Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Paolo Rigliano

Condividi

Libri dell'autore

Doppia diagnosi

Tra tossicodipendenza e psicopatologia - Nuova Edizione

di Paolo Rigliano

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 336

Il testo analizza lo stato attuale delle conoscenze sulla doppia diagnosi: la presenza nello stesso soggetto di un comportamento tossicomanico (spesso con abuso di più sostanze) e di una sintomatologia psichiatrica. Oggi più di ieri, i fenomeni di dipendenza chiamano in causa l’intera complessità psichica della persona, di cui sono solo una parte i differenti sottosistemi di sofferenza, strutturati o meno in una precisa forma psicopatologica. Come già la prima edizione, anche questa offre una visione complessiva di tutte le dipendenze, basata su circuiti che si sviluppano su piani interrelati e si articolano con il contesto familiare e sociale. L’autore presenta un’ipotesi sistemica delle relazioni di dipendenza, delineando la struttura che connette cognizioni, emozioni, relazioni e scelte che sostengono la catena tossicomanica. Alla luce delle novità emerse negli ultimi anni, si evidenzia la diffusione di nuovi oggetti di dipendenza. Vecchi consumi, come quello di alcol, riprendono vigore, mentre aumenta sempre più la dipendenza dal gioco d’azzardo. Inoltre, è stato pubblicato il nuovo DSM-5®, che apporta cambiamenti che influenzeranno il pensiero e la prassi clinica di tutti i professionisti della salute mentale. Proprio tenendo conto di tali novità, il testo illustra le strategie interpretative più utili per curare vecchie e nuove dipendenze. L'autore Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, criminologo e sessuologo, vive e lavora a Milano, dove dirige un servizio psichiatrico territoriale. Si occupa in particolare di disturbi bipolari e di terapia familiare. Nelle nostre edizioni ha pubblicato, tra gli altri, Cocaina. Consumi, psicopatologia, trattamento (con E. Bignamini, 2009) e Curare i gay? Oltre l’ideologia riparativa dell’omosessualità (con J. Ciliberto e F. Ferrari, 2012).

Gay e lesbiche in psicoterapia

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 358

Gli autori si rivolgono a tutti gli psicologi, gli psichiatri e gli psicoterapeuti, di ogni scuola e indirizzo, con proposte rigorose, di metodo e di contenuto, riguardo alla condizione delle persone gay e lesbiche. Vengono presi in esame i differenti modelli psicoterapeutici, dalla psicoanalisi al cognitivismo alla terapia sistemico-relazionale, per definire tecniche interpretative adeguate, che stimolino la sperimentazione di soluzioni inedite. Si affrontano anche problemi specifici e concreti: come decodificare la domanda di ''guarire'' dall’omosessualità, come affrontare i comportamenti a rischio e i dilemmi etici e deontologici. I curatori Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, dirige una struttura psichiatrica territoriale dell’Ospedale San Carlo di Milano. Nella collana di Psicologia clinica ha già pubblicato ''Doppia diagnosi'' (2004). Margherita Graglia, psicologa e psicoterapeuta, affianca all’attività clinica quella di formatrice e consulente presso università e enti pubblici sui temi dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere.

Cocaina

Consumo, psicopatologia, trattamento

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 366

L’uso e l’abuso di cocaina stanno diventando uno tra i più gravi problemi sociali, educativi e clinici che gli operatori dei più diversi settori si trovano ad affrontare. A partire dall’esperienza concreta dei clinici che lavorano in prima linea, il testo propone un panorama completo delle conoscenze scientifiche sulla diagnosi e sulle strategie terapeutiche, offrendo un preciso modello di gestione del trattamento, basato sull’interpretazione del consumo di cocaina  come ricerca di un Sé maniacale. I curatori Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, dirige una struttura psichiatrica territoriale dell’Ospedale San Carlo di Milano. Nella collana di Psicologia clinica ha pubblicato Doppia diagnosi (2004) e Gay e lesbiche in psicoterapia (2006). Emanuele Bignamini, psichiatra e analista della Società italiana di psicologia individuale, dirige il dipartimento Dipendenze 1 della ASL Torino 2.

Curare i gay?

Oltre l'ideologia riparativa dell'omosessualità

di Paolo Rigliano, Jimmy Ciliberto

editore: Raffaello Cortina Editore

pagine: 278

Per la prima volta viene presentato al pubblico italiano un testo che affronta il problema delle terapie riparative da un punto di vista rigorosamente scientifico, analizzandole nei loro aspetti clinici, psicoterapeutici e culturali e dimostrandone l’inefficacia e la dannosità. Gli autori propongono invece un modello di accoglienza delle persone omosessuali in psicoterapia, valido per ogni rapporto di cura, basato sulle evidenze scientifiche e sul rispetto dei loro diritti e delle loro prerogative. È anche il primo libro a riflettere sui gay credenti in psicoterapia. Gli autori Paolo Rigliano, psichiatra e psicoterapeuta, dirige un Servizio territoriale psichiatrico all’ospedale San Carlo di Milano. Nelle nostre edizioni ha pubblicato Doppia diagnosi (2004). Jimmy Ciliberto, psicologo e psicoterapeuta, collabora con numerose strutture pubbliche e private come clinico e formatore. Federico Ferrari, psicologo e psicoterapeuta, collabora con il Centro milanese di terapia della famiglia.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.