostri figli.
 

Biografia dell'autore

Bruno Latour

Bruno Latour è stato un filosofo della scienza, sociologo e antropologo. Ha insegnato a Sciences Po a Parigi e alla London School of Economics and Political Science. Per le nostre edizioni ha pubblicato Politiche della natura. Per una democrazia delle scienze (2000).

Rassegna stampa per Tracciare la rotta

Tutti i volti di Bruno Latour.
Il nuovo clima delle parole.
Si cerca una via d'uscita dall'eccesso, da disuguaglianze e mondializzazione.
Ambiente, politica e sostenibilità: le nuove sfide degli scenari globali.
Si cerca una via d'uscita dall'eccesso di disuguaglianze e mondializzazione.

News che parlano di: Tracciare la rotta

Sabato 16 novembre alle 18.00 Bruno Latour (Tracciare la rotta, 2018) sarà a Napoli.
Tutti i libri, gli incontri e i nostri autori presenti al Festivaletteratura di Mantova, in programma dal 5 al 9 settembre 2018.