Raffaello Cortina Editore al KUM Festival
Vai al contenuto della pagina

Raffaello Cortina Editore al KUM Festival

Raffaello Cortina Editore al KUM Festival Raffaello Cortina Editore al KUM Festival
I nostri autori ed eventi al KUM Festival 2024, che si terrà a Pesaro dal 5 al 7 aprile. 

6 aprile, 15.15, Palazzo Ciacchi
Il crimine minorile, come la pioggia
Mauro Grimoldi (Dieci lezioni sul male) in dialogo con Barbara Giacominelli

6 aprile, 16.30, Teatro Sperimentale
La parola della scuola
Lectio di Ivano Dionigi (L'apocalisse di Lucrezio)

6 aprile, 14.00, Teatro Sperimentale
Il passato che non può passare
Lectio di Luigina Mortari (La politica della cura)

6 aprile, 17.45, Palazzo Ciacchi
Incontrare la morte: la cura e la formazione alla fragilità
Luigina Mortari (La politica della cura) in dialogo con Giulio Costa e Michele Rugo

6 aprile, 20.15, Sala della Repubblica
Le intelligenze del futuro. Apprendere al tempo degli algoritmi
Stefano Moriggi (Postmedialità) in dialogo con Andrea Bellavita

Dieci lezioni sul male

I crimini degli adolescenti

di Mauro Grimoldi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 296

Un viaggio nella mente dei ragazzi violenti per riflettere sulle origini del male e sulle sue conseguenze

L'apocalisse di Lucrezio

Politica, religione, amore

di Ivano Dionigi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 208

La modernità di un autore che ha cambiato il volto della cultura europea

La politica della cura

Prendere a cuore la vita

di Luigina Mortari

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 238

La pratica della cura è fondamentale per la vita: avere cura di sé, degli altri, delle istituzioni, della natura.

Postmedialità

Società ed educazione

di Stefano Moriggi

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 216

L'estinzione dei media di massa, scandita dal ritmo incalzante dell'innovazione tecnologica, espone la specie umana a orizzonti e contesti inediti e non facilmente decifrabili. Come potranno evolvere la scuola e la scena degli apprendimenti convivendo con le intelligenze artificiali? Quali strategie educative potranno configurare plausibili modelli di cittadinanza in una società datificata? E come si potrà riconoscere l'attendibilità di una notizia nel polimorfo orizzonte di una disinformazione digitalmente aumentata? In questo volume postmedialità, ancor più che la definizione di un'epoca in divenire, è lo sfaccettato spazio concettuale entro cui studiosi di diversa formazione hanno deciso di confrontarsi per provare a intercettare le dinamiche di un futuro sostenibile.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.